L’Oro del Perù. Gioielli, simboli e leggende di civiltà scomparse 3109 utenti online in questo momento
exibart.com
 
community
Express
25/06/2019
Un manifesto per l’arte attiva. Al MAXXI, la prima bozza di Art Thinking
25/06/2019
Quattro residenze per il nuovo bando di CURA 2020
25/06/2019
Bill Murray riceverà da Wes Anderson il Premio alla carriera alla Festa del Cinema di Roma
+ archivio express
Exibart.segnala
Blog
recensioni
rubriche

arte contemporanea, collettiva MUSEO CIVICO - PALAZZO CHIERICATI ​ Piazza Giacomo Matteotti 39 Vicenza 36100

Vicenza - dal 22 settembre al 21 ottobre 2007

L’Oro del Perù. Gioielli, simboli e leggende di civiltà scomparse

L’Oro del Perù. Gioielli, simboli e leggende di civiltà scomparse

 [Vedi la foto originale]
MUSEO CIVICO - PALAZZO CHIERICATI
vai alla scheda di questa sede
Exibart.alert - tieni d'occhio questa sede
Piazza Giacomo Matteotti 39 (36100)
+39 0444222811
museocivico@comune.vicenza.it
individua sulla mappa Exisat
individua sullo stradario MapQuest
Stampa questa scheda
Eventi in corso nei dintorni

Fiera Vicenza porta per la prima volta in Europa oltre settanta capolavori dell’arte orafa peruviana preispanica
orario: da martedì a domenica 9:00 – 17:00
(possono variare, verificare sempre via telefono)
vernissage: 22 settembre 2007.
catalogo: € 30
editore: ELECTA
ufficio stampa: ELECTA
curatori: Antonio Aimi
genere: arte antica, arti decorative e industriali

segnala l'evento ad un amico

mittente:
e-mail mittente:
e-mail destinatario:
messaggio:

individua sulla mappa

comunicato stampa
Esposti per la prima volta in Europa, arrivano a Vicenza 75 capolavori dell’arte orafa peruviana preispanica raccolti nella mostra “L’Oro del Perù. Gioielli, simboli e leggende di civiltà scomparse”.

La mostra, presentata in anteprima a Vicenzaoro autumn, la manifestazione internazionale orafo-gioielliera in programma alla Fiera di Vicenza dal 15 al 19 settembre sarà in seguito trasferita e aperta al pubblico presso le sale del Museo Civico di Palazzo Chiericati di Vicenza dal 22 settembre al 21 ottobre.

Grazie alla Fiera di Vicenza, i preziosi reperti, selezionati dal professor Antonio Aimi dell’Università degli Studi di Milano, diventano rare testimonianze dell’abilità degli orafi dell’antico Perù nella lavorazione dell’oro e nella creazione di particolari combinazioni alchemiche le quali conferiscono ai metalli preziosi un’ampia gamma di colori, sfumature e brillantezza.

“Questa mostra – spiega il Presidente della Fiera di Vicenza Dino Menarin - rappresenta la prima tappa di un progetto culturale ad ampio respiro che la nostra Fiera intende attuare a sostegno dell’arte orafa. Si tratta di un esordio che ci riempie di legittima soddisfazione sia per il livello artistico dei pezzi proposti, sia per il rigore scientifico con cui sono stati selezionati, organizzati e “letti” dal Professor Aimi.”

Significativa la presenza di oggetti utilizzati nei rituali che dovevano garantire l’equilibrio del cosmo o rappresentare lo sfarzo e la potenza dei sovrani. “L’oro del Perù” apre quindi uno scenario affascinante sulle antiche culture peruviane attraverso raffigurazioni di divinità vere e proprie e di quegli elementi - animali reali e mitici - che alle divinità erano associati. La ricca selezione di manufatti quindi, incanta il visitatore contemporaneo attraverso la incredibile modernità espressa dai reperti esposti e soprattutto dalla creatività di artisti che hanno saputo anticipare di venti secoli molti degli “ismi” e degli stilemi dell’arte moderna (dal minimalismo al surrealismo, per limitarci solo ad alcune delle opere presentate a Vicenza).
 
Il navigatore dell'arte
trovamostre
@exibart on instagram