Spazio 3099 utenti online in questo momento
exibart.com
 
community
Express
26/06/2019
Ecco il nuovo motore di ricerca per chi non ricorda i titoli dei film
25/06/2019
Un manifesto per l’arte attiva. Al MAXXI, la prima bozza di Art Thinking
25/06/2019
Quattro residenze per il nuovo bando di CURA 2020
+ archivio express
Exibart.segnala
Blog
recensioni
rubriche

arte contemporanea, collettiva MAXXI - MUSEO DELLE ARTI DEL XXI SECOLO ​ Via Guido Reni 4a Roma 00196

Roma - dal 28 maggio 2010 al 23 gennaio 2011

Spazio

Spazio
Anish Kapoor
 [Vedi la foto originale]
MAXXI - MUSEO DELLE ARTI DEL XXI SECOLO
vai alla scheda di questa sede
Exibart.alert - tieni d'occhio questa sede
Via Guido Reni 4a (00196)
+39 0639967350 , +39 0632101829 (fax)
info@fondazionemaxxi.it
www.fondazionemaxxi.it
individua sulla mappa Exisat
individua sullo stradario MapQuest
Stampa questa scheda
Eventi in corso nei dintorni

Un affascinante percorso attraverso le collezioni permanenti del MAXXI, di cui saranno esposte circa 80 opere (tra cui quelle di Alighiero Boetti, William Kentridge, Giuseppe Penone, Francesco Vezzoli), in aperto dialogo con le installazioni site specific di dieci architetti e studi di architettura internazionali.
orario: da martedì a domenica 11-19; giovedì 11-22; lunedì riposo Chiusura: 1 Maggio, 25 Dicembre
(possono variare, verificare sempre via telefono)
biglietti: €11; bambini e ragazzi fino a 14 anni ingresso libero; gruppi da 10 a 50 persone €7 a persona; gruppi di oltre 50 persone €5 a persona
vernissage: 28 maggio 2010.
catalogo: a cura di Stefano Chiodi e Domitilla Dardi
editore: ELECTA
ufficio stampa: Beatrice Fabbretti, +39 06 32.10.18.50, beatrice.fabbretti@fondazionemaxxi.it
Annalisa Inzana, +39 06 32.10.18.50, press@fondazionemaxxi.it in collaborazione con
Paolo Le Grazie +39 346 23.72.137, p
curatori: Pippo Ciorra, Alessandro D’Onofrio, Bartolomeo Pietromarchi, Gabi Scardi
autori: Lacaton & Vassal Architetcs, Studio Azzurro, Alighiero Boetti, Diller, Massimo Grimaldi, Anish Kapoor, Willian Kentridge, Sol Le witt, Fabio Mauri, Maurizio Mochetti, Giuseppe Penone, Renfro, Scofidio, Grazia Toderi, Francesco Vezzoli, West 8
note: anteprima stampa 27 maggio
genere: arte contemporanea, serata - evento, inaugurazione, collettiva

segnala l'evento ad un amico

mittente:
e-mail mittente:
e-mail destinatario:
messaggio:

individua sulla mappa

comunicato stampa
ROMA – IL MAXXI VERSO L’INAUGURAZIONE

venerdì 28 maggio 2010: inaugurazione con


SPAZIO. Dalle Collezioni di Arte e Architettura del MAXXI

Gino De Dominicis: l’Immortale

Kutlug Ataman. Mesopotamian Dramaturgies

LUIGI MORETTI ARCHITETTO. Dal Razionalismo all’Informale

sabato 29 maggio festa per la città:

ingresso libero su prenotazione

domenica 30 maggio 2010: apertura al pubblico

MAXXI VERSO IL FUTURO:

le mostre 2011: Pierluigi Nervi e Michelangelo Pistoletto


MAXXI - via Guido Reni 4a – 00196 Roma


Roma, aprile 2010 – E’ partito il countdown. A un mese dall’apertura al pubblico, prevista il 30 maggio 2010 (anteprima stampa 27 maggio e opening 28), il MAXXI progettato da Zaha Hadid si presenta con il suo staff, le sue mostre, le sue linee guida.

