World Press Photo 2010 3063 utenti online in questo momento
exibart.com
 
community
Express
20/06/2019
Sull’isola di Than Hussein Clark con Catherine David. Talk da KURA
20/06/2019
Le proiezioni sui monumenti di Londra per promuovere il nuovo album di Thom Yorke
20/06/2019
La pistola con cui si uccise Vincent van Gogh è stata venduta all'asta
+ archivio express
Exibart.segnala
Blog
recensioni
rubriche

arte contemporanea, collettiva MUSEO DI ROMA IN TRASTEVERE ​ Piazza Di Sant'egidio 1B Roma 00153

Roma - dal 13 maggio al 6 giugno 2010

World Press Photo 2010
[leggi la recensione]

World Press Photo 2010
[leggi la recensione]

 [Vedi la foto originale]
MUSEO DI ROMA IN TRASTEVERE
vai alla scheda di questa sede
Exibart.alert - tieni d'occhio questa sede
Piazza Di Sant'Egidio 1b (00153)
+39 065816563 , +39 065884165 (fax), +39 065897123
museodiroma.trastevere@comune.roma.it
www.museodiromaintrastevere.it
individua sulla mappa Exisat
individua sullo stradario MapQuest
Stampa questa scheda
Eventi in corso nei dintorni

saranno esposte le foto vincitrici della 53 ima edizione del prestigioso World Press Photo. Quest’anno il primo premio è andato all’italiano Pietro Masturzo. Con ben nove italiani premiati, le immagini sono divise in dieci categorie: Vita Quotidiana, Protagonisti dell’attualità, Spot News, Notizie generali, Natura, Storie d’attualità, Arte e spettacolo, Ritratti, Sport in primo piano e Sport in azione.
orario: da Martedì a domenica 10-20 (la biglietteria chiude un'ora prima)
(possono variare, verificare sempre via telefono)
biglietti: 5.50 euro intero; 4 euro ridotto Gratuito per le categorie previste dalla tariffazione vigente
vernissage: 13 maggio 2010. ore 18
catalogo: in galleria.
editore: CONTRASTO
ufficio stampa: ZETEMA
note: Enti proponenti Comune di Roma, Assessorato alle Politiche Culturali e della Comunicazione - Sovraintendenza ai Beni Culturali in collaborazione con Contrasto e con World Press Photo Foundation di Amsterdam Servizi museali Zètema Progetto Cultura Sponsor Sistema Musei Civici Banche Tesoriere del Comune di Roma: BNL – Gruppo BNP Paribas, UniCredit - Banca di Roma, Monte dei Paschi di Siena; Il Gioco del Lotto; Atac; Vodafone Con il contributo tecnico di La Repubblica Sponsor World Press Photo Lotteria olandese dei Codici postali; Canon; TNT
genere: fotografia, collettiva

segnala l'evento ad un amico

mittente:
e-mail mittente:
e-mail destinatario:
messaggio:

individua sulla mappa

comunicato stampa
Giovedì 13 maggio 2010 alle ore 18.00, inaugura a Roma presso il Museo di Roma in Trastevere, la mostra World Press Photo 2010 che rimarrà aperta al pubblico dal 14 maggio al 6 giugno.

La mostra è promossa dal Comune di Roma, Assessorato alle Politiche Culturali e della Comunicazione - Sovraintendenza ai Beni Culturali, in collaborazione con Contrasto e la World Press Photo Foundation di Amsterdam. I servizi museali sono di Zètema Progetto Cultura.

Il Premio World Press Photo è uno dei più importanti riconoscimenti nell’ambito del Fotogiornalismo. Ogni anno, da 53 anni, una giuria indipendente, formata da esperti internazionali, è chiamata a esprimersi su migliaia di domande di partecipazione provenienti da tutto il mondo, inviate alla World Press Photo Foundation di Amsterdam da fotogiornalisti, agenzie, quotidiani e riviste. Tutta la produzione internazionale viene esaminata e le foto premiate che costituiscono la mostra sono pubblicate nel libro che l’accompagna. Si tratta quindi di un'occasione per vedere le immagini più belle e rappresentative che, per un anno intero, hanno accompagnato, documentato e illustrato gli avvenimenti del nostro tempo sui giornali di tutto il mondo.

