Patrick Tuttofuoco - Revolving Landscape 3066 utenti online in questo momento
exibart.com
 
community
Express
25/06/2019
Un manifesto per l’arte attiva. Al MAXXI, la prima bozza di Art Thinking
25/06/2019
Quattro residenze per il nuovo bando di CURA 2020
25/06/2019
Bill Murray riceverà da Wes Anderson il Premio alla carriera alla Festa del Cinema di Roma
+ archivio express
Exibart.segnala
Blog
recensioni
rubriche

arte contemporanea, collettiva FONDAZIONE SANDRETTO RE REBAUDENGO ​ Via Modane 16 Torino 10141

Torino - dal 12 aprile al 4 giugno 2006

Patrick Tuttofuoco - Revolving Landscape
[leggi la recensione]

Patrick Tuttofuoco - Revolving Landscape
[leggi la recensione]

 [Vedi la foto originale]
FONDAZIONE SANDRETTO RE REBAUDENGO
vai alla scheda di questa sede
Exibart.alert - tieni d'occhio questa sede
Via Modane 16 (10141)
+39 0113797600 , +39 0113797601 (fax)
info@fsrr.org
www.fsrr.org
individua sulla mappa Exisat
individua sullo stradario MapQuest
Stampa questa scheda
Eventi in corso nei dintorni

l giro del mondo in ottanta giorni: lo ha rifatto l'artista Patrick Tuttofuoco in versione contemporanea (senza mongolfiera) visitando diciassette megalopoli dell'Asia e dell'America
orario: mar/dom, 12/20, gio 12/23
(possono variare, verificare sempre via telefono)
vernissage: 12 aprile 2006. ore 19-22
editore: ELECTA
autori: Patrick Tuttofuoco
genere: arte contemporanea, personale

segnala l'evento ad un amico

mittente:
e-mail mittente:
e-mail destinatario:
messaggio:

individua sulla mappa

comunicato stampa
Il giro del mondo in ottanta giorni: lo ha rifatto l'artista Patrick Tuttofuoco in versione contemporanea (senza mongolfiera) visitando diciassette megalopoli dell'Asia e dell'America. E assorbendo suggestioni dalla gente, dall'architetura, dall'alba e dal tramonto di ogni paese. Ne è nata la mostra Revolving Landscape di sculture e installazioni. Alla Fondazione Sandretto Re Rebaudengo dal 12 aprile al 4 giugno.
Lo spazio principale della Fondazione sarà un vero e proprio paesaggio reso da quindici sculture ispirate alle città visitate dall’artista milanese e dalle suggestioni visive che caratterizzano il tipo di urbanizzazione specifico di ogni megalopoli. Le sculture saranno dislocate nello spazio secondo la mappa creata dalle linee di neon colorati installati sul soffitto che contribuiranno a rendere la sensazione delle città illuminate dalle insegne colorate.
 
Il navigatore dell'arte
trovamostre
@exibart on instagram