Giorgio Mantici - Attraverso un bosco colorato 3071 utenti online in questo momento
exibart.com
 
community
Express
24/07/2019
Una gara da 2 milioni di euro per il risanamento del Museo Archeologico di Aquileia
23/07/2019
Il viaggio dentro e fuori di te, per il prossimo manifesto di Flashback Opera Viva a Torino
22/07/2019
Partecipa all'edizione 2019 di Fuori Fuoco Moak e racconta il caffè in tutte le sue forme
+ archivio express
Exibart.segnala
Blog
recensioni
rubriche

arte contemporanea, collettiva FIDIA ARTE MODERNA ​ Via Angelo Brunetti 49 Roma 00186

Roma - dal 20 giugno al 4 luglio 2019

Giorgio Mantici - Attraverso un bosco colorato

Giorgio Mantici - Attraverso un bosco colorato
"Bosco d'autunno" 2018, papiers collés, cm. 100x70
 [Vedi la foto originale]
FIDIA ARTE MODERNA
vai alla scheda di questa sede
Exibart.alert - tieni d'occhio questa sede
Via Angelo Brunetti 49 (00186)
+39 063612051 , +39 0697613319
info@artefidia.com
www.artefidia.com
individua sulla mappa Exisat
individua sullo stradario MapQuest
Stampa questa scheda
Eventi in corso nei dintorni

La Galleria Fidia presenta “Attraverso un bosco colorato” , mostra personale di Giorgio Mantici. Per l’occasione verranno esposte le opere della produzione recente dell’artista, realizzate utilizzando la tecnica del papiers collés.
orario: dal Lunedì al Venerdì 10-13 | 16-19.30 sabato 10-13
(possono variare, verificare sempre via telefono)
biglietti: free admittance
vernissage: 20 giugno 2019. h 18.30
catalogo: in galleria. a cura di Veronica Proietti
curatori: Fausto Fiume
autori: Giorgio Mantici
genere: arte contemporanea, personale

segnala l'evento ad un amico

mittente:
e-mail mittente:
e-mail destinatario:
messaggio:

individua sulla mappa

comunicato stampa
La Galleria Fidia presenta “Attraverso un bosco colorato” , mostra personale di Giorgio Mantici.
Per l’occasione verranno esposte le opere della produzione recente dell’artista, realizzate utilizzando la tecnica del papiers collés: fogli di carta colorati con motivi stampati su cui il pittore interviene colorandoli a proprio piacimento per poi applicarli sulla tela.

“Giorgio Mantici presenta un percorso all’interno di questa mostra in cui persiste un legame con la natura figurativa seppur col rifiuto della prospettiva scientifica ma piuttosto utilizzando la prospettiva cinese a volo d’uccello in cui da qualsiasi punto di vista si guarda l’opera, si ha una visione d’insieme perfetta, rimandando all’idea di una continuità di narrazione, ripresa anche dai cubisti, e dall’arte giapponese. Il richiamo al figurativo è reso attraverso la faticosa eliminazione della descrizione del dettaglio, a favore di una narrazione fatta con il colore. Ritroviamo un lavoro simile al processo di Piet Mondrian: partendo dall’osservazione della natura, dalla riproduzione figurativa dell’albero, si arriva passando per varie fasi di sintesi, all’astrattismo, mantenendo comunque, non solo uno stretto legame con la natura, ma anche l’idea di bello, un bello finalmente moderno. Lo spettatore sarà guidato attraverso un bosco in Umbria fatto di forme colorate che compongono una sorta di suite musicale dove le note sono sostituite da quelle forme colorate che alla fine diventano soltanto il colore che ci circonda quando ci troviamo a passeggiare in un bosco colorato, come in un sogno felice”.
(dalla presentazione in catalogo di Veronica Proietti)
 
Il navigatore dell'arte
trovamostre
@exibart on instagram