Dalla Preistoria al futuro. Capolavori dalla Collezione Bischofberger 3110 utenti online in questo momento
exibart.com
 
community
Express
27/06/2019
Wes Anderson e Juman Malouf portano il sarcofago di Spitzmaus alla Fondazione Prada
26/06/2019
A Roma riapre al pubblico il Ninfeo degli Specchi al Palatino
26/06/2019
Ecco il nuovo motore di ricerca per chi non ricorda i titoli dei film
+ archivio express
Exibart.segnala
Blog
recensioni
rubriche

arte contemporanea, collettiva PINACOTECA GIOVANNI E MARELLA AGNELLI - LINGOTTO ​ Via Nizza 230 Torino 10126

Torino - dal 27 ottobre 2008 al primo marzo 2009

Dalla Preistoria al futuro. Capolavori dalla Collezione Bischofberger
[leggi la recensione]

Dalla Preistoria al futuro. Capolavori dalla Collezione Bischofberger
[leggi la recensione]

 [Vedi la foto originale]
PINACOTECA GIOVANNI E MARELLA AGNELLI - LINGOTTO
vai alla scheda di questa sede
Exibart.alert - tieni d'occhio questa sede
Via Nizza 230 (10126)
+39 0110062008 , +39 0110062115 (fax)
segreteria@pinacoteca-agnelli.it
www.pinacoteca-agnelli.it
individua sulla mappa Exisat
individua sullo stradario MapQuest
Stampa questa scheda
Eventi in corso nei dintorni

Bruno Bischofberger è fra i galleristi più noti al mondo oltre ad essere uno storico dell’arte. La mostra è a cura di Magnus Bischofberger, il più giovane dei quattro figli dei collezionisti e svela, attraverso 164 opere, le varietà dei diversi generi raccolti in oltre quaranta anni:arte contemporanea e moderna, design, fotografia, archeologia e arte popolare
orario: 10-19 da martedì a domenica. Chiuso il lunedì
(possono variare, verificare sempre via telefono)
biglietti: 7 € intero, 6 € ridotto e gruppi, 3,50€ scuole e bambini dai 6 ai 12 anni.
vernissage: 27 ottobre 2008.
editore: ELECTA
curatori: Magnus Bischofberger
autori: Alvar Aalto, Richard Avedon, Miqurel Barcelò, Jean Michel Basquiat, Mike Biblo, Erwin Blumenfeld, Francesco Clemente, George Condo, Enzo Cucchi, Jiri Georg Dokoupil, Lucio Fontana, Le Corbusier Charles-Edouard Gris, Damien Hirst, Horst P. Horst, George Hoyningen Huene, Friedrich Kepler, Adolf Logos, Robert Mapplethorpe, Maurice Marinot, Martin Munkazi, Paul Outerbridge Jr, Irving Penn, Giò Ponti, Jean Prouvé, Man Ray, Gerrit Rietveld, David Salle, Julian Schnabel, Ettore Sottsass, Andy Warhol
note: Allestimento: Marco Palmieri
genere: arte contemporanea, collettiva

segnala l'evento ad un amico

mittente:
e-mail mittente:
e-mail destinatario:
messaggio:

individua sulla mappa

comunicato stampa
La Pinacoteca Giovanni e Marella Agnelli presenta la collezione privata di Bruno e Christina Bischofberger di Zurigo.
Bruno Bischofberger è fra i galleristi più noti al mondo oltre ad essere uno storico dell’arte.
La mostra è a cura di Magnus Bischofberger, il più giovane dei quattro figli dei collezionisti e svela, attraverso 164 opere, le varietà dei diversi generi raccolti in oltre quaranta anni:arte contemporanea e moderna, design, fotografia, archeologia e arte popolare.
La raccolta rappresenta un piccolo ma significativo nucleo della collezione.
La mostra presenta lavori di artisti di cui Bruno Bischofberger e sua moglie Christina sono stati galleristi, collezionisti, confidenti, consiglieri e amici: Miquel Barcelo’, Jean - Michel Basquiat, Mike Biblo, Francesco Clemente, George Condo, Enzo Cucchi, Dokoupil, Damien Hirst, David Salle, Julian Schnabel e Andy Warhol.
La sezione dedicata al design propone i capolavori di Alvaro Alto, Le Corbusier, Friedrich Kepler, Adolf Logos, Gio’ Ponti, Jean Prouve’, e Garrii Rietveld e di Ettore Sottsass, che ha progettato la loro casa sopra il lago di Zurigo. Completano la sezione bicchieri di vetro di Maurice Marinot, argenteria di Henning Koppel e ceramiche di Lucio Fontana.
La raccolta di fotografie è rappresentata dagli scatti di Richard Avedon, Erwin Blumenfeld, Horst P. Horst, George Hoyningen-Huene, Robert Mapplethorpe, Martin Munkazi, PaulOuterbridge Jr, Irving Penn and Man Ray, tra gli altri.
In mostra anche asce di pietra che per il collezionista sono le più antiche forme estetiche, esempio della prima sensibilità artistica della nostra storia.
Sarà inoltre esposto un nucleo di quadri del XIX secolo dell’Appenzell in Svizzera, regione di cui è originaria la famiglia di Bruno Bischofberger, nota per la sua tradizione pittorica artigianale. E’ lì che da bambino ha incominciato a crescere come collezionista e gallerista.
Il progetto di allestimento è curato dall’architetto Marco Palmieri.
 
Il navigatore dell'arte
trovamostre
@exibart on instagram