Biennale Europea Arti Visive - Premio del Golfo 2006 3103 utenti online in questo momento
exibart.com
 
community
Express
19/07/2019
A settembre, a Roma apriranno le porte di una nuova Fondazione
19/07/2019
Addio a Mattia Torre, raffinato autore di teatro e tv, padre della serie Boris
19/07/2019
Il segreto di Stonehenge? Secondo un recente studio, era il lardo
+ archivio express
Exibart.segnala
Blog
recensioni
rubriche

arte contemporanea, collettiva CAMEC - CENTRO ARTE MODERNA E CONTEMPORANEA ​ Piazza Cesare Battisti 1 La Spezia 19121

La Spezia - dal 15 dicembre 2006 al 21 gennaio 2007

Biennale Europea Arti Visive - Premio del Golfo 2006

Biennale Europea Arti Visive - Premio del Golfo 2006

 [Vedi la foto originale]
CAMEC - CENTRO ARTE MODERNA E CONTEMPORANEA
vai alla scheda di questa sede
Exibart.alert - tieni d'occhio questa sede
Piazza Cesare Battisti 1 (19121)
+39 0187734593 , +39 0187256773 (fax)
camec@comune.sp.it
www.camec.spezianet.it
individua sulla mappa Exisat
individua sullo stradario MapQuest
Stampa questa scheda
Eventi in corso nei dintorni

La mostra/convegno si prefigge lo scopo di contrassegnare il Premio del Golfo del 2006 come occasione di riflessione sia sulle concezioni pittorico-plastiche delle generazioni della decade 1980-90, sia sui criteri che daranno forme alle future edizioni del Premio del Golfo
orario: da martedì a sabato 10-13 e 15-19, domenica 11-19, chiuso lunedì
(possono variare, verificare sempre via telefono)
biglietti: € 6,00 intero, € 4,00 ridotto, € 3,00 ridotto speciale
vernissage: 15 dicembre 2006. ore 10.30
editore: GLI ORI
ufficio stampa: CSC SIGMA
curatori: Bruno Corà
autori: Bianco-Valente, /barbaragurrieri/, Maurizio Anzeri, Emanuele Beceri, Jacopo Benassi, Carlo Benvenuto, Lorenzo Biggi, Stefano Bonacci, Gianni Caravaggio, Alice Cattaneo, Claudio Citterio, Luca Costantini, Lorenzo D'Anteo, Flavio de Marco, Stanislao Di Giugno, Lino Di Vinci, Valentino Diego, Danilo Fiorucci, Loredana Galante, Francesco Gennari, Alessandro Lupi, Serenella Lupparelli, Domenico Mangano, Nicolò Masazza & Jacopo Bedogni Masbedo, Vittoria Mazzoni (1962), Marzia Migliora, Diego Morandini, Davide Nido, Alessandro Piangiamore, Paolo Piscitelli, Luisa Protti, Marco Raparelli, Pietro Roccasalva, Franco Scognamiglio, Lorenzo Scotto di Luzio, Alessandra Tavola, Luciana Trombetta
genere: arte contemporanea, incontro - conferenza, collettiva

segnala l'evento ad un amico

mittente:
e-mail mittente:
e-mail destinatario:
messaggio:

individua sulla mappa

comunicato stampa
Nell’ambito della programmazione artistica del Centro Arte Moderna e Contemporanea e a conclusione delle attività espositive del 2006, venerdì 15 dicembre sarà inaugurata la Biennale Arti Visive della Spezia, Premio del Golfo 2006 Generazioni Rigenerazioni - Arte nell’età dei conflitti ininterrotti .

Per rinnovare la formula dell’ormai storica rassegna, quest’anno l’iniziativa, a cura del direttore artistico del CAMeC Bruno Corà, si svilupperà su due fronti: quello espositivo, rivolto agli artisti contemporanei delle ultime generazioni e quello della riflessione critica sia sulle personalità artistiche emergenti che sul futuro assetto della rassegna, onde renderla più efficacemente ricettiva alle nuove istanze artistiche e del pubblico fruitore, tanto a livello locale quanto a più vasto raggio nazionale e internazionale.

Per rendere possibile questo ulteriore nuovo sviluppo della Biennale si è preparata una mostra convegno che alla sua apertura prevede due giornate di dibattito e riflessione, il 15 e il 16 dicembre, con il contributo di diversi soggetti e a vario titolo convocati: dagli artisti espositori chiamati a esprimere le problematiche inerenti i propri percorsi artistici, in relazione al contesto in cui operano, agli studiosi e critici d’arte invitati a partecipare alla rassegna con specifiche segnalazioni degli artisti e delle opere, agli amministratori pubblici e a quanti a vario titolo, collezionisti e amatori d’arte, compete un’azione di promozione o un ruolo di sostegno dell’importante evento spezzino.

Il tema dell’appuntamento del presente anno è Generazioni - rigenerazioni - arte nell’età dei conflitti ininterrotti, volendo con esso favorire un dibattito sulla condizione artistica relativa alle generazioni emerse e pronunciatesi a livello nazionale tra la fine degli anni Ottanta e l’inizio del Duemila. Tale argomento infatti offre l’opportunità di mettere in risalto l’opera di artisti cresciuti in una situazione storico-culturale, per lo più contemporanea e successiva al frangente del 1989, che segna la fine dei blocchi contrapposti nella “guerra fredda” e l’inizio di una strisciante e spesso esplicita conflittualità la quale, dagli anni Novanta, con drammatiche guerre e distruzioni e l’affermarsi del globalismo, non ha propriamente conosciuto soste sino ad oggi.



Onde rendere possibile una vasta partecipazione artistica attraverso una scelta critica, sono stati invitati a partecipare con le loro indicazioni, gli storici dell’arte e i critici Viana Conti, Aldo Iori, Raffaele Gavarro, Marco Meneguzzo, Mauro Panzera, Olga Scotto che per la circostanza hanno tracciato nella pubblicazione prevista per l’evento un profilo critico delle loro scelte artistiche e più in generale una sintetica riflessione sulle realtà italiane di maggiore fermento nell’attuale fase culturale.

L’iniziativa si pone dunque nel panorama artistico nazionale come un punto ineludibile della creazione artistica più recente, al di fuori di univoci interessi esterni che non siano rivolti alla sola e unica preoccupazione di cogliere la condizione e i contesti in cui oggi operano le nuove generazioni artistiche italiane. In tal modo, favorendo un’osservazione e una riflessione sull’arte contemporanea presente nel Paese, si intende altresì iniziare a individuare nuovi strumenti che ne consentano il libero sviluppo e la crescita sul piano europeo e internazionale.
 
altri documenti
documento Adobe Acrobat  Programma [30 kb] 

(11/12/2006 1.47.45)
 
Il navigatore dell'arte
trovamostre
@exibart on instagram