Untitled. The Best of Galleria Cardi’ 3083 utenti online in questo momento
exibart.com
 
community
Express
17/06/2019
Il documentario dei Beastie Boys realizzato per i 25 anni di “Ill Communication”
17/06/2019
Un bambino di tre anni ha distrutto un’opera di Katharina Fritsch ad Art Basel
15/06/2019
Libri, film, interviste. A Milano, Gucci punta tutto su Harmony Korine
+ archivio express
Exibart.segnala
Blog
recensioni
rubriche

arte contemporanea, collettiva GREY GOOSE CONTEMPORARY ART GALLERY ​ Via Alessio Di Tocqueville Milano 20124

Milano - dal 21 gennaio al 6 febbraio 2009

Untitled. The Best of Galleria Cardi’

Untitled. The Best of Galleria Cardi’

 [Vedi la foto originale]
GREY GOOSE CONTEMPORARY ART GALLERY
vai alla scheda di questa sede
Exibart.alert - tieni d'occhio questa sede
Via Alessio Di Tocqueville (20124)
individua sulla mappa Exisat
individua sullo stradario MapQuest
Stampa questa scheda
Eventi in corso nei dintorni

Presentazione del volume Untitled The Best of Galleria Cardi e mostra di una selezionata scelta delle stesse opere raccolte nel libro.
vernissage: 21 gennaio 2009. ore 19
editore: ELECTA
ufficio stampa: A&V COMMUNICATION
curatori: Nicolò Cardi
autori: Graham Gillmore, Vik Muniz, Mimmo Paladino, Tom Sachs, David Salle
note: nell'ambito dell'evento Grey Goose Vodka. Conferenza stampa il 21 gennaio ore 18
genere: arte contemporanea, presentazione, inaugurazione, collettiva
web: www.greygoosevodka.com

segnala l'evento ad un amico

mittente:
e-mail mittente:
e-mail destinatario:
messaggio:

individua sulla mappa

comunicato stampa
GREY GOOSE PRESENTA
DUE INIZIATIVE DEDICATE ALL’ARTE CONTEMPORANEA:
IL LIBRO “UNTITLED The Best of Galleria Cardi” E
LA GREY GOOSE CONTEMPORARY ART GALLERY.
IL RICAVATO, A FONDO BENEFICO PER MILANO YOUNG
La luxury vodka più conosciuta nel mondo apre il 2009 con la presentazione di
due importanti iniziative che confermano la sua passione per l’arte
contemporanea, l’impegno in iniziative di charity, la sua collaborazione con una
delle più prestigiose gallerie d’arte milanesi e la sua presenza negli eventi più
glamour.
Il 21 Gennaio, sarà presentato il libro UNTITLED The Best of Galleria Cardi,
pubblicato da Electa, dedicato ai grandi artisti di cui si è fatta promotrice, nel
periodo 1998-2008, la galleria milanese, fondata da Renato Cardi.
All’interno del volume, una grafica graffiante dove le parole lasciano spazio alle
immagini, traccia un filo rosso attraverso le linee collezionistiche storiche della
galleria: tra Arte Povera, Transavanguardia e Nuova Pittura per arrivare alla
pittura americana, ai più giovani artisti e performer.
Il racconto editoriale diventa realtà nella GREY GOOSE CONTEMPORARY
ART GALLERY, dove una selezione delle stesse opere raccolte nel libro
(Mimmo Paladino, Vik Muniz, Graham Gillmore, Tom Sachs, David Salle,..)
sarannno esposte, per chi volesse ammirarle da vicino, in una collettiva curata da
Nicolò Cardi, seconda generazione nella Galleria.
La temporary Gallery sarà aperta, a Milano, dal 21 al 6 febbraio, in via
Tocqueville 11, uno dei quartieri più vivaci della movida milanese.
A conferma dell’impegno di Grey Goose nelle iniziative di charity, parte del
ricavato della vendita del libro e una percentuale su ogni opera esposta nella Art
Gallery sarà devoluto all’associazione onlus Milano Young, impegnata in un
programma di borse di studio per i giovani.
In tutto il mondo, Grey Goose è attiva nel supportare le associazioni benefiche.
Lo scorso ottobre l’asta di beneficenza a favore della Elton John AIDS Foundation
ha permesso la raccolta di oltre 350.000 sterline (520.000,00 euro).
Il libro e la Temporary Gallery sono un omaggio alla Galleria Cardi, dal 1972,
punto di riferimento milanese, ma anche internazionale, per gli appassionati ed i
collezionisti, oltre che per gli artisti trattati (oltre 60) tra i più quotati al mondo.
La collaborazione tra Grey Goose Vodka e Galleria Cardi è cominciata alcuni
anni fa, Grey Goose è stata, infatti, il drink ufficiale di molti e prestigiosi
vernissage nelle due sedi della galleria, in Corso di Porta Nuova e in piazza
Sant’Erasmo, sempre affollati da tanti appassionati e collezionisti ma anche da
tanti giovani e vip.
L’attitudine all’eccellenza che contraddistingue la filosofia di Grey Goose,
definita “the world’s best tasting vodka”, firma due progetti dedicati a coloro che
amano l’arte come veicolo per vivere il proprio tempo. THE BEST OF VODKA
presenta THE BEST OF GALLERIA CARDI per lasciarsi emozionare, provocare e
sedurre dalle molteplici modalità espressive dell’arte contemporanea e dalle
straordinarie opere di alcuni degli artisti tra i più interessanti del panorama
internazionale.
Grey Goose è un prodotto Bacardi-Martini

