Anna D’Elia - Pino Pascali 3084 utenti online in questo momento
exibart.com
 
community
Express
17/06/2019
Il documentario dei Beastie Boys realizzato per i 25 anni di “Ill Communication”
17/06/2019
Un bambino di tre anni ha distrutto un’opera di Katharina Fritsch ad Art Basel
15/06/2019
Libri, film, interviste. A Milano, Gucci punta tutto su Harmony Korine
+ archivio express
Exibart.segnala
Blog
recensioni
rubriche

arte contemporanea, collettiva CASTELLO SVEVO ​ Piazza Federico II Di Svevia 2 Bari 70122

Bari - mar 18 maggio 2010

Anna D’Elia - Pino Pascali

Anna D’Elia - Pino Pascali

 [Vedi la foto originale]
CASTELLO SVEVO
vai alla scheda di questa sede
Exibart.alert - tieni d'occhio questa sede
Piazza Federico II Di Svevia 2 (70122)
+39 0805214361
individua sulla mappa Exisat
individua sullo stradario MapQuest
Stampa questa scheda
Eventi in corso nei dintorni

verrà presentato il volume Pino Pascali, a cura di Anna D’Elia, edito da Electa nella collana Monografie del ’900 (pp.304).
vernissage: 18 maggio 2010. ore 17
editore: ELECTA
autori: Anna D’Elia
genere: presentazione
email: segreteria@museopinopascali.it

segnala l'evento ad un amico

mittente:
e-mail mittente:
e-mail destinatario:
messaggio:

individua sulla mappa

comunicato stampa
Martedì 18 maggio alle ore 17 presso la Sala multimediale del Castello Svevo di Bari, verrà presentato il volume Pino Pascali, a cura di Anna D’Elia, edito da Electa nella collana Monografie del ’900 (pp.304).

Interverranno Ruggero Martines, Direttore Regionale per i Beni Culturali e Paesaggistici della Puglia, Silvia Godelli, Assessore al Mediterraneo, Cultura, Turismo della Regione Puglia, Angelo Raffaele Bovino, Sindaco di Polignano a Mare, Pasquale Bellini, Direttore dell’Accademia di Belle Arti di Bari.

Con la curatrice parleranno del libro e offriranno testimonianze sul percorso professionale di Pino Pascali , Alberto Boatto , Simonetta Lux, Vittorio Rubiu, Fabio Sargentini, Pietro Marino, Lia De Venere, Rosalba Branà.

Introdurrà e coordinerà gli interventi Anna D’Elia.

Le immagini e le parole di Pino Pascali si muoveranno sulle pareti del portico del castello nell’installazione multimediale dell’artista Pantaleo Avellis.

Per ulteriori info e per foto ad alta definizione delle opere di Pino Pascali:

ad.artes@fastwebnet.it

Scheda del volume

Il volume è la nuova edizione, ampliata e aggiornata, della monografia dedicata a Pino Pascali (Bari 1935- Roma 1968), a cura di Anna D’Elia, edita nel 1983 da Laterza da tempo esaurita.

Oltre ai saggi aggiornati di Anna D’Elia e Pietro Marino, la nuova edizione raccoglie interventi di critici e storici dell’arte, come Alberto Boatto, Achille Bonito Oliva, Cesare Brandi, Maurizio Calvesi