Paola Vagnoli - Ciclo nordico 3087 utenti online in questo momento
exibart.com
 
community
Express
19/07/2019
A settembre, a Roma apriranno le porte di una nuova Fondazione
19/07/2019
Addio a Mattia Torre, raffinato autore di teatro e tv, padre della serie Boris
19/07/2019
Il segreto di Stonehenge? Secondo un recente studio, era il lardo
+ archivio express
Exibart.segnala
Blog
recensioni
rubriche

arte contemporanea, collettiva BESSARTE ​ Via Sant'andrea 48 Lucca 55100

Lucca - dal 13 luglio al 30 agosto 2019

Paola Vagnoli - Ciclo nordico

Paola Vagnoli - Ciclo nordico

 [Vedi la foto originale]
BESSARTE
vai alla scheda di questa sede
Exibart.alert - tieni d'occhio questa sede
Via Sant'Andrea 48 (55100)
+39 0583 050627
info@bessarte.it
www.bessarte.it
individua sulla mappa Exisat
individua sullo stradario MapQuest
Stampa questa scheda
Eventi in corso nei dintorni

La galleria BessArte presenta, negli spazi di Vela Massimo Rebecchi, una serie di dipinti ad acrilico su tela, dell'artista “concretamente poliedrica” Paola Vagnoli.
orario: 10-20
(possono variare, verificare sempre via telefono)
biglietti: free admittance - libero
vernissage: 13 luglio 2019. .
curatori: Elena Barbuti
autori: Paola Vagnoli
genere: arte contemporanea, personale

segnala l'evento ad un amico

mittente:
e-mail mittente:
e-mail destinatario:
messaggio:

individua sulla mappa

comunicato stampa
La galleria BessArte presenta, negli spazi di Vela Massimo Rebecchi, una serie di dipinti ad acrilico su tela, dell'artista “concretamente poliedrica” Paola Vagnoli.
Una poliedricità concreta, tangibile, effettiva, quella di Paola, che viaggia attraverso le tecniche ed i settori dell'arte. Paola è pittrice, graphic designer, illustratrice, appassionata di stoffe e tessuti. Ed è con semplicità e naturalezza che fa confluire ogni sua opera in un filo conduttore, tematico e stilistico, che ammanta tele, tessuti, disegni, di una soffice patina di armonioso incanto.

Così Paola Vagnoli descrive “Ciclo nordico”, la serie di tele frutto del suo ultimo impegno artistico: “l’ispirazione soffia dall’Artico sulle mie tele. Appena fuori dai pochi centri abitati che si incontrano nella tundra, l’inverno resta incontrastato, il ghiaccio e il cielo stellato le uniche presenze. Al disgelo, i ghiacci si ritirano e svelano la vita, così come la morte. La tundra fiorisce, i corpi congelati marciscono e la nutrono.
Forse perché caratterizzato da questa forte dicotomia, spalmata su tempi che paiono eterni, il succedersi delle stagioni è, nelle regioni artiche, sempre un fatto drammatico, quanto affascinante. A causa di questo stacco violento, le culture nordiche esprimono le sfumature dell’immanente, concentrandosi sulla descrizione del presente, più che sulla ricerca di una ragione ontologica dell’essere o di un destino. La piccola comunità, questo inverno, questa estate, è tutto ciò di cui ci si debba preoccupare.
Ed è questa rassegnazione al presente che mi piace descrivere, riappacificandomi con il tempo e liberandomi dalle tensioni legate alle aspettative sul futuro. Il Ciclo Nordico nasce per soddisfare questa necessità e, strato dopo strato, deposita, insieme al colore, filamenti e trame, non proprio come un racconto, ma come intuizione spirituale di un pantheon fatto di animali dalle folte pellicce, uccelli dal becco forte e vermi voraci.”

Paola Vagnoli è nata a Pisa nel 1977. Ha vissuto a Roma, Brasilia, Rio de Janeiro e nel 1996 è tornata nella sua città natale.
 
Il navigatore dell'arte
trovamostre
@exibart on instagram