Untitled. In realtà, questo volume, un titolo ce l'ha: The Best of, il meglio della Galleria Cardi. Le pagine, invece, non le troverete: sono state rimpiazzate dalla serie di Fibonacci, come fossero un contatore verso numeri e traguardi infiniti, oltre che omaggio a Mario Merz, tra gli artisti storici della galleria milanese, la quale ha voluto celebrare gli ultimi dieci anni (1998-2008) di lavoro nel campo dell'arte contemporanea e tutti gli artisti (più di 60) di cui si è fatta promotrice. E lo ha fatto affidandosi alla curatela editoriale di Electa, che ha pensato così un progetto chiassoso e silenzioso insieme. All'interno del volume, infatti, non parla nessuno: solo le immagini e, talvolta, gli artisti, coinvolti in un intervento discreto, ai limiti dell'invisibile. Dal canto loro, i lavori e i capolavori, passata la stretta selezione, si sono letteralmente serviti di una grafica spiazzante (chi può immaginare che forma avrà la pagina successiva?) ed eloquente. Nella prima parte sono illustrati materiali poveri, immagini, solidi, scatti. Un filo rosso ci guida, se vogliamo seguirlo, attraverso le linee collezionistiche storiche della galleria: Arte Povera (Calzolari, Merz, Paolini, Pistoletto, Kounellis) Transavanguardia e Nuova Pittura (Clemente, De Maria, Paladino), un lungo viaggio nella pittura americana (Warhol, Baechler, Salle, Schnabel), le star (Hirst, Haring, Cattelan, Basquiat), i giovani artisti italiani, i fotografi (Klein, Lutter, Vik Muniz), e le installazioni di (Sachs, Grinnell e Bertozzi e Casoni). Nella seconda parte, invece, eternità, equilibrio, umanesimo, déjà vu, prospettive, ferita, intimità, morte della pittura. Alcune tra le più classiche parole usate nella critica d'arte e criticate attraverso le opere. Più facili da sfogliare che da spiegare.
Il volume è stato realizzato grazie all’impegno di Grey Goose vodka per l’arte contemporanea.


 
Il navigatore dell'arte
trovamostre
@exibart on instagram