Da Velazquez a Murillo 3125 utenti online in questo momento
exibart.com
 
community
Express
15/06/2019
Libri, film, interviste. A Milano, Gucci punta tutto su Harmony Korine
15/06/2019
David LaChapelle firma il calendario Lavazza 2020
14/06/2019
Tutti i segreti per un ritratto postmoderno. Mostra e talk alla RUFA
+ archivio express
Exibart.segnala
Blog
recensioni
rubriche

arte contemporanea, collettiva CASTELLO VISCONTEO - MUSEI CIVICI ​ Viale XI Febbraio 35 Pavia 27100

Pavia - dal 9 ottobre 2009 al 10 gennaio 2010

Da Velazquez a Murillo
[leggi la recensione]

Da Velazquez a Murillo
[leggi la recensione]

 [Vedi la foto originale]
CASTELLO VISCONTEO - MUSEI CIVICI
vai alla scheda di questa sede
Exibart.alert - tieni d'occhio questa sede
Viale XI Febbraio 35 (27100)
museicivici@comune.pv.it
www.comune.pv.it/museicivici
individua sulla mappa Exisat
individua sullo stradario MapQuest
Stampa questa scheda
Eventi in corso nei dintorni

Una selezione di circa cinquanta opere dell’importantissima collezione di pittura spagnola dell’Ermitage – storicamente il primo tra i grandi musei d’Europa ad aprire una galleria ad essa dedicata - sarà esposta presso il Castello Visconteo.
biglietti: free admittance
vernissage: 9 ottobre 2009. ore 18
catalogo: in mostra
editore: SKIRA
ufficio stampa: VILLAGGIO GLOBALE, LUCIA CRESPI
curatori: Sergej Androssov, Svyatoslov Sovvateev, Susanna Zatti
autori: José de Ribera, Francisco de Zurbarán, Murillo, Pereda, Diego Velazquez
patrocini: co-promossa dal Comune di Pavia con il Museo Statale Ermitage
note: Organizzata da Villaggio Globale International. Anteprima stampa giovedì 8 ottobre alle ore 12.00 al Castello Visconteo
genere: arte antica, collettiva

segnala l'evento ad un amico

mittente:
e-mail mittente:
e-mail destinatario:
messaggio:

individua sulla mappa

comunicato stampa
Una selezione di circa cinquanta opere dell’importantissima collezione di pittura spagnola dell’Ermitage
– storicamente il primo tra i grandi musei d’Europa ad aprire una galleria ad essa dedicata -
sarà esposta dal 9 ottobre 2008 al 10 gennaio 2009 a Pavia, presso il Castello Visconteo, in una sorprendente mostra curata da
Sergej Androssov, Svyatoslov Sovvateev e Susanna Zatti,
co-promossa dal Comune di Pavia con il Museo Statale Ermitage ed organizzata da Villaggio Globale International (Catalogo Skira).

La esposizione – la prima mai realizzata all’estero sulle collezioni spagnole dal Museo russo -
nasce grazie alla collaborazione scientifica e al protocollo internazionale siglato
tra il Comune Pavia, con i suoi Musei Civici, il Museo Statale Ermitage e la Fondazione Ermitage Italia,
e dal legame storico e culturale tra la Lombardia e la Spagna:
un legame al quale la città pavese, insieme alla Università degli Sudi di Pavia, ha da sempre posto attenzione
ma che si sta traducendo in una fondamentale relazione internazionale di studio e ricerca con la città e l’Università di Girona in Catalunya.

Il siglo de oro verrà dunque fatto rivivere al Castello di Pavia grazie ad un importantissimo nucleo di opere,
in gran parte inedite e mai esposte in Italia,
rappresentative della migliore pittura spagnola del XVI e XVII secolo, tra cui tele di alcuni dei
grandi protagonisti della scena artistica internazionale
come Velazquez, Murillo, de Ribera, de Zurbaran e Pereda.

Eccezionali testimonianze dello sviluppo dell’arte figurativa nella penisola iberica
e in particolare nei maggiori centri della corte madrilena, di Toledo, di Siviglia e di Valencia,
per una mostra promossa da Comune di Pavia, Associazione Pavia Città Internazionale dei Saperi,
Fondazione Banca del Monte di Lombardia e Museo Statale Ermitage,
con il patrocinio della Provincia di Pavia, la collaborazione della Fondazione Ermitage Italia e dell’Università di Pavia
e il sostegno, come main sponsor, del Banca Popolare di Lodi:
dal realismo rinascimentale – influenzato della pittura fiamminga e da quella veneziana –
al grande trionfo barocco, assolutamente originale per ricchezza espressiva e tecnica sopraffina,
apportatore di un’eredità luminosa per tutta la pittura seicentesca del vecchio e nuovo mondo.
 
Il navigatore dell'arte
trovamostre
@exibart on instagram