Messinscèna: Jacopo Tomassini 3076 utenti online in questo momento
exibart.com
 
community
Express
22/06/2019
L'Adidas ha annunciato una capsule collection omaggio a Keith Haring
21/06/2019
La scuola di Twin Peaks verrà demolita a luglio
21/06/2019
Valentino Catricalà è il direttore della sezione arte di Maker Faire Roma
+ archivio express
Exibart.segnala
Blog
recensioni
rubriche

arte contemporanea, collettiva NUMERO CROMATICO presso PASTIFICIO CERERE ​ Via Degli Ausoni 1 Roma 00185

Roma - mer 12 giugno 2019

Messinscèna: Jacopo Tomassini

Messinscèna: Jacopo Tomassini

 [Vedi la foto originale]
NUMERO CROMATICO presso PASTIFICIO CERERE
vai alla scheda di questa sede
Exibart.alert - tieni d'occhio questa sede
Via Degli Ausoni 1 (00185)
+39 3291337741
numerocromatico@gmail.com
www.numerocromatico.com
individua sulla mappa Exisat
individua sullo stradario MapQuest
Stampa questa scheda
Eventi in corso nei dintorni

Messinscèna è un progetto di Numero Cromatico che vuole analizzare le attuali realtà artistiche attraverso un dispositivo di mostre one shot. Ogni appuntamento è dedicato ad un unico artista. Verrà esposta una sola opera che resterà in mostra per cinque ore, dalle 19:00 alle 00:00.
orario: 19-24
(possono variare, verificare sempre via telefono)
biglietti: free admittance
vernissage: 12 giugno 2019. ore 19
autori: Jacopo Tomassini
genere: arte contemporanea, serata - evento, personale

segnala l'evento ad un amico

mittente:
e-mail mittente:
e-mail destinatario:
messaggio:

individua sulla mappa

comunicato stampa
Messinscèna è un progetto di Numero Cromatico che vuole analizzare le attuali realtà artistiche attraverso un dispositivo di mostre one shot. Ogni appuntamento è dedicato ad un unico artista. Verrà esposta una sola opera che resterà in mostra per cinque ore, dalle 19:00 alle 00:00, in uno spazio dedicato e sempre identico.

In questo appuntamento è stato invitato Jacopo Tomassini.

Perché messinscèna? Mutuato dal lessico teatrale vogliamo mostrare, mettere in scena, linee di pensiero e progetti di ricerca. Mettere in mostra e aprire un dialogo tra ricerche diverse, cercando di capire se e quali sono le connessioni e le diversità. L’intenzione del progetto è anche creare un luogo di dialogo tra pensieri convergenti e divergenti, capire se ci sono linee di pensiero e quali possono essere le loro applicazioni.

Ogni artista ha a disposizione lo stesso ambiente nel quale creare una particolare forma di relazione tra pubblico ed opera. Nel proprio appuntamento, per 5 ore, ogni artista inventerà forme di allestimento e di fruizione dell’opera. Il pubblico verrà invitato vivere l’esperienza secondo regole precise.

Il prossimo e ultimo appuntamento prima della pausa estiva:
Silvio Saccà - 19 giugno 2019

Il progetto è in collaborazione con Untitled Association.

Jacopo Tomassini (Roma, 1979) studia Storia e critica del Cinema all'università di Roma “La Sapienza, inizia a lavorare come aiuto regista in differenti produzioni cinematografiche.
Tra il 2013 e il 2015 frequenta il Master di Fondazione Fotografia Modena.
Nel 2010 si avvicina alle arti visive collaborando con diversi artisti, interessato a esplorare nuove aree di ricerca e di sperimentazione. Dal 2012 inizia la sua ricerca artistica: attraverso l’utilizzo di diversi generi e tecniche espressive - dallo still life al collage, dalla performance all’installazione, dall’assemblage al ritratto - indaga la natura, le ambiguità e le contraddizioni dell’immagine fotografica, giocando con la relazione che da sempre ha con i media della comunicazione e le altre arti visive.
 
Il navigatore dell'arte
trovamostre
@exibart on instagram