Scultura nella città - Progetti per Milano 3072 utenti online in questo momento
exibart.com
 
community
Express
24/06/2019
Creare un'opera in galleria. A Parma il secondo appuntamento di ART in PROGRESS
24/06/2019
A Lucca torna LuBi, la Biennale internazionale della carta. Aperte le iscrizioni per partecipare all’evento
22/06/2019
L'Adidas ha annunciato una capsule collection omaggio a Keith Haring
+ archivio express
Exibart.segnala
Blog
recensioni
rubriche

arte contemporanea, collettiva MUSEO DELLA PERMANENTE ​ Via Filippo Turati 34 Milano 20121

Milano - dal 7 maggio al 14 giugno 2009

Scultura nella città - Progetti per Milano

Scultura nella città - Progetti per Milano
MUSEO DELLA PERMANENTE
vai alla scheda di questa sede
Exibart.alert - tieni d'occhio questa sede
Via Filippo Turati 34 (20121)
+39 026551445 , +39 026590840 (fax)
info@lapermanente.it
www.lapermanente.it
individua sulla mappa Exisat
individua sullo stradario MapQuest
Stampa questa scheda
Eventi in corso nei dintorni

Una grande mostra, dove convergono le opere selezionate, oltre a una sezione multimediale in cui verranno proiettate le immagini dei lavori di tutti coloro che hanno aderito al concorso e a una sezione introduttiva che ripercorre le fasi salienti della storia della scultura a Milano dagli anni Cinquanta a oggi, in un dialogo tra generazioni, modalità espressive, forme e materiali diversi.
orario: dal martedì al venerdì 10-13/14.30-18.30; giovedì 10-13/14.30-22; sabato e festivi 10-18.30; lunedì chiuso
(possono variare, verificare sempre via telefono)
biglietti: free admittance
vernissage: 7 maggio 2009. ore 18.30
catalogo: in mostra
editore: SKIRA
ufficio stampa: STUDIO DE ANGELIS
curatori: Francesco Poli
autori: Luigi Broggini, Carmelo Cappello, Alik Cavaliere, Amarena Fabbri, Lucio Fontana, Marino Marini, Fausto Melotti, Umberto Milani, Arnaldo Oomodoro, Giò Pomodoro, Francesco Somaini, Nanni Valentini
patrocini: Assessorato alla Cultura Assessorato all’Arredo, Decoro urbano e Verde
note: Premiazione: 11 giugno 2009 ore 18.30. Segreteria organizzativa: Società per le Belle Arti ed Esposizione Permanente | Mariantonia Bucci ed Elena Rancati In collaborazione con: Sofonisba Arte & Eventi | Antonella Colombo
genere: architettura, arte contemporanea, collettiva
email: Ilaria.morani@comune.milano.it

segnala l'evento ad un amico

mittente:
e-mail mittente:
e-mail destinatario:
messaggio:

individua sulla mappa

comunicato stampa
“Da qualche tempo si assiste a un rinnovato interesse per la scultura, sia da parte del pubblico sia delle istituzioni espositive - dichiara il Presidente della Permanente di Milano, on. Guido Podestà -. Il nostro Ente vi ha sempre dedicato grande attenzione, realizzando esposizioni di livello internazionale quali Medardo Rosso, Scultura a Milano 1945-1990, Arp e l’Avanguardia, Arturo Martini. Scultura nella Città rappresenta quindi l’incontro tra la tradizione dell’Istituzione e l’orientamento attuale.”

La Società per le Belle Arti ed Esposizione Permanente, dunque, fedele al suo più che secolare ruolo di promotrice dell’arte contemporanea e al suo stretto legame con il territorio milanese e lombardo, con il patrocinio dell’assessorato all’Arredo, Decoro Urbano e Verde del Comune di Milano, promuove la mostra-concorso Scultura nella Città - Progetti per Milano.

L’iniziativa nasce dall’idea di sperimentare le problematiche della scultura contemporanea in relazione al contesto urbano e dalla volontà di partecipare al progetto tanto ambizioso, quanto stimolante per realizzare una città più a misura d’uomo.

Piazze, giardini, aree verdi e parchi cittadini - o porzioni di essi - diventeranno delle ambientazioni all’interno delle quali gli scultori saranno chiamati a immaginare e progettare le proprie opere, con la facoltà di avvalersi della collaborazione di un architetto.


“Scultura nella Città - Progetti per Milano ha l’obiettivo di dimostrare la capacità della scultura di essere protagonista della riqualificazione di porzioni di città. Una bella scultura progettata con riferimento ad un preciso contesto urbano ritengo possa rappresentare un’ulteriore opportunità per ridisegnare la città, così da far coincidere lo spazio dell’arte con lo spazio dell’uomo”. E’ quanto dichiara Giulio Gallera, coordinatore del progetto.

Proprio a Milano, da qualche anno, è in atto un processo di grande rinnovamento e di rilevanza internazionale caratterizzato da interventi architettonici e urbanistici, divenuti oggetto di ampie riflessioni sulla qualità delle nuove realizzazioni e del loro impatto territoriale e ambientale: dalla Città della Moda all’area Garibaldi-Repubblica, dai grattacieli di Citylife alla Cittadella della Giustizia e, non ultima, l’ulteriore accelerazione derivante dall’assegnazione dell’Expo 2015.

Il concorso è suddiviso in due sezioni rivolte l’una a scultori più noti e con maggiore esperienza, l’altra a giovani da poco affacciatisi sulla scena artistica.

La Giuria preposta alla selezione dei lavori è presieduta da Giulio Gallera e composta dal Maestro Arnaldo Pomodoro, scultore, Elisabetta Longari e Francesco Poli, critici d’arte, da Matteo Poli, architetto, da Maurizio Cadeo, Assessore all’Arredo, Decoro Urbano e Verde del Comune di Milano e da Alberto Veca, storico dell’arte.

Il 7 maggio 2009 presso la prestigiosa sede della Permanente si inaugura una grande mostra, dove convergono le opere selezionate, oltre a una sezione multimediale in cui verranno proiettate le immagini dei lavori di tutti coloro che hanno aderito al concorso e a una sezione introduttiva che ripercorre le fasi salienti della storia della scultura a Milano dagli anni Cinquanta a oggi, in un dialogo tra generazioni, modalità espressive, forme e materiali diversi.

La premiazione si tiene giovedì 11 giugno 2009 alle ore 18.30.

La rassegna è accompagnata da un catalogo edito da Skira.

Sezione storica - a cura di Francesco Poli

A introdurre la rassegna proiettata, come indica il tema del concorso, verso la visione di una città futuribile ma non per questo utopica, Francesco Poli ha curato una selezione di opere dei maestri che dagli anni Cinquanta a oggi hanno contribuito a fare di Milano uno dei capitoli fondanti della scultura contemporanea.

Da Marino a Fontana, da Melotti a Pomodoro, si visualizza un percorso che mette in luce la singolarità e l’ampiezza dei linguaggi plastici sviluppatesi in questi decenni, a fianco di un altrettanto sintetica testimonianza fotografica delle più importanti opere monumentali collocate negli spazi pubblici della città; congiunzione o punto di partenza con quello che questa mostra-concorso vuole rappresentare.
 
Il navigatore dell'arte
trovamostre
@exibart on instagram