Futurismo100: Illuminazioni. Avanguardie a confronto. Italia, Germania, Russia 3080 utenti online in questo momento
exibart.com
 
community
Express
26/06/2019
A Roma riapre al pubblico il Ninfeo degli Specchi al Palatino
26/06/2019
Ecco il nuovo motore di ricerca per chi non ricorda i titoli dei film
25/06/2019
Un manifesto per l’arte attiva. Al MAXXI, la prima bozza di Art Thinking
+ archivio express
Exibart.segnala
Blog
recensioni
rubriche

arte contemporanea, collettiva MART ​ Corso Angelo Bettini 43 Rovereto 38068

Rovereto (TN) - dal 16 gennaio al 7 giugno 2009

Futurismo100: Illuminazioni. Avanguardie a confronto. Italia, Germania, Russia
[leggi la recensione]

Futurismo100: Illuminazioni. Avanguardie a confronto. Italia, Germania, Russia
[leggi la recensione]
Gino Severini - Danseuse articulée, 1915 (dettaglio). Olio su cartone con elementi mobili collegati da spaghi, cm. 65,5 x 54. Mamiano di Traversetolo (Parma), Fondazione Magnani Rocca. © 1999, Foto Scala. Firenze
 [Vedi la foto originale]
MART
vai alla scheda di questa sede
Exibart.alert - tieni d'occhio questa sede
Corso Angelo Bettini 43 (38068)
+39 0464438887 , +39 0464430827 (fax), 800397760
info@mart.trento.it
www.mart.trento.it
individua sulla mappa Exisat
individua sullo stradario MapQuest
Stampa questa scheda
Eventi in corso nei dintorni

A cento anni dalla pubblicazione del manifesto del Futurismo, rimane intatta la forza d’innovazione dell’importantissimo movimento artistico promosso da Filippo Tommaso Marinetti nel 1909. Il Mart celebra, con una mostra a cura di Ester Coen, il centenario di questa maggiore avanguardia italiana rileggendola con un nuovo sguardo, che ne ricostruisce la composita trama nel contesto storico del primo novecento.
orario: mar. – dom. 10.00 - 18.00
ven. 10.00 - 21.00. Lunedì chiuso
(possono variare, verificare sempre via telefono)
biglietti: intero: euro 10
ridotto: euro 7
gratuito fino a 18 anni e sopra i 65
scolaresche: euro 1 per studente
biglietto famiglia (valido per tutti i componenti di un nucleo famigliare): euro 20
gratuito per gli Amici del Museo
biglietto ONEx4 euro 15, ingresso a 4 musei di Rovereto, validità 1 mese
vernissage: 16 gennaio 2009.
editore: ELECTA
ufficio stampa: ELECTA
curatori: Ester Coen
autori: Marc Chagall, Alexandra Exter, Natalia Goncarova, Wassily Kandinsky, Paul Klee, Mikhail Larionov, August Macke, Franz Marc, Olga Rozanova
telefono evento: +39 800397760
note: Conferenza stampa giovedì 15 gennaio ore 12
genere: arte contemporanea, collettiva
email: press@mart.trento.it

segnala l'evento ad un amico

mittente:
e-mail mittente:
e-mail destinatario:
messaggio:

individua sulla mappa

comunicato stampa
A cento anni dalla pubblicazione del manifesto del Futurismo, rimane intatta la forza d’innovazione dell’importantissimo movimento artistico promosso da Filippo Tommaso Marinetti nel 1909. Il Mart celebra, con una mostra a cura di Ester Coen, il centenario di questa maggiore avanguardia italiana rileggendola con un nuovo sguardo, che ne ricostruisce la composita trama nel contesto storico del primo novecento.


Nell’ambito delle celebrazioni del Centenario del Manifesto futurista, FUTURISMO100 è il grande evento, patrocinato dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali.


FUTURISMO100 inaugura il suo percorso scientifico con la mostra del Mart di Rovereto “Illuminazioni - Avanguardie a confronto. Italia, Germania, Russia (17 gennaio - 7 giugno 2009).

L’esposizione indaga le complesse e spesso inedite relazioni tra i futuristi e i più importanti esponenti delle avanguardie russe e tedesche. Da una parte vengono prese in esame le relazioni con gli artisti che hanno partecipato alla storia artistica tedesca di “Der Sturm”, come Marc Chagall, Vasilij Kandinskij, Paul Klee, August Macke, Franz Marc, a dimostrazione di quanto il futurismo ebbe forti legami con il Paese dell’espressionismo. Dall’altra il leggendario viaggio di Marinetti in Russia nel 1914 – di cui il Mart pubblica in coincidenza con la mostra il primo inedito resoconto visto dagli occhi di uno storico dell’arte russo, il moscovita Vladimir Lapšin di recente scomparso – fornisce il filo conduttore per analizzare i rapporti con i pittori cubo-futuristi russi. Fu infatti un intreccio fondamentale quello sviluppatosi a tutto campo tra Roma, Parigi e Mosca tra i pittori futuristi e gli artisti russi, da Mikhail Larionov a Alexandra Exter, da Natalia Goncharova a Olga Rozanova e molti altri ancora.


Il 17 gennaio 2009, in occasione del Centenario del futurismo, viene riaperta al pubblico, dopo un lungo restauro a cura dell’architetto Renato Rizzi, la Casa d’Arte Futurista Fortunato Depero. Rovereto recupera così uno dei centri di produzione culturale della città, uno spazio museale completamente rinnovato studiato per presentare parti importanti della Collezione Depero, come le grandi tarsie di panno, che costituiscono il tesoro più prezioso e più originale della sua ricchissima Raccolta.

 
Il navigatore dell'arte
trovamostre
@exibart on instagram