Atelier van Lieshout - Technocrat 3089 utenti online in questo momento
exibart.com
 
community
Express
17/06/2019
Il documentario dei Beastie Boys realizzato per i 25 anni di “Ill Communication”
17/06/2019
Un bambino di tre anni ha distrutto un’opera di Katharina Fritsch ad Art Basel
15/06/2019
Libri, film, interviste. A Milano, Gucci punta tutto su Harmony Korine
+ archivio express
Exibart.segnala
Blog
recensioni
rubriche

arte contemporanea, collettiva MACRO - MUSEO D'ARTE CONTEMPORANEA DI ROMA ​ Via Nizza 138 Roma 00198

Roma - dal 25 maggio al 30 dicembre 2007

Atelier van Lieshout - Technocrat

Atelier van Lieshout - Technocrat

 [Vedi la foto originale]
MACRO - MUSEO D'ARTE CONTEMPORANEA DI ROMA
vai alla scheda di questa sede
Exibart.alert - tieni d'occhio questa sede
Via Nizza 138 (00198)
+39 060608
macro@comune.roma.it
www.museomacro.org
individua sulla mappa Exisat
individua sullo stradario MapQuest
Stampa questa scheda
Eventi in corso nei dintorni

un'installazione site specific
orario: da martedì a domenica 9-19; festività 9-14; lunedì chiuso
(possono variare, verificare sempre via telefono)
biglietti: 1 €
vernissage: 25 maggio 2007. ore 18,30
editore: ELECTA
ufficio stampa: ELECTA, ADICORBETTA, PEPITA PROMOTERS
curatori: Danilo Eccher
autori: Atelier van Lieshout
genere: arte contemporanea

segnala l'evento ad un amico

mittente:
e-mail mittente:
e-mail destinatario:
messaggio:

individua sulla mappa

comunicato stampa
Al Macro - Museo d’Arte Contemporanea Roma (Via Reggio Emilia, 54) si tiene dal 25 maggio a dicembre 2007 la mostra The Technocrat dell’Atelier Van Lieshout, collettivo olandese, fondato a Rotterdam dall’artista Joep van Lieshout nel 1995 e attivo a livello internazionale. La mostra è a cura di Danilo Eccher. Atelier Van Lieshout utilizza un approccio multidisciplinare, in cui i confini dell’arte, dell’architettura e del design si fondono promuovendo una riflessione e una pratica artistica, che indagano le strutture sociali e suggeriscono soluzioni funzionali per le varie attività umane, affrontando i temi di libertà e democrazia così come i loro limiti e paradossi.

Per la mostra romana l’Atelier espone la grande installazione The Technocrat 2002-2007, composta da diverse parti di cui alcune create appositamente per questa esposizione, che trasforma la galleria vetrata del museo in un’inedita ‘Cloaca Maxima’ contemporanea, una grande macchina che ricicla materiale organico, generando un circolo energetico virtuoso che mette in gioco la relazione dell’uomo con l’ambiente circostante, il concetto di sostenibilità, il ruolo del progresso tecnologico e l’esercizio dell’autorità.

La mostra è accompagnata da un catalogo per i tipi di Electa, che documenterà il ‘work in progress’ delle fasi di realizzazione e allestimento dell’installazione.
 
Il navigatore dell'arte
trovamostre
@exibart on instagram