Occasioni d'arte - Filippo Bampi / Simone Gardumi 3477 utenti online in questo momento
exibart.com
 
community
fotografia
PAUSE DI ATTENZIONE
senti chi parla
READING ROOM
CURATORIAL PRACTISES
Exibart.segnala
sondaggio
Il DDL della “Buona Scuola” promette il ritorno della storia dell'arte nelle classi, l'equiparazione dei diplomi di Accademie di Belle Arti e istituti legati ai Beni Culturali alle lauree tradizionali, oltre che l'assunzione di 100mila precari. Che ne pensate?
• Senza un investimento culturale più complessivo possono fare ben poco le ore di storia dell'arte nelle scuole; idem l'occupazione scarsa per chi esce da istituti legati ai Beni Culturali
• Una buona notizia che agirà alla base del futuro dell'arte e della cultura
• Aspettiamo una prossima riforma
• Non cambierà nulla come al solito e per ogni assunto ci sarà un nuovo precario in arrivo
• Le ore di storia dell'arte in alcuni istituti equivalgono alla ricreazione: tanto valeva non reinserirle e far studiare altro
recensioni
rubriche

arte contemporanea, collettiva STUDENTATO SAN BARTOLOMEO ​ Via Della Malpensada 90/140 Trento 38100

Trento - dal 30 giugno al 14 luglio 2009

Occasioni d'arte - Filippo Bampi / Simone Gardumi

Occasioni d'arte - Filippo Bampi / Simone Gardumi

 [Vedi la foto originale]
STUDENTATO SAN BARTOLOMEO
vai alla scheda di questa sede
Exibart.alert - tieni d'occhio questa sede
Via Della Malpensada 90/140 (38100)
Loc. S. Bartolameo
+39 0461217490 , +39 0461217482 (fax)
alloggi@operauni.tn.it
www.operauni.tn.it
individua sulla mappa Exisat
individua sullo stradario MapQuest
Stampa questa scheda
Eventi in corso nei dintorni

Prima mostra d'arte contemporanea del laboratorio Workhere Worknow Workart, aperto a San Bartolameo in via sperimentale, grazie alla collaborazione con l’associazione Art to Art, per dare la possibilità ai giovani artisti residenti allo studentato e anche a chi alloggia altrove, di potersi sperimentare con la creatività e l’arte e in tutte le sue forme.
orario: da lunedì a venerdì, dalle 15 alle 19
(possono variare, verificare sempre via telefono)
prenota il tuo albergo a Trento:
Booking.com
vernissage: 30 giugno 2009.
autori: Filippo Bampi, Simone Gardumi
note: a cura di Art to Art e del laboratorio Workhere, Worknow, Workart
genere: arte contemporanea, doppia personale
email: rtommasini@operauni.tn.it

segnala l'evento ad un amico

mittente:
e-mail mittente:
e-mail destinatario:
messaggio:

individua sulla mappa

 
comunicato stampa
Questo martedì 30 giugno 2009 si inaugura la prima mostra d'arte contemporanea del laboratorio Workhere Worknow Workart, aperto a San Bartolameo in via sperimentale, grazie alla collaborazione con l’associazione Art to Art, per dare la possibilità ai giovani artisti residenti allo studentato e anche a chi alloggia altrove, di potersi sperimentare con la creatività e l’arte e in tutte le sue forme.

La serata prevede interventi da parte degli organizzatori e degli artisti Simone Gardumi e Filippo Bampi che saranno disponibili a rispondere a qualsiasi domanda del pubblico. L’inaugurazione sarà accompagnata da un buffet.

Le mostre d’arte sono spesso frutto di una selezione di artisti, da parte di curatori, in base ad un tema precedentemente individuato. Il curatore, sfogliando il portfolio degli artisti o visitando i loro studi, crea un’idea di quello che sarà il prodotto finale: la mostra. Così già mesi prima dell’inaugurazione si ha un’idea più o meno precisa su come i lavori dovranno essere esposti, creando un filo conduttore che renderà la mostra coerente e di facile accessibilità per tutti.

Questo non è il caso di Occasioni d’Arte. L’occasione non ha un contorno definitivo e assoluto. Gli artisti hanno lasciato ampio spazio per interpretazioni individuali, trasformando in questo modo l’osservatore in partecipante.

Occasioni d’arte rimarrà aperta al pubblico fino al 14 luglio: dal lunedì al venerdì dalle 15 alle 19.

Art to Art non ha una sede espositiva permanente e gli eventi da essa organizzati sono temporanei e itineranti. Uno degli obiettivi dell’associazione è quello di occupare e sfruttare ambienti pubblici altrimenti non sfruttati come spazi espositivi: una linea peraltro percorsa dalla recente biennale Manifesta 7, tenutasi in Trentino-Alto Adige. L’Atelier ha la possibilità di diventare un centro di produzione artistica del nostro tempo.
 
trovamostre