Quest’anno il numero di fotografie sottoposte al giudizio della giuria è ancora aumentato: 101.960 immagini contro le 96.268 dell’anno precedente. Il World Press Photo è un premio che continua a crescere ogni anno. La giuria del concorso World Press Photo 2010 ha dovuto selezionare immagini inviate da un numero record di 5.847 fotografi professionisti di 128 diverse nazionalità.

Continuano a crescere le immagini provenienti da fotografi dell’area asiatica. Le più numerose sono quelle cinesi: 586 immagini contro le 490 del 2009 e gli indonesiani con 107 immagini contro le 77 del 2009. Anche dall’Africa si è registrato un gran numero di foto, con un incremento del 7.5%. I fotografi europei sono stati ben rappresentati: un significativo incremento di fotografi dall’Italia con 370 iscrizioni (306 nel 2009) e dalla Russia con 156 iscrizioni (130 nel 2009).

La giura ha diviso i lavori in 10 diverse categorie: Vita Quotidiana, People in the News, Spot News, General News, Natura, Storie d’attualità, Arte e spettacolo, Ritratti, Sport in primo piano e Sport in azione.

Sono stati premiati 63 fotografi di 23 diverse nazionalità: Argentina, Australia, Brazile, Canada, Cile, Cina, Ecuador, Francia, Germania, Ungheria, Irlanda, Israele, Italia, Mali, Messico, Olanda, Palestina, Perù, Somalia, Svezia, Ucraina, Regno Unito e Stati Uniti.

La Foto dell’anno 2009 è dell’italiano Pietro Masturzo. L’immagine ritrae una donna che urla in segno di protesta da un tetto di Tehran il 24 giugno. La foto vincitrice è parte di una storia realizzata la notte successiva le contestate elezioni presidenziali in Iran quando le persone manifestarono il proprio dissenso dai tetti e dai balconi, dopo una giornata di proteste in strada. L’intera storia ha vinto il primo premio nella categoria People in the News.

“La foto raffigura l’inizio di qualcosa, l’inizio di una grande storia – ha commentato il presidente della giuria del World Press Photo 2009, Ayperi Karabuda Ecer - e aggiunge nuove prospettive alle notizie che ci arrivano quotidianamente. È una foto che colpisce sia visivamente che emotivamente”.

Quest’anno sono nove i fotografi italiani premiati:

Marco Vernaschi (General News), Michele Borzoni (People in the news), Pietro Masturzo (People in the news), Stefano De Luigi (Contemporary issues), Tommaso Ausili (Contemporary issues), Luca Santese (Daily Life), Francesco Giusti (Arts and Entertainment), Paolo Patrizi (Nature), Alessandro Imbriaco (Contemporary Iusses).

La mostra World Press Photo non è soltanto una galleria di immagini sensazionali, ma è un documento storico che permette di rivivere gli eventi cruciali del nostro tempo. Il suo carattere internazionale, le centinaia di migliaia di persone che ogni anno nel mondo visitano la mostra, sono la dimostrazione della capacità che le immagini hanno di trascendere differenze culturali e linguistiche per raggiungere livelli altissimi e immediati di comunicazione.

La World Press Photo Foundation, nata nel 1955, è un'istituzione internazionale indipendente per il fotogiornalismo senza fini di lucro. Il World Press Photo gode del sostegno della Lotteria olandese dei Codici postali ed è sponsorizzato in tutto il mondo da Canon e TNT.

