Giuseppe Basile - La Collezione Burri a Città di Castello. Dalla conoscenza alla prevenzione 3095 utenti online in questo momento
exibart.com
 
community
Express
18/05/2019
Ai Weiwei mette a dura prova la Kunstsammlung di Dusseldorf
17/05/2019
Artists Development Programme 2019. Tra i vincitori del concorso anche Pamela Diamante
17/05/2019
Sull'isola greca di Delo sbarcano le opere di Antony Gormley
+ archivio express
Exibart.segnala
Blog
recensioni
rubriche

arte contemporanea, collettiva LA GALLERIA NAZIONALE ​ Viale Delle Belle Arti 131 Roma 00196

Roma - gio 23 aprile 2009

Giuseppe Basile - La Collezione Burri a Città di Castello. Dalla conoscenza alla prevenzione

Giuseppe Basile - La Collezione Burri a Città di Castello. Dalla conoscenza alla prevenzione
LA GALLERIA NAZIONALE
vai alla scheda di questa sede
Exibart.alert - tieni d'occhio questa sede
Viale Delle Belle Arti 131 (00196)
+39 06322981
gan-amc.uffstampa@beniculturali.it
lagallerianazionale.com
individua sulla mappa Exisat
individua sullo stradario MapQuest
Stampa questa scheda
Eventi in corso nei dintorni

Presentazione del volume La Collezione Burri a Città di Castello. Dalla conoscenza alla prevenzione, a cura di Giuseppe Basile.
vernissage: 23 aprile 2009. ore 17.30
editore: GLI ORI
curatori: Giuseppe Basile
note: Salone dell’Ercole. In occasione della XI Settimana della Cultura.
genere: presentazione
email: cmichelli@arti.beniculturali.it

segnala l'evento ad un amico

mittente:
e-mail mittente:
e-mail destinatario:
messaggio:

individua sulla mappa

comunicato stampa
Il prossimo 23 aprile, su iniziativa della Galleria Nazionale d’Arte Moderna, dell’Istituto Superiore per la conservazione e il restauro e della Associazione Amici di Cesare Brandi, Enrico Crispolti, Maurizio De Luca, Maurizio Marabelli e Vittorio Rubiu, con il coordinamento di Maria Vittoria Marini Clarelli, presenteranno il volume dossier La collezione Burri a Città di Castello. Dalla conoscenza alla prevenzione, a cura di Giuseppe Basile, edizione Gli Ori.

Vi si illustrano le attività svolte dall’Istituto Centrale per il Restauro (ora Istituto Superiore per la Conservazione e il Restauro), ed in particolare dal Laboratorio per la conservazione e il restauro dell’arte contemporanea, sulle opere conservate a Città di Castello presso la Fondazione Palazzo Albizzini - Collezione Burri , attraverso una serie di operazioni che, muovendo dalla ricerca bibliografica e archivistica sulla storia conservativa della collezione, hanno investito via via tutti gli altri aspetti:

* la conoscenza non empirica dei materiali e dei processi produttivi delle opere
* la caratterizzazione dello stato di conservazione di campioni rappresentativi di ciascuna classe di manufatti presenti nella Collezione, mediante indagini scientifiche non invasive effettuate dai Laboratori scientifici dell’Istituto e ( per quel che riguarda gli aspetti conoscitivi) dal Dipartimento di chimica della Università di Perugia, ma anche tramite sperimentazioni eseguite su manufatti-cavie appositamente creati per valutare l’effetto di indagini e interventi invasivi, cioè interessanti i manufatti dall’interno della materia costitutiva
* la messa a punto di tecniche di intervento conservativo e preventivo rispetto ai fenomeni di degrado più diffusi, mediante “intervento pilota” su 2 opere (Tutto Nero 1956, e Bianco e Nero 1971)
* inizio dello studio e monitoraggio delle condizioni ambientali (microclima, qualità dell’aria, illuminazione) delle due sedi della Collezione, Palazzo Albizzini e gli ex Seccatoi di Tabacchi .

In questo modo l’Istituto intende offrire un esempio concreto di come anche per l’arte contemporanea si possa fare opera di prevenzione, se mai ancora più necessaria dal momento che molti manufatti artistici contemporanei non possono essere restaurati.
 
Il navigatore dell'arte
trovamostre
@exibart on instagram