Cristiano Baricelli - Allucinazioni naturali. Disegni 3135 utenti online in questo momento
exibart.com
 
community
Express
15/12/2018
A Milano, le case dei libri. Vendita, scambio e mostra, sul filo dell’arte
14/12/2018
L’universo in bottiglia. Ilaria Vinci si aggiudica l’ottava edizione del Menabrea Art Prize
14/12/2018
La casa sull'albero progettata dall'architetto Will Beilharz
+ archivio express
Exibart.segnala
Blog
recensioni
rubriche

arte contemporanea, collettiva STUDIO GHIGLIONE 1885 ​ Piazza San Matteo 6B/R Genova 16123

Genova - dal primo ottobre al 14 novembre 2009

Cristiano Baricelli - Allucinazioni naturali. Disegni

Cristiano Baricelli - Allucinazioni naturali. Disegni
STUDIO GHIGLIONE 1885
vai alla scheda di questa sede
Exibart.alert - tieni d'occhio questa sede
Piazza San Matteo 6b/r (16123)
+39 0102473530 , +39 0102473295 (fax)
info@ghiglione.it
www.ghiglione1885.com
individua sulla mappa Exisat
individua sullo stradario MapQuest
Stampa questa scheda
Eventi in corso nei dintorni

L’arte di Cristiano Baricelli è un’antenna gettata nel buio, a tentare quel territorio oscuro che l'occhio vede a malapena ma che il corpo conosce fin dal primo respiro; un territorio fatto di viscere, fluidi, umori, malesseri, desideri impossibili, vane tensioni. Un territorio dove è facile smarrire nell’indeterminato, nel vago, nello sfumato la chiarezza del segno. Tuttavia, Baricelli non cede alla tentazione dell'oscuro. Da buon catalogatore, conosce i segni e li sa organizzare in piena lucidità – in piena luminosità.
orario: da martedì a venerdì 9.00 – 12.30 /15.30 – 19.30, lunedì 15.30 – 19.30, sabato 9.00 – 12.30
(possono variare, verificare sempre via telefono)
vernissage: 1 ottobre 2009. ore 18-24
autori: Cristiano Baricelli
note: Testo critico: Viana Conti
genere: personale, disegno e grafica

segnala l'evento ad un amico

mittente:
e-mail mittente:
e-mail destinatario:
messaggio:

individua sulla mappa

 
comunicato stampa
Allucinazioni naturali

Le prime ossessioni che prendono evidenza nell’approccio al lavoro e all’autore Cristiano Baricelli sono quella della Bic nera per disegnare e quella della sindrome classificatoria di soggetti, supporti cartacei, strumenti espressivi, modalità esecutive.

Le opere in mostra, realizzate tra il 2007 e il 2009, assumono, attraverso un pullulante agglomerato segnico, una realtà microcorpuscolare che, abitando la soglia tra presenza e assenza, può all’improvviso rarefarsi fino alla sparizione. La sparizione nel bianco? Nel nero? Nel sangue? Nell’abisso che circonda i bordi di quell’isola della mente e del fantastico che si ritrae nel piccolo foglio di carta?. Ritrarsi può diventare una parola chiave di fronte al lavoro di Cristiano Baricelli, accennando al movimento dell’arretrare verso il nulla e a quello dell’avanzare verso la forma della rappresentazione. (Viana Conti)
 
Il navigatore dell'arte
trovamostre
@exibart on instagram