E annuncia il suo omaggio a Roma: sabato 29 maggio ingresso libero al museo dalle 10 a mezzanotte (accesso gratuito con prenotazione obbligatoria al sito www.fondazionemaxxi.it, attiva da martedì 4 maggio).

MAXXI apre ai privati: accordo con Fendi

Il MAXXI, realtà italiana e internazionale, ha le sue radici a Roma. E proprio con le realtà romane di respiro internazionale fa sinergia, a partire da un accordo di collaborazione in via di definizione con Fendi, storica maison da sempre sensibile all’arte e ai segni del contemporaneo, come partner del museo.

MAXXI fa sistema con Roma e con i musei d’arte contemporanea di tutta Italia

L’opening del MAXXI sarà un grande momento per l’arte contemporanea e la cultura a Roma e in tutta Italia, con il coinvolgimento delle principali istituzioni pubbliche e private. Con la Fondazione Musica per Roma, è stato ideato un percorso musicale che accompagnerà i visitatori durante l’inaugurazione del MAXXI, il 28 e 29 maggio. E ancora sorprese musicali con un progetto dell’American Academy in Rome per il pubblico del 30 maggio. La Galleria Nazionale d’Arte Moderna – insieme ad altre istituzioni del circuito AMACI – ha partecipato alle mostre inaugurali del MAXXI con prestiti di opere, mostrando lo spirito di collaborazione con cui la comunità dei musei di arte contemporanea guarda a questo evento e rafforzando ulteriormente la rete del contemporaneo in Italia. In quei giorni sarà inoltre possibile visitare in anteprima l’ala del MACRO progettata da Odile Decq e esplorare il mercato dell’arte contemporanea con la fiera The Road to Contemporary Art, mentre già dal 16 maggio Galleria Borghese ospiterà l’opera di Nedko Solakov, frutto della collaborazione tra il MAXXI e Unicredit.



MAXXI: le mostre inaugurali

SPAZIO è il primo allestimento tematico delle collezioni di arte e architettura del MAXXI, che prende avvio dagli stimoli suggeriti dalle forme fluide di Zaha Hadid e interpreta appieno il carattere di interdisciplinarità del museo. In un unico percorso che si snoda all’interno e all’esterno, saranno esposte circa 90 opere della collezione Arte (tra cui Alighiero Boetti, Anish Kapoor, William Kentridge, Sol Lewitt, Giuseppe Penone, Grazia Toderi, Francesco Vezzoli) che dialogheranno con le installazioni site specific di dieci studi di architettura internazionali (tra cui Diller, Scofidio e Renfro, Lacaton & Vassal Architetcs, West 8).

Nel percorso di mostra, un’opera di Studio Azzurro, occuperà una parete di 40 metri. Una sezione ad hoc sarà dedicata al progetto NETinSPACE, a cura di Elena Giulia Rossi. SPAZIO includerà anche un omaggio a Fabio Mauri e le due opere realizzate per il concorso MAXXI 2per100: l’installazione di luce ed elementi scultorei Linee rette di luce nell’Iperspazio curvilineo, di Maurizio Mochetti nell’atrio del museo, e Emergency’s Paediatric Centre in Port Sudan Supported by MAXXI, di Massimo Grimaldi che documenta le fasi di costruzione del nuovo ospedale di Emergency in Sudan, finanziato proprio con i fondi del 2per100 che l’artista ha devoluto a questo progetto.

A cura di Pippo Ciorra, Alessandro D’Onofrio, Bartolomeo Pietromarchi e Gabi Scardi. Catalogo a cura di Stefano Chiodi e Domitilla Dardi (30 maggio 2010 – 23 gennaio 2011).
 
Il navigatore dell'arte
trovamostre
@exibart on instagram