Sironi. Gli anni '40 e '50. Dal crollo dell’ideologia agli anni dell’Apocalisse 3067 utenti online in questo momento
exibart.com
 
community
Express
25/06/2019
Un manifesto per l’arte attiva. Al MAXXI, la prima bozza di Art Thinking
25/06/2019
Quattro residenze per il nuovo bando di CURA 2020
25/06/2019
Bill Murray riceverà da Wes Anderson il Premio alla carriera alla Festa del Cinema di Roma
+ archivio express
Exibart.segnala
Blog
recensioni
rubriche

arte contemporanea, collettiva FONDAZIONE STELLINE - PALAZZO DELLE STELLINE ​ Corso Magenta 61 Milano 20123

Milano - dal 28 febbraio al 22 giugno 2008

Sironi. Gli anni '40 e '50. Dal crollo dell’ideologia agli anni dell’Apocalisse
[leggi la recensione]

Sironi. Gli anni '40 e '50. Dal crollo dell’ideologia agli anni dell’Apocalisse
[leggi la recensione]
Testa di scultura greca, 1940, tempera su carta intelata, 67x38 cm, collezione privata
 [Vedi la foto originale]
FONDAZIONE STELLINE - PALAZZO DELLE STELLINE
vai alla scheda di questa sede
Exibart.alert - tieni d'occhio questa sede
Corso Magenta 61 (20123)
+39 0245462111 , +39 0245462403 (fax)
fondazione@stelline.it
www.stelline.it
individua sulla mappa Exisat
individua sullo stradario MapQuest
Stampa questa scheda
Eventi in corso nei dintorni

Nella Sala del Collezionista, 50 opere ripercorreranno per la prima volta, l’ultima stagione creativa di una tra le figure più importanti dell’arte italiana ed europea del ‘900, dal crollo del Fascismo alla sua morte
orario: martedì – domenica, 10 – 20. Chiuso il lunedì.
(possono variare, verificare sempre via telefono)
biglietti: intero 6 Euro; ridotto 4 Euro
vernissage: 28 febbraio 2008. ore 18.30
editore: ELECTA
ufficio stampa: CLP
curatori: Claudia Gian Ferrari, Elena Pontiggia
autori: Mario Sironi
telefono evento: +39 0245462411
genere: arte contemporanea, personale
web: www.stelline.it

segnala l'evento ad un amico

mittente:
e-mail mittente:
e-mail destinatario:
messaggio:

individua sulla mappa

comunicato stampa
Dal 28 febbraio al 25 maggio 2008, la Sala del Collezionista della Fondazione Stelline di Milano ospiterà un’importante esposizione dedicata a Mario Sironi, uno dei maestri indiscussi dell’arte italiana e internazionale del ‘900.

La mostra è curata da Claudia Gian Ferrari ed Elena Pontiggia, coadiuvate da un comitato scientifico comprendente Jean Clair e Andrea Sironi, nipote dell’artista, col patrocinio del Ministero per i Beni e le Attività Culturali, della Regione Lombardia, della Provincia di Milano e del Comune di Milano.

L’iniziativa ripercorrerà per la prima volta, attraverso 50 opere provenienti dalle più importanti collezioni private e pubbliche, tra cui la Pinacoteca di Brera e le Civiche Raccolte d’Arte di Milano, il Mart di Rovereto, i Musei Vaticani di Roma, la Pinacoteca Comunale di Forlì, la Fondazione Cassa di Risparmio della Provincia di Macerata, il Museo Rimoldi di Cortina d’Ampezzo, gli ultimi anni di vita di Mario Sironi trascorsi in solitudine tra la disperazione per il suicidio della figlia diciottenne e lo smarrimento per il fallimento di tutte le sue convinzioni politiche e artistiche. Saranno raccolte tutte le principali opere del periodo, caratterizzate da un’inedita dimensione materica che lo avvicina per certi aspetti all’informale europeo, come i paesaggi urbani degli anni Quaranta, la serie delle figure inginocchiate e dei temi sacri, le figure ultime e le Apocalissi.

Sono questi gli anni del ritorno alla pittura da cavalletto, dopo il suo abbandono a favore della pittura murale, del ciclo delle “Moltiplicazioni”, in cui Sironi accosta ai temi degli anni Venti immagini incise a bassorilievo, e delle “Apocalissi”, un’ultima espressione di desolazione e devastazione prima della morte, avvenuta nel 1961.

 
Il navigatore dell'arte
trovamostre
@exibart on instagram