Light me - Giuliano Lombardo 3079 utenti online in questo momento
exibart.com
 
community
Express
22/06/2019
L'Adidas ha annunciato una capsule collection omaggio a Keith Haring
21/06/2019
La scuola di Twin Peaks verrà demolita a luglio
21/06/2019
Valentino Catricalà è il direttore della sezione arte di Maker Faire Roma
+ archivio express
Exibart.segnala
Blog
recensioni
rubriche

arte contemporanea, collettiva LOSTNFOUND ​ Via Giuseppe Arimondi 3 Roma 00159

Roma - gio 1 aprile 2010

Light me - Giuliano Lombardo

Light me - Giuliano Lombardo

 [Vedi la foto originale]
LOSTNFOUND
vai alla scheda di questa sede
Exibart.alert - tieni d'occhio questa sede
Via Giuseppe Arimondi 3 (00159)
+39 0643580103
www.lostandfoundstudio.it
individua sulla mappa Exisat
individua sullo stradario MapQuest
Stampa questa scheda
Eventi in corso nei dintorni

Lost & Found presenta Light me. Ogni mese, per una sola notte, il noto project space romano si “accenderà” grazie all'intervento site-specific di un artista: a inaugurare la rassegna Disoflex di Giuliano Lombardo.
biglietti: free admittance
vernissage: 1 aprile 2010. ore 19
curatori: Anna Simone
autori: Giuliano Lombardo
genere: arte contemporanea, serata - evento

segnala l'evento ad un amico

mittente:
e-mail mittente:
e-mail destinatario:
messaggio:

individua sulla mappa

comunicato stampa


LIGHT ME



Lost & Found presenta LIGHT ME, un progetto a cura di Anna Simone. Ogni mese, per una sola notte, il noto project space romano si “accenderà” grazie all'intervento site-specific di artisti chiamati a realizzare un progetto a tema: il primo ciclo vede protagonista la luce interpretata da artisti visivi e direttori della fotografia

Come è ben noto il mondo è visibile grazie alla luce.

E l'arte, che nel corso della storia si è focalizzata sul campo del visibile, è sempre stata legata all'universo della luce giocando sulla rappresentazione illusoria di quella naturale in passato attraverso la pittura, e sull'applicazione reale della luce artificiale, oggi.

Da circa un secolo, infatti - esattamente dalla “elettrificazione” del mondo - gli artisti sono affascinati dall'immaterialità di questo elemento che utilizzano sotto forma di lampadine, sostanze luminose e tubi al neon, LED luminosi e riflettori potenti L'opera d'arte si trasforma da rappresentante che raffigura i fenomeni d'onda della luce naturale - la scomposizione prismatica in colori dell'arcobaleno - in un vero emittente di elettroni e fotoni di luce artificiale..

A inaugurare la rassegna giovedì 1 Aprile sarà l'opera di Giuliano Lombardo DISOFLEX - Dispositivo di Sorveglianza Flessibile. L'opera invaderà lo spazio attraverso un sistema simile a quelli della video-sorveglianza, innescando un rapporto tra la struttura architettonica, l'opera e lo spettatore. “Disoflex è un dispositivo per inquadrature inedite che non può non rimandare a quella sensazione costante del sapere d'essere sotto controllo, sentirsi spiati, privi della riservatezza intrinseca alla natura umana messa così costantemente in piazza dall'industria mediatica…” (dal catalogo , testo di Mario de Candia e Patrizia Ferri).

Giuliano Lombardo (Roma, 1971) Lavora prevalentemente con un'attitudine multidisciplinare che coinvolge l'uso di tecniche diverse (audiovisivo, fotografia, suono, installazione e performance). Nel suo lavoro cerca di costruire dispositivi per intrecciare contingenza e condivisione per stimolare una fruizione creativa.

Gli eventi saranno realizzati in collaborazione con La Cura Infinita - associazione fondata da un team di barman e chef di alto livello. La Cura si manifesta sotto forma di invenzione e organizzazione di eventi e feste in location, di volta in volta diverse. Una volta al mese, l'arte visiva e quella gastronomica s'incontreranno celebrando la comune passione per l'eccellenza e il dettaglio

Info:

Lost & Found - via Arimondi 3 - 00159 Roma Italy - T/fax +39 06.97270542

www.lostandfoundstudio.it - info@lostandfoundstudio.it

Anna Simone - annasim76@gmail.com - www.operarebis.com T + 39 339.2804814

Organizzazione La cura infinita - T + 39 392/8111698 - + 39 333/9631319 lacurainfinita@gmail.com

facebook lacurainfinita.

LOST & FOUND STUDIO

Angelo Cricchi e Susanna Ferrante, fotografi di moda, fondano Lost&Found nel 1997 con il proposito di offrire una molteplicità di servizi nel campo dell'immagine e delle arti visive.

Insieme all'ideazione, la produzione e la realizzazione di campagne pubblicitarie ed editoriali per la stampa, attività principale dello studio, Lost&Found - che annovera tra i suoi clienti Miss Sixty, Kenzo, Diesel e tra le testate SPOON, ID-Magazine, ELLE, IO Donna e molte altre - produce e promuove l'arte contemporanea attraverso la realizzazione di mostre e video (I Limit, per la 50a Biennale di Venezia e Ateliers - sei piccoli film realizzati in collaborazione con Ceccobelli, Dessì, Gallo, Nunzio, Pizzicannella, Tirelli).

Obiettivo della Lost&Found è quello di presentare, nei suggestivi spazi dell'Ex Magazzino di via Arimondi a Roma, artisti in linea con la proposta di immagine Lost&Found, in collaborazione con gallerie italiane ed estere.

Tra le esposizioni precedenti: la videoartista svedese Annika Larsson a cura di Gigiotto del Vecchio, il fotografo Jan Welters, DUTCH TOUCH (rassegna di fotografi e stilisti olandesi) e la produzione della mostra personale di Angelo Cricchi Gloomy Sunday, tenutasi nel 2009 al Mak a Vienna.
 
Il navigatore dell'arte
trovamostre
@exibart on instagram