VINCITORE WORLD PRESS PHOTO DELL’ANNO 2009

Pietro Masturzo, ItalIa


SPOT NEWS

FOTO SINGOLE


1 Adam Ferguson, Australia, VII Mentor Program per The New York Times

2 Mohammed Salem, Territori palestinesi, Reuters

3 Julie Jacobson, USA, The Associated Press

Menzione d’onore

Robin Utrecht, the Netherlands, ANP


REPORTAGE


1 Walter Astrada, Argentina, Agence France-Presse

2 Olivier Laban-Mattei, Francia, Agence France-Presse

3 Mohamed Abed, Territori Palestinesi, Agence France-Presse



NOTIZIE GENERALI

FOTO SINGOLE


1 Kent Klich, Svezia

2 Carlos Villalon, Cile, Redux Pictures

3 Rina Castelnuovo, Israele, per The New York Times


REPORTAGE


1 Marco Vernaschi, ItalIa, per il Pulitzer Center

2 Farah Abdi Warsameh, Somalia, The Associated Press

3 Meiko Herrmann, Germania



PROTAGONISTI DELL’ATTUALITA’


FOTO SINGOLE


1 Michele Borzoni, Italia, Terra Project

2 David Guttenfelder, USA, The Associated Press

3 Justin McManus, Australia, The Age


REPORTAGE


1 Pietro Masturzo, Italia

2 Charles Ommanney, United Kingdom, Getty Images per Newsweek

3 David Chancellor, Regno Unito, ShapeShifters









SPORT IN AZIONE


FOTO SINGOLE


1 Gareth Copley, Regno Unito, Press Association

2 Pat Murphy, Irlanda, Sportsfile

3 Daniel Kfouri, Brasile



REPORTAGE


1 Donald Miralle, Jr., USA

2 Craig Golding, Australia

3 Magnus Wennman, Svezia, Aftonbladet



SPORT IN PRIMO PIANO

FOTO SINGOLE


1 Robert Gauthier, USA, Los Angeles Times Magazine

2 Mark Holtzman, USA, per Sports Illustrated

3 Robert Beck, USA, per Sports Illustrated


REPORTAGE


1 Elizabeth Kreutz, USA

2 Denis Rouvre, Francia

3 Stepan Rudik, Ukraine, per RIA Novosti



STORIE D’ATTUALITA’

FOTO SINGOLE


1 Pierre-Olivier Deschamps, Francia, Agence Vu

2 Stefano De Luigi, ItalIA, VII Network per Le Monde Magazine

3 Zed Nelson, Regno Unito, Panos Pictures


Menzione d’onore

Guillermo Arias, Messico, The Associated Press


REPORTAGE


1 Eugene Richards, USA, Reportage by Getty Images per The Sunday Times

2 Alessandro Imbriaco, Italia, Contrasto

3 Tommaso Ausili, Italia, SIME


Menzione d’onore

Ou Zhihang, China



VITA QUOTIIDIANA

FOTO SINGOLE


1 Michael Wolf, Germania, Laif

2 Joan Bardeletti, Francia

3 Luca Santese, Italia, Cesuralab

REPORTAGE


1 Gihan Tubbeh, Peru

2 Matt McClain, USA, per People

3 Simon Roberts, Regno Unito


Menzione d’onore

Pieter Ten Hoopen, Paesi Bassi, Agence Vu



RITRATTI


FOTO SINGOLE


1 Laura Pannack, Regno Unito, Lisa Pritchard Agency per The Guardian

Weekend magazine

2 Pieter Ten Hoopen, Paesi Bassi, Agence Vu

3 Jérôme Bonnet, Francia, per Libération


REPORTAGE


1 Roderik Henderson, Paesi Bassi

2 Annie van Gemert, Paesi Bassi

3 Willeke Duijvekam, Paesi Bassi, Unit



ARTE E SPETTACOLO


FOTO SINGOLE


1 Malick Sidibé, Mali, per The New York Times Magazine

2 JR, Francia, Agence Vu

3 Kees van de Veen, Paesi Bassi, Dagblad van het Noorden


REPORTAGE


1 Kitra Cahana, Canada, Fabrica for Colors

2 Francesco Giusti, Italia

3 Karla Gachet, Ecuador, Aurora Photos



NATURA


FOTO SINGOLE


1 Joe Petersburger, Ungheria, National Geographic

2 Nick Cobbing, Regno Unito, Eyevine per Greenpeace International

3 Paolo Patrizi, Italia, Kaze no Tabibito



REPORTAGE


1 Paul Nicklen, Canada, National Geographic

2 Peter Bialobrzeski, Germania, Laif

3 Fang Qianhua, Cina, Southern Metropolis Daily
 
Il navigatore dell'arte
trovamostre
@exibart on instagram