Open spaces - Senze: Le Residenze Artistiche del Mabos 2019 3087 utenti online in questo momento
exibart.com
 
community
Express
19/07/2019
A settembre, a Roma apriranno le porte di una nuova Fondazione
19/07/2019
Addio a Mattia Torre, raffinato autore di teatro e tv, padre della serie Boris
19/07/2019
Il segreto di Stonehenge? Secondo un recente studio, era il lardo
+ archivio express
Exibart.segnala
Blog
recensioni
rubriche

arte contemporanea, collettiva MABOS - MUSEO D’ARTE DEL BOSCO DELLA SILA ​ contrada Granaro Sorbo San Basile 88050

Sorbo San Basile (CZ) - dal 28 giugno al 7 luglio 2019

Open spaces - Senze: Le Residenze Artistiche del Mabos 2019

Open spaces - Senze: Le Residenze Artistiche del Mabos 2019

 [Vedi la foto originale]
MABOS - MUSEO D’ARTE DEL BOSCO DELLA SILA
vai alla scheda di questa sede
Exibart.alert - tieni d'occhio questa sede
Contrada Granaro (88050)
Nei Pressi Del Parco Hotel Granaro
+39 0961922091
info@museomabos.com
www.museomabos.com
individua sulla mappa Exisat
individua sullo stradario MapQuest
Stampa questa scheda
Eventi in corso nei dintorni

Si parte con le residenze Sense del Mabos del 2019 con il primo appuntamento dal nome Open Spaces. Tiziano Bellomi, Gianluca Capozzi, Giovanni Fava ed Eleonora Picariello gli artisti selezionati e per "i Diari Critici del Mabos" la giovane Storica d'Arte Vanessa Vasapollo
orario: 09-13 e 14-18
(possono variare, verificare sempre via telefono)
biglietti: free admittance
vernissage: 28 giugno 2019. h 9
autori: Tiziano Bellomi, Gianluca Capozzi, Giovanni Fava, Eleonora Picariello
genere: arte contemporanea, performance - happening, altro

segnala l'evento ad un amico

mittente:
e-mail mittente:
e-mail destinatario:
messaggio:

individua sulla mappa

comunicato stampa
Si parte con le residenze Sense del Mabos del 2019 con il primo appuntamento dal nome Open Spaces.
Dopo un’accurata selezione da parte del Comitato Scientifico, presentato il 26 Maggio, durante l’evento di presentazione del catalogo, giorno 28 Giugno 2019 arriveranno al Mabos, Museo d’Arte del Bosco della Sila, gli artisti per la prima residenza del 2019. Si tratta di quattro artisti provenienti da diverse regioni d’Italia tra Veneto, Campania e Calabria.
Tiziano Bellomi, Gianluca Capozzi, Giovanni Fava ed Eleonora Picariello gli artisti selezionati. I loro progetti per la residenza, in modo inconscio, si sono espressi sulla ricerca e la ricreazione di luoghi che da naturali diventano innaturali e viceversa. Visioni alterate e contaminate, spazi che infondono sicurezza o spaesamento, confini invisibili atti ad agire sui sensi.
Ripartono contemporaneamente “I Diari Critici del Mabos”, le residenze per giovani Storici d’Arte. Grazie ad una convenzione tirocinante con il Dipartimento di studi Umanistici dell’Università della Calabria, ad ogni residenza sarà presente un giovane Storico d’Arte, selezionato dal docente dell’unical, nonché componente del comitato scientifico, Leonardo Passarelli. In questa occasione è stata selezionata Vanessa Vasapollo che seguirà e studierà il processo creativo degli artisti durante tutta la residenza presente ed ogni giorno alle 20:00 sarà possibile visionare una sua analisi giornaliera su tutti i canali del Mabos.
La residenza si concluderà domenica 7 Luglio 2019 dove ci sarà un evento finale che porterà alla visione delle nuove opere nel museo del bosco. È possibile seguire tutti gli aggiornamenti ed il work in progress su tutti i canali del museo o vedere gli artisti a lavoro dal vivo negli spazi del museo.
Il bosco non delude mai.
 
Il navigatore dell'arte
trovamostre
@exibart on instagram