Bilbao a Genova – Genova a Bilbao. La cultura cambia le città 3061 utenti online in questo momento
exibart.com
 
community
Express
25/06/2019
Bill Murray riceverà da Wes Anderson il Premio alla carriera alla Festa del Cinema di Roma
24/06/2019
Creare un'opera in galleria. A Parma il secondo appuntamento di ART in PROGRESS
24/06/2019
A Lucca torna LuBi, la Biennale internazionale della carta. Aperte le iscrizioni per partecipare all’evento
+ archivio express
Exibart.segnala
Blog
recensioni
rubriche

arte contemporanea, collettiva PALAZZO DUCALE ​ Piazza Giacomo Matteotti 9 Genova 16123

Genova - dall'undici ottobre 2003 all'undici gennaio 2004

Bilbao a Genova – Genova a Bilbao. La cultura cambia le città
[leggi la recensione]

Bilbao a Genova – Genova a Bilbao. La cultura cambia le città
[leggi la recensione]

 [Vedi la foto originale]
PALAZZO DUCALE
vai alla scheda di questa sede
Exibart.alert - tieni d'occhio questa sede
Piazza Giacomo Matteotti 9 (16123)
+39 0105574000 , +39 0105574001
palazzoducale@palazzoducale.genova.it
www.palazzoducale.genova.it
individua sulla mappa Exisat
individua sullo stradario MapQuest
Stampa questa scheda
Eventi in corso nei dintorni

Il percorso comprende opere di El Greco, Jacob Jordaens, Bartolomé Murillo, José de Ribera, Francisco de Zurbaran, oltre ad uno straordinario dipinto di Domenico Piola, ideale aggancio con la grande scuola genovese del Seicento, per passare poi a Goya, Joaquin Sorolla, Mary Cassat, Hermenegildo Camarasa, Ignacio Zuloaga, Paul Serusier, Jean Metzinger, James Ensor, Fernand Léger per arrivare fino a Francis Bacon, Eduardo Chillida e Antoni Tapies
vernissage: 11 ottobre 2003.
editore: SKIRA
ufficio stampa: Camilla Talfani cell. 3355326503, ufficiostampa@palazzoducale.genova
genere: architettura, arte moderna e contemporanea, collettiva

segnala l'evento ad un amico

mittente:
e-mail mittente:
e-mail destinatario:
messaggio:

individua sulla mappa

comunicato stampa
Oltre ad un’introduzione generale della città, la prima sezione presenta materiale a carattere prevalentemente urbanistico-architettonico, attraverso pannelli, fotografie, progetti, disegni e maquette, documenterà gli interventi più significativi che hanno contribuito a dare alla città una nuova fisionomia: il Guggenheim Bilbao, rappresentato dalla grande maquette di F. Gehry, il nuovo aeroporto, la metropolitana, il ponte Zubi Zuri di S. Calatrava, il nuovo centro espositivo, la nuova biblioteca, il grandioso progetto di Abandoibarra, cioè il waterfront.
La seconda sezione, di carattere più strettamente artistico, propone una selezione di opere appartenenti alle collezioni del Museo de Bellas Artes e del Guggenheim Bilbao, a testimonianza del ricco patrimonio storico-artistico della città attraverso sue istituzioni culturali più prestigiose e ricche di storia. Le collezioni dei musei che spaziano dall’arte medievale a quella contemporanea, mostrano quanto di più interessante e peculiare caratterizza tali istituzioni.
Il percorso comprende opere di El Greco, Jacob Jordaens, Bartolomé Murillo, José de Ribera, Francisco de Zurbaran, oltre ad uno straordinario dipinto di Domenico Piola, ideale aggancio con la grande scuola genovese del Seicento, per passare poi a Goya, Joaquin Sorolla, Mary Cassat, Hermenegildo Camarasa, Ignacio Zuloaga, Paul Serusier, Jean Metzinger, James Ensor, Fernand Léger per arrivare fino a Francis Bacon, Eduardo Chillida e Antoni Tapies. E proprio le opere di questi due famosi artisti spagnoli - il primo basco e il secondo catalano - costituiscono l’ideale collegamento con quelle provenienti dalla collezione permanente del Guggenheim Bilbao.
 
Il navigatore dell'arte
trovamostre
@exibart on instagram