Meraviglie e misteri dell'Africa antica 3097 utenti online in questo momento
exibart.com
 
community
Express
15/06/2019
Libri, film, interviste. A Milano, Gucci punta tutto su Harmony Korine
15/06/2019
David LaChapelle firma il calendario Lavazza 2020
14/06/2019
Tutti i segreti per un ritratto postmoderno. Mostra e talk alla RUFA
+ archivio express
Exibart.segnala
Blog
recensioni
rubriche

arte contemporanea, collettiva CASA DEL MANTEGNA ​ Via Giovanni Acerbi 47 Mantova 46100

Mantova - dal 22 ottobre 2005 all'otto gennaio 2006

Meraviglie e misteri dell'Africa antica

Meraviglie e misteri dell'Africa antica

 [Vedi la foto originale]
CASA DEL MANTEGNA
vai alla scheda di questa sede
Exibart.alert - tieni d'occhio questa sede
Via Giovanni Acerbi 47 (46100)
+39 0376360506 , +39 0376326685 (fax)
casadelmantegna@provincia.mantova.it
www.provincia.mantova.it
individua sulla mappa Exisat
individua sullo stradario MapQuest
Stampa questa scheda
Eventi in corso nei dintorni

protagonista l’arte africana in una mostra esclusivamente di sculture: in terracotta, in bronzo e in rame
orario: 10-13 e 15-18, sabato e domenica, lunedì chiuso. La biglietteria chiude un’ora prima
(possono variare, verificare sempre via telefono)
biglietti: Intero € 6,50, ridotto e gruppi € 5,00, scuole 3,00. Biglietto Famiglia ( 2 adulti + fino a 2 bambini di età inferiore ai 14 anni) € 16,00
vernissage: 22 ottobre 2005.
editore: SKIRA
ufficio stampa: STUDIO ESTER DI LEO
curatori: Ezio Bassani, Violata Ekpo, Omotoso Eluyemi
genere: arte antica, arte etnica
web: www.anticanigeria.it

segnala l'evento ad un amico

mittente:
e-mail mittente:
e-mail destinatario:
messaggio:

individua sulla mappa

comunicato stampa
A Mantova dal prossimo 23 ottobre sarà protagonista l’arte africana in una mostra esclusivamente di sculture: in terracotta, in bronzo e in rame. Sono opere provenienti dai musei della Nigeria ma non esposte al pubblico per timore di furti e vandalismi. Sono testimonianze di un’Africa classica miracolosamente arrivate fino a noi nonostante i saccheggi del periodo coloniale.



Nella preziosa e insolita cornice della Casa del Mantegna fino all’8 gennaio del 2006 si potranno ammirare 50 capolavori di eccezionale impatto, datati tra il 900 a.C. e il XVI secolo, che raccontano una storia che iniziò a svelarsi nell’’800 e che negli ultimi cento anni è riemersa e continua a stupire il mondo.

L’allestimento, curato da Davide Palterer, in un gioco di luci e ombre, accentuerà il loro fascino e condurrà il visitatore in una terra di mistero, alle radici della creatività africana.

I pezzi in mostra vanno dalle meravigliose sculture di Ife alle misteriose figure di terracotta di Nok - ultime testimonianze di una cultura ormai scomparsa - dalle figure sempre in bronzo di Tada e Jebba, alla raffinatezza decorativa della corte di Igbo-Ukwu, fino ad arrivare alle teste di re e regine e ai due splendidi leopardi del Benin, vestigia delle grandissime e splendide civiltà africane. Poterle ammirare ora a Casa Del Mantegna è una occasione straordinaria che probabilmente per altri decenni non si potrà ripetere.

Le opere dei musei nazionali della Nigeria sono accompagnate dalle splendide fotografie di uno dei maestri della fotografia del ‘900, Herbert List, che alle arti africane dedicò un lungo e appassionato periodo di lavoro. Sono stampe originali custodite dal Herbert List & Max Scheler Estate di Amburgo ed ora qui in mostra a Mantova.

La mostra è curata dal Dottor Omotoso Eluyemi, direttore generale della Commissione per i Musei e le Antichità della Nigeria, dalla Dottoressa Violata Ekpo, direttrice dei Musei Nazionali della Nigeria, e dal maggiore storico italiano di arte Africana, il Professor Ezio Bassani.

Il catalogo è edito da ArtificioSkira e contiene testi di Ezio Bassani, Omotoso Eluyemi, William Fagg, Ulrich Pohlmann e Carlo Ludovico Ragghianti.
 
Il navigatore dell'arte
trovamostre
@exibart on instagram