Gianni Dessì / Leandro Erlich 3073 utenti online in questo momento
exibart.com
 
community
Express
18/06/2019
Archy Art è il nuovo software per gestire gli archivi d’artista
18/06/2019
VALIE EXPORT vince il Roswitha Haftmann Prize 2019. Il premio alla sua ricerca coraggiosa
17/06/2019
Il documentario dei Beastie Boys realizzato per i 25 anni di “Ill Communication”
+ archivio express
Exibart.segnala
Blog
recensioni
rubriche

arte contemporanea, collettiva MACRO - MUSEO D'ARTE CONTEMPORANEA DI ROMA ​ Via Nizza 138 Roma 00198

Roma - dal 3 febbraio al 7 maggio 2006

Gianni Dessì / Leandro Erlich
[leggi la recensione]

Gianni Dessì / Leandro Erlich
[leggi la recensione]
MACRO - MUSEO D'ARTE CONTEMPORANEA DI ROMA
vai alla scheda di questa sede
Exibart.alert - tieni d'occhio questa sede
Via Nizza 138 (00198)
+39 060608
macro@comune.roma.it
www.museomacro.org
individua sulla mappa Exisat
individua sullo stradario MapQuest
Stampa questa scheda
Eventi in corso nei dintorni

Gianni Dessì, uno tra gli artisti più significativi dell’astrattismo contemporaneo, e Leandro Erlich, il giovane artista argentino che ha fatto della manipolazione percettiva la sua formula creativa
orario: da martedì a domenica 9–19. Festività 9-14. Lunedì chiuso
(possono variare, verificare sempre via telefono)
biglietti: 1 Euro (iniziativa valida fino al 30 settembre 2006); gratuito sotto i 18 e oltre i 65 anni
vernissage: 3 febbraio 2006. ore 18,30
editore: ELECTA
curatori: Irma Arestizábal, Danilo Eccher
autori: Gianni Dessì, Leandro Erlich
genere: arte contemporanea, doppia personale

segnala l'evento ad un amico

mittente:
e-mail mittente:
e-mail destinatario:
messaggio:

individua sulla mappa

comunicato stampa
Il MACRO prosegue la sua programmazione espositiva con due mostre nella sede di Via Reggio Emilia. Nelle Sale Macro, la personale, a cura di Danilo Eccher, dedicata a Gianni Dessì, uno tra gli artisti più significativi dell’astrattismo contemporaneo, che viene celebrato in un’ampia retrospettiva dove sfilano una ventina di grandi opere a documentare gli ultimi vent’anni di carriera fino all’ultima produzione inedita realizzata dall’artista appositamente per il Museo.
Nelle sale Panorama, a cura di Irma Arestizábal, la personale di Leandro Erlich, il giovane artista argentino che ha fatto della manipolazione percettiva la sua formula creativa. Il MACRO ospita la sua prima personale in un museo pubblico, accogliendo quattro installazioni ambientali.
 
Il navigatore dell'arte
trovamostre
@exibart on instagram