L'anima del Novencento 3102 utenti online in questo momento
exibart.com
 
community
Express
18/06/2019
In Germania, presso la Stadtgalerie Kiel, inaugurata la seconda tappa della mostra del Premio Fondazione Vaf
18/06/2019
Archy Art è il nuovo software per gestire gli archivi d’artista
18/06/2019
VALIE EXPORT vince il Roswitha Haftmann Prize 2019. Il premio alla sua ricerca coraggiosa
+ archivio express
Exibart.segnala
Blog
recensioni
rubriche

arte contemporanea, collettiva MUSEI CIVICI DI PALAZZO FARNESE ​ Piazza Cittadella 29 Piacenza 29100

Piacenza - dal 30 settembre 2006 al 4 marzo 2007

L'anima del Novencento
[leggi la recensione]

L'anima del Novencento
[leggi la recensione]
De Chirico
 [Vedi la foto originale]
MUSEI CIVICI DI PALAZZO FARNESE
vai alla scheda di questa sede
Exibart.alert - tieni d'occhio questa sede
Piazza Cittadella 29 (29100)
+39 0523492661 , +39 0523492662
musei.farnese@comune.piacenza.it
www.musei.piacenza.it
individua sulla mappa Exisat
individua sullo stradario MapQuest
Stampa questa scheda
Eventi in corso nei dintorni

da De Chirico a Fontana. La collezione Mazzolini
orario: Martedì – Domenica 10,00 – 18,00
Venerdì 10,00 – 22,00
La biglietteria chiude un’ora prima
(possono variare, verificare sempre via telefono)
biglietti: Intero € 10; ridotto € 8; gruppi € 8; scolaresche € 6
vernissage: 30 settembre 2006. ore 17
editore: ELECTA
ufficio stampa: ELECTA
curatori: Renato Barilli
autori: Bruno Cassinari
patrocini: Alto Patronato del Presidente della Repubblica Italiana, Ministero per i Beni e le Attività Culturali, Ufficio Nazionale per i Beni Culturali Ecclesiastici, Ministero dell'Interno, Regione Emilia Romagna, Provincia di Piacenza, Comune di Piacenza, Comune di Bobbio, Comune di Castell'Arquato, Comune di San Pietro in Cerro, IBC, FAI, Fondazione di Piacenza e Vigevano, Comunità Montana dell'Appennino Piacentino
genere: arte contemporanea, collettiva

segnala l'evento ad un amico

mittente:
e-mail mittente:
e-mail destinatario:
messaggio:

individua sulla mappa

comunicato stampa
La mostra esporrà opere, quasi tutte inedite, facenti parte di una imponente collezione privata, donata alla diocesi di Piacenza-Bobbio dalla signora Rosa Domenica Mazzolini perché siano rese pubbliche e visibili al pubblico.

Esistono e sono esistite in tutti i tempi collezioni d’arte, anche notevoli, che raramente sono o sono state visibili. Il fatto di poter acquisire opere che possono a buon diritto appartenere alla storia universale dell’uomo e alla sua creatività e di volerle rendere accessibili al grande pubblico rappresenta il tratto distintivo di questa collezionista. La collezione Mazzolini è una delle raccolte più importanti d’Italia per qualità e numero di opere: consta infatti di 872 quadri e 27 sculture, e la sua straordinaria peculiarità sta nella capacità di presentarsi come vero e proprio documento storico, un’antologia completa composta dalle più grandi personalità delle avanguardie italiane, capace di documentare tutti i movimenti della ricerca italiana del secolo scorso: dalla Metafisica al Novecento Italiano, dal Chiarismo al Gruppo di Corrente, dall’Astrattismo all’Informale, dallo Spazialismo al Realismo Esistenziale.

La mostra è stata realizzata con il contributo fondamentale di Cariparma e Piacenza – Private Banking, Tidonenergie e Comune di Piacenza.

L’Anima del ‘900, a cura di Renato Barilli, è abbinata a una serie articolata di eventi e di convegni e sarà inaugurata il 30 Settembre 2006 e resterà aperta fino al 4 Febbraio 2007, presso Palazzo Farnese a Piacenza.

Seguendo un percorso che si snoda cronologicamente lungo tutto il XX secolo, il visitatore potrà ripercorrere attraverso gli occhi del collezionista le tappe più significative della storia dell’arte del XX secolo. Un’occasione per cogliere, guidati dalla sensibilità di chi ha creato questa interessante raccolta, i punti nodali del dibattito artistico che portò l’Italia verso una nuova centralità culturale nella storia dell’arte internazionale.

La manifestazione è stata concepita per esaltare la specificità della collezione Mazzolini e per valorizzare le peculiarità artistiche, culturali, turistiche ed enogastronomiche del territorio: un Polo articolato dell’arte e della cultura animerà la vita di Piacenza e della sua provincia.

Un modo innovativo per portare il visitatore ad ammirare i capolavori della collezione in un intimo connubio con i tesori presenti nei siti espositivi.

Verranno messe a confronto epoche artistiche diverse ed accostate tecniche pittoriche varie, per creare un unicum di grande effetto.
 
Il navigatore dell'arte
trovamostre
@exibart on instagram