Stanislao Farri - Il respiro delle nuvole 3091 utenti online in questo momento
exibart.com
 
community
Express
15/06/2019
Libri, film, interviste. A Milano, Gucci punta tutto su Harmony Korine
15/06/2019
David LaChapelle firma il calendario Lavazza 2020
14/06/2019
Tutti i segreti per un ritratto postmoderno. Mostra e talk alla RUFA
+ archivio express
Exibart.segnala
Blog
recensioni
rubriche

arte contemporanea, collettiva MUNICIPIO - SALA COMUNALE DELLE MOSTRE ​ Cavriago 42025

Cavriago (RE) - dal 22 dicembre 2005 al 22 gennaio 2006

Stanislao Farri - Il respiro delle nuvole

Stanislao Farri - Il respiro delle nuvole

 [Vedi la foto originale]
MUNICIPIO - SALA COMUNALE DELLE MOSTRE
vai alla scheda di questa sede
Exibart.alert - tieni d'occhio questa sede
(42025)
+39 0522373469 , +39 0522373474
att.culturali@comune.cavriago.re.it
www.comune.cavriago.re.it
individua sulla mappa Exisat
individua sullo stradario MapQuest
Stampa questa scheda
Eventi in corso nei dintorni

Il grande fotografo d’origini bibbianesi espone in quest’occasione 75 immagini di nuvole scattate dal 1955 al 2005
orario: mercoledì, 10.30 - 12.30; giovedì 15.30 - 19.00; sabato, domenica, 10.30 - 12.30, 15.30 - 19.00.
Chiuso 24 dicembre nel pomeriggio; 25 dicembre; il 31 dicembre nel pomeriggio; 1 gennaio 2006
(possono variare, verificare sempre via telefono)
vernissage: 22 dicembre 2005. ore 21
catalogo: 112 pagine, Euro 18 in mostra, Euro 30 in libreria
editore: SKIRA
ufficio stampa: CLP
autori: Stanislao Farri
genere: fotografia, personale

segnala l'evento ad un amico

mittente:
e-mail mittente:
e-mail destinatario:
messaggio:

individua sulla mappa

comunicato stampa
Dopo la vasta antologica che Palazzo Magnani ha dedicato a Stanislao Farri (Bibbiano, Reggio Emilia, 1924) nel 2003 - documentata nel catalogo ‘Memorie di luce’, edito da Skira -, il decano dei fotografi reggiani, apprezzato in Italia e all'estero, propone l'ultimo ciclo cui ha lavorato con maggiore intensità negli ultimi anni.
"Stanislao Farri. Il respiro delle nuvole" è il titolo della mostra, a cura di Sandro Parmiggiani - promossa dal Comune di Cavriago e dalla Provincia di Reggio Emilia, con il sostegno di Aricar di Cavriago e di CCPL di Reggio Emilia -, che si tiene dal 22 dicembre 2005 al 22 gennaio 2006, nella Sala Comunale delle Mostre di Cavriago (RE).
Il percorso espositivo copre un arco temporale che dal 1954 giunge fino alle opere realizzate negli ultimi dieci anni e presenta 73 immagini in bianco e nero, realizzate dal fotografo reggiano.
Il cielo, con le infinite forme e collocazioni delle nuvole, è il soggetto cui Farri ha rivolto la sua passione di fotografo, nello spirito di documentare una determinata realtà, di conservare una memoria, e nell'intento di realizzare immagini in cui siano esaltati i rapporti tonali e formali.
Progressivamente, negli anni, la porzione di terra fotografata si è ridotta a una sottile lingua nella parte inferiore dell'immagine, mentre il cielo assume tutta la sua maestosa forza. Le fotografie sono disposte secondo l'ora del giorno in cui sono state scattate, dalle cinque del mattino alle nove di sera, ovvero nei due confini entro i quali si dà la presenza di una determinata luce che consente di fissare sulla pellicola una certa immagine del cielo.
Davanti a questa sequenza, vengono alla mente le esperienze che fotografi quali Stieglitz, Adams, Weston, Kenna, Ghirri hanno condotto nel corso della loro vita.
La mostra è documentata in un catalogo, edito da Skira, che oltre a riprodurre le 73 fotografie in mostra, presenta testi di Sandro Parmiggiani e Silvano Bicocchi.
 
Il navigatore dell'arte
trovamostre
@exibart on instagram