Fiera del poster d'arte 3047 utenti online in questo momento
exibart.com
 
community
Express
22/07/2019
Partecipa all'edizione 2019 di Fuori Fuoco Moak e racconta il caffè in tutte le sue forme
22/07/2019
Da Noto, in partenza per la Luna, con Photology Air
22/07/2019
Addio a Ilaria Occhini, volto gentile e notissimo di cinema, teatro e tv
+ archivio express
Exibart.segnala
Blog
recensioni
rubriche

arte contemporanea, collettiva FAM - FONDAZIONE ANTONIO MAZZOTTA ​ Foro Buonaparte 50 Milano 20121

Milano - dal 31 maggio al 27 luglio 2007

Fiera del poster d'arte

Fiera del poster d'arte
FAM - FONDAZIONE ANTONIO MAZZOTTA
vai alla scheda di questa sede
Exibart.alert - tieni d'occhio questa sede
Foro Buonaparte 50 (20121)
+39 02878197 , +39 028693046 (fax)
informazioni@mazzotta.it
www.mazzotta.it
individua sulla mappa Exisat
individua sullo stradario MapQuest
Stampa questa scheda
Eventi in corso nei dintorni

un’occasione unica per gli appassionati d’arte di tutte le età dove trovare oltre 50 manifesti e più di 100 poster di artisti del XIX e XX secolo (dall’Ottocento napoletano a Boldini, De Nittis e Zandomeneghi attraverso le avanguardie, fino a Warhol, Tinguely e Munari) ma anche moltissime cartoline, segnalibri, miniprint e libri, con diverse formule di sconto
orario: da lunedì a sabato dalle 10 alle 19. Chiuso domenica
(possono variare, verificare sempre via telefono)
vernissage: 31 maggio 2007. ore 18-20
editore: MAZZOTTA
genere: collettiva, disegno e grafica

segnala l'evento ad un amico

mittente:
e-mail mittente:
e-mail destinatario:
messaggio:

individua sulla mappa

comunicato stampa
La Fondazione Antonio Mazzotta e le Edizioni Gabriele Mazzotta presentano dal 1 giugno al 27 luglio 2007 la Fiera del poster d’arte: un’occasione unica per gli appassionati d’arte di tutte le età dove trovare oltre 50 manifesti e più di 100 poster di artisti del XIX e XX secolo (dall’Ottocento napoletano a Boldini, De Nittis e Zandomeneghi attraverso le avanguardie, fino a Warhol, Tinguely e Munari) ma anche moltissime cartoline, segnalibri, miniprint e libri, con diverse formule di sconto.

La casa editrice Mazzotta e la Fondazione, tra i maggiori protagonisti nell’ambito delle pubblicazioni e delle mostre d’arte in Italia e nel mondo, hanno realizzato nella loro storia quarantennale grandi esposizioni, accompagnate da bellissimi manifesti come per Fotografia della Libertà e delle Dittature. Da Sander a Cartier-Bresson (1995); Gli anni ’60. Le immagini al potere (1996); Wassily Kandinsky (1997); Andy Warhol (1996); Bauhaus 1919-1933 (1996); Man Ray (1998); Gustav Klimt e le origini della Secessione viennese (1999); I Giacometti. La valle, il mondo (2000); Frida Kahlo e i Capolavori della Pittura Messicana (2001); Un Diavolo per Capello. Dalla Sfinge a Warhol (2006); e molti altre ancora.
Accanto ai manifesti ufficiali saranno presentati poster di varie dimensioni con le riproduzioni di opere famosissime e amate da tutti: Le ballerine di Edgar Degas, Il cortile della prigione (1890) ed Entrata ai giardini pubblici di Arles (1888) di Van Gogh; La Domenica (1954), Sopra la città (1914-18) e Introduzione al teatro ebraico (1920) di Marc Chagall; La colazione dei canottieri (1880/81) di August Renoir; Giuditta I (1901), Giuditta II (1909) e Danae (1907-8) di Gustav Klimt; Natasha (1931) di Man Ray; Le Bagnanti (1918) di Picasso; Il grande Metafisico (1918) di De Chirico.
Per l’occasione anche vecchi e introvabili poster come Coppia di Pugilatori (1983) e il trittico Pugilatori (1983), Ritmi di calciatori (1982), Movimenti ginnastici del corpo femminile (1983) di Renato Guttuso; Povero pescatore (1896) di Paul Gauguin; I cavalli di Giovanni Boldini; l’Edera (1879) di Tranquillo Cremona; Souvenir de voioge (1961), Choeur des sphinges (1963) e Raminagrobis (1946) di René Magritte.
 
Il navigatore dell'arte
trovamostre
@exibart on instagram