Vergilius d’Oro, l’architettura come percorso multidisciplinare 3080 utenti online in questo momento
exibart.com
 
community
Express
26/06/2019
Il Ninfeo degli Specchi torna alla luce, con zampilli e scherzi d'acqua
26/06/2019
Ecco il nuovo motore di ricerca per chi non ricorda i titoli dei film
25/06/2019
Un manifesto per l’arte attiva. Al MAXXI, la prima bozza di Art Thinking
+ archivio express
Exibart.segnala
Blog
recensioni
rubriche

arte contemporanea, collettiva MUSEO MADONNA DELLA VITTORIA ​ Via Claudio Monteverdi 1 Mantova 46100

Mantova - dal 10 al 21 settembre 2008

Vergilius d’Oro, l’architettura come percorso multidisciplinare

Vergilius d’Oro, l’architettura come percorso multidisciplinare
Attilio Stocchi
 [Vedi la foto originale]
MUSEO MADONNA DELLA VITTORIA
vai alla scheda di questa sede
Exibart.alert - tieni d'occhio questa sede
Via Claudio Monteverdi 1 (46100)
speranza.galassi@alice.it
www.cittadimantova.it
individua sulla mappa Exisat
individua sullo stradario MapQuest
Stampa questa scheda
Eventi in corso nei dintorni

L’edizione del premio Vergilius d’Oro 2008, L’architettura come percorso multidisciplinare, propone il tema Abitare la città globale, nell’anno in cui Mantova è stata nominata Città Patrimonio Mondiale dell’Umanità tutelata dall’Unesco. Il 20 settembre 2008 a Palazzo Ducale si terrà la cerimonia di consegna dei premi. I premiati dell’edizione 2007 consegneranno il premio a quelli di questa edizione.
orario: da martedì a venerdì - dalle ore 16.30 alle ore 18.30
sabato e domenica - dalle ore 10.00 alle ore 12.30 e dalle ore 16.30 alle ore 18.30
(possono variare, verificare sempre via telefono)
vernissage: 10 settembre 2008. ore 18
editore: ELECTA
curatori: Fortunato D’Amico, Marco Noire
autori: Shoja Azari, Olivo Barbieri, Mario Botta, David Chipperfield, Fulvio Irace, Nicolò Masazza & Jacopo Bedogni Masbedo, Mulabanda, Dante O. Benini, Boris Podrecca, Attilio Stocchi
patrocini: Comune di Asola ALA AssoArchitetti IIDD Design For All Italia Amici di Palazzo Te e dei Musei Mantovani
note: Promossa da: Monotile srl - Asola (MN) - Con il contributo di: Comune di Mantova
Ordine degli Architetti di Mantova Soprintendenza per il patrimonio storico artistico ed Etnoantropologico di Brescia Cremona e Mantova - Sponsor: Copelli Assicuratori Euro Palace S.r.l. Impatto Agenzia di Comunicazione Sponsor Tecnico: Brionvega
genere: arte contemporanea, collettiva
web: www.monotile.com

segnala l'evento ad un amico

mittente:
e-mail mittente:
e-mail destinatario:
messaggio:

individua sulla mappa

comunicato stampa
L’ edizione del Vergilius d’Oro 2008, L’architettura come percorso multidisciplinare, propone il tema Abitare la città globale, nell’anno in cui Mantova è stata nominata Città Patrimonio Mondiale dell’Umanità tutelata dall’Unesco .
Un argomento curioso in una città costruita secondo un progetto che ha favorito l’integrazione armonica di esigenze economiche, artistiche e culturali del territorio .
Un titolo - Abitare la città globale - preso a prestito da una recente mostra curata da Fulvio Irace (tra i premiati di questa edizione) alla Triennale di Milano proprio in questi ultimi mesi.
Quest’anno sono state aggiunte ulteriori sezioni al premio per consentire di esaminare più adeguatamente gli aspetti e i contributi alla pratica dei percorsi multidisciplinari.
Il 20 settembre 2008, presso il Teatro Bibiena, si svolgerà una conferenza a cui parteciperanno alcuni tra gli architetti più interessanti del panorama internazionale:
David Chipperfield, Vergilius d’Oro 2008;
Boris Podrecca, Vergilius d’Oro 2008;
Fulvio Irace, Vergilius d’Oro 2008 alla Critica di Architettura;
Attilio Stocchi, Vergilius d’Oro 2008 Arte e Architettura;
Mario Botta, Vergilius d’Oro 2007;
Dante O. Benini, Vergilius d’Oro 2007.
I lavori dei premiati saranno ospitati in una mostra multimediale che si terrà all’interno della chiesa Santa Maria della Vittoria dal 10 al 21 settembre 2008.
Affiancati a questi, le opere di video artisti internazionali selezionati da Fortunato D’Amico e Marco Noire:
Olivo Barbieri, MASBEDO, Mulabanda, Shoja Azari, porteranno un contributo alla multidisciplinarietà dell’architettura, evidenziando percorsi di conoscenza dell’abitare da punti di vista differenti rispetto alle letture ordinarie degli architetti.
Una visione e un ascolto del mondo contemporaneo filtrato dalla sensibilità degli artisti e messo a confronto con i progetti reali della città, per dare risalto alle osservazioni critiche e ad avvicinamenti contestuali che possano ampliare gli orizzonti del sapere.
 
Il navigatore dell'arte
trovamostre
@exibart on instagram