Bernardo Siciliano - Jet Lag 3085 utenti online in questo momento
exibart.com
 
community
Express
15/06/2019
Libri, film, interviste. A Milano, Gucci punta tutto su Harmony Korine
15/06/2019
David LaChapelle firma il calendario Lavazza 2020
14/06/2019
Tutti i segreti per un ritratto postmoderno. Mostra e talk alla RUFA
+ archivio express
Exibart.segnala
Blog
recensioni
rubriche

arte contemporanea, collettiva CHIOSTRO DEL BRAMANTE ​ Arco Della Pace 5 Roma 00186

Roma - dal 15 giugno al 15 luglio 2005

Bernardo Siciliano - Jet Lag
[leggi la recensione]

Bernardo Siciliano - Jet Lag
[leggi la recensione]

 [Vedi la foto originale]
CHIOSTRO DEL BRAMANTE
vai alla scheda di questa sede
Exibart.alert - tieni d'occhio questa sede
Arco Della Pace 5 (00186)
+39 0668809035 , +39 0668213516 (fax), +39 0668809018
info@chiostrodelbramante.it
www.chiostrodelbramante.it
individua sulla mappa Exisat
individua sullo stradario MapQuest
Stampa questa scheda
Eventi in corso nei dintorni

Circa trenta tele di grandi dimensioni e un catalogo monografico, edito da Electa, sono protagonisti del nuovo progetto
orario: tutti i giorni dalle 10.00 alle 20.00 – giovedì e venerdì dalle 10.00 alle 24.00 - chiuso il lunedì
(possono variare, verificare sempre via telefono)
vernissage: 15 giugno 2005. ore 18
editore: ELECTA
ufficio stampa: ADICORBETTA
autori: Bernardo Siciliano
telefono evento: +39 0236517480
genere: arte contemporanea, personale

segnala l'evento ad un amico

mittente:
e-mail mittente:
e-mail destinatario:
messaggio:

individua sulla mappa

comunicato stampa
la mostra

Circa trenta tele di grandi dimensioni rappresentano il fascino e l’architettura dei due mondi vissuti da Bernardo Siciliano: l’Italia e l’America, indagati nelle loro città simbolo, Roma e New York, dai monumenti storici della città antica, alle ampie vedute della città simbolo degli Stati Uniti.

Il paesaggio è un puro pretesto visivo per costruire il quadro con un misto di calore e di freddezza, di emotività e di calcolo, di gestualità e di perfetta tenuta dell’immagine. Quello che si ritrova nella pittura di Siciliano è una pennellata tesa e vibrante, di una materia corposa, di una gestualità che si basa su una costruzione geometrica, complessa, attentamente studiata attraverso un’infinità di bozzetti.



“Infallibilmente, gli occhi di Bernardo individuano volumi, percepiscono energie, pesi, forze. Gli angoli, lo zigzag di uno spazio dinamico, sono loro connaturati. Le linee tagliano, affettano il paesaggio. Il più delle volte: di qua la luce, di là l’ombra, poi, obbedendo agli ordini di metodiche rotazioni, ci si scambia i posti ma luce e ombra restano lì, divise da una trincea, come materie nemiche.” Marco Di Capua





il catalogo

La prima monografia antologica dedicata al lavoro di Bernardo Siciliano e presentata in occasione della mostra è edita da Electa. Il volume raccoglierà, oltre alle opere in mostra, buona parte della produzione di Bernardo Siciliano degli ultimi dieci anni, un’ampia rassegna che, dai ritratti ai volti delle città, dalle campagne ai paesaggi industrializzati, possa illustrare la ricchezza e la complessità di questo pittore a cui “piacerebbe dipingere macchine come Courbet dipingeva alberi.”

La parte dei testi sarà affidata a Marco Di Capua, Nathan Englander, Valerio Magrelli, Giorgio Van Straten, oltre a un’intervista biografica di Alessandro Riva. Oltre ai testi inediti saràpresente un’antologia critica e una sezione biografica.



Bernardo Siciliano Electa, Milano 2005

pagine 178, illustrazioni 100, italiano e inglese, euro 50,00

testi di Marco Di Capua, Nathan Englander, Valerio Magrelli, Alessandro Riva e Giorgio Van Straten.
 
Il navigatore dell'arte
trovamostre
@exibart on instagram