Maria Piera Accetta - Magico racconto naturalista 3058 utenti online in questo momento
exibart.com
 
community
Express
17/06/2019
Il documentario dei Beastie Boys realizzato per i 25 anni di “Ill Communication”
17/06/2019
Un bambino di tre anni ha distrutto un’opera di Katharina Fritsch ad Art Basel
15/06/2019
Libri, film, interviste. A Milano, Gucci punta tutto su Harmony Korine
+ archivio express
Exibart.segnala
Blog
recensioni
rubriche

arte contemporanea, collettiva --- ​ -- Roma 00185

Roma - dal 23 aprile al 6 maggio 2010

Maria Piera Accetta - Magico racconto naturalista

Maria Piera Accetta - Magico racconto naturalista
---
vai alla scheda di questa sede
Exibart.alert - tieni d'occhio questa sede
-- (00185)
individua sulla mappa Exisat
individua sullo stradario MapQuest
Stampa questa scheda
Eventi in corso nei dintorni

mostra personale
orario: ore 11/13 ---17/19.30; esclusi: sabato pom./ lunedì matt. e festivi.
(possono variare, verificare sempre via telefono)
biglietti: free admittance
vernissage: 23 aprile 2010. ore 18
autori: Maria Piera Accetta
genere: arte contemporanea, personale

segnala l'evento ad un amico

mittente:
e-mail mittente:
e-mail destinatario:
messaggio:

individua sulla mappa

comunicato stampa
Piera Accetta vive totalmente la contestualità del suo essere donna e pittrice, nel pieno diritto d’una sensibilità matura ed una professionalità pienamente acquisita. O meglio, nel contesto di una figuralità emersa da uno studio attento e da un disegno predisposto per attitudine e ricerca, la pittrice esprime la formalizzazione di una pittura carica di valori e valenze significative.

Si tratta di una sintassi formale dove la paesaggistica è la sua primaria fonte di ispirazione; sono ambientazioni con costruzioni tematiche mai scontate, anzi, a volte si caratterizzano proprio per alcune loro differenti linguistiche: ora lievi come ombre leggere, ora più intense fino a produrre un concerto di toni chiaroscurali. Pertanto si può dire con sicurezza che la Accetta è un’ autentica chiarista, con una sua particolare connotazione perché, pur narrando i soggetti secondo i canoni convenzionali di una spazialità attenta, alla maniera di Pierre Bonnard, riesce a trasmettere con successo atmosfere calde ed avvolgenti, semplificando il segno e i colori, ad espressione di sensazioni ed emozioni profonde, al di là della forma o della semplice apparenza.

Pertanto con una creatività sospesa tra realtà e invenzione, la pittrice stratifica atmosfere in equilibrio fra la concretezza dell’essere e la sua rappresentatività più profonda, quale formalizzazione di un naturalismo tutto proprio che la qualifica e la connota come esponente significativo nel panorama artistico contemporaneo.


Anny Baldissera
 
Il navigatore dell'arte
trovamostre
@exibart on instagram