Videoart - Contaminazioni 3 3102 utenti online in questo momento
exibart.com
 
community
Express
22/06/2019
L'Adidas ha annunciato una capsule collection omaggio a Keith Haring
21/06/2019
La scuola di Twin Peaks verrà demolita a luglio
21/06/2019
Valentino Catricalà è il direttore della sezione arte di Maker Faire Roma
+ archivio express
Exibart.segnala
Blog
recensioni
rubriche

arte contemporanea, collettiva CINECLUB DETOUR OFFGALLERY ​ Via Urbana 107 Roma 00184

Roma - ven 16 aprile 2010

Videoart - Contaminazioni 3

Videoart - Contaminazioni 3
VIDEOART - CONTAMINAZIONI 3
 [Vedi la foto originale]
CINECLUB DETOUR OFFGALLERY
vai alla scheda di questa sede
Exibart.alert - tieni d'occhio questa sede
Via Urbana 107 (00184)
+39 0645490845
detouroffgallery@gmail.com
www.cinedetour.it
individua sulla mappa Exisat
individua sullo stradario MapQuest
Stampa questa scheda
Eventi in corso nei dintorni

La terza edizione di VIDEOART CONTAMINAZIONI, che continua a caratterizzarsi per la proposta di video dai contenuti e stili più disparati, come specchio della nostra complessa realtà contemporanea, verrà presentata da
RO.MI. e STUDIO.RA
biglietti: free admittance
vernissage: 16 aprile 2010. ore 21
catalogo: in galleria. RO.MI. Arte contemporanea, Rotostampa Group S.r.l.- euro 10.00
autori: Vincenzo Ceccato, Gian Piero Cerichelli, Andrea Leoni, Carlo Leoni, David Medalla, Gruppo Sinestetico
note: a cura di RO.MI.- STUDIO.RA
genere: arte contemporanea, serata - evento, altro

segnala l'evento ad un amico

mittente:
e-mail mittente:
e-mail destinatario:
messaggio:

individua sulla mappa

comunicato stampa
Dopo le avanguardie storiche, le esperienze del secondo dopoguerra, con le neo-avanguardie, dopo happening, performance, installazioni, land art, body art, arte povera, le installazioni audio visive di Nam June Paik e Wolf Wostell esponenti del gruppo Fluxus, stiamo oggi vivendo in pieno una nuova, profonda metamorfosi nel campo delle arti in genere e dei nuovi media in particolare.
La classificazione in arte astratta o figurativa perde logicamente ogni significato e rimane una concezione obsoleta riferita al prodotto estetico. Le nuove tecnologie applicate all’espressione artistica hanno creato inedite sintesi espressive che vanno ben oltre vecchie ed inutili distinzioni. Siamo nel pieno sviluppo di un’arte multimediale dove la videoart sembra svolgere un ruolo di sintesi, collegandosi, facendo da collante e interagendo con i protagonisti delle più varie discipline.
Quando si parla di VIDEOART CONTAMINAZIONI si vuole evidenziare con chiarezza il rapporto con altre forme espressive dove spesso la dinamica di interscambio diventa inestricabile. Il video può inglobare, sintetizzandoli e trasformandoli in un unico dispositivo sonoro-visuale, i “vecchi” linguaggi della pittura e scultura, del teatro e della danza, di installazioni e performance ma anche nutrirsi di tutta l’esperienza del cinema e di un ibrido rapporto di interscambio con la tv e il suo schermo.
A loro volta ormai i vecchi e nuovi media espressivi usano le proiezioni video integrandole nella loro area specifica, prestandosi ad una contaminazione sempre più profonda.
L’installazione, il teatro, la danza, la musica, la poesia interagiscono sempre più con immagini video, si completano, traendone un notevole potenziamento.
Con la scienza il rapporto è duplice: da un lato la videoart è figlia della più sofisticata ricerca scientifica applicata ed infatti non si può non sottolineare che il suo sviluppo è strettamente legato alle ricerche scientifiche, soprattutto alla fisica quantistica, che consentono di elaborare tecnologie sempre più avanzate creando una pressoché illimitata possibilità di sperimentazione. Mentre dall’altro lato la videoart può elaborare immagini che, in parallelo con le scienze, investigano la possibilità di costruire nuove coraggiose realtà.
L’arte e la scienza sono sicuramente i campi nei quali l’intelletto può operare ai più alti livelli per giungere alla conoscenza e proprio per questo motivo l’interazione tra di essi dovrà essere la regola per il futuro.
La terza edizione di VIDEOART CONTAMINAZIONI, che continua a caratterizzarsi per la proposta di video dai contenuti e stili più disparati, come specchio della nostra complessa realtà contemporanea, verrà presentata dalle due Associazioni non profit di Roma
RO.MI. e STUDIO.RA
contemporary art
VENERDI, 16 APRILE 2010 – ORE 21
al CINEMA DETOUR
Via Urbana, 47a – Roma | Tel. + 39 06 45490845
Vi partecipano i seguenti Artisti:
Vincenzo Ceccato | L’ultima cena a 9 miliardi di anni luce
Gian Piero Cerichelli | Icona d’assenza
Carlo Leoni | Molecole di Luce2… La Grande Madre
Andrea Leoni | Maya
David Medalla | Urbi et Orbi
Gruppo Sinestetico | Plastik
Leoni – Ceccato | La Trama Invisibile
Per ulteriori informazioni:
romi.art@fastwebnet.it + 39 348 8097446
info@studiora.eu – www.studiora.eu + 39 3491597571
I N G R E S S O L I B E R O
Il catalogo è disponibile nel giorno della rassegna presso il CINEMA DETOUR.
 
Il navigatore dell'arte
trovamostre
@exibart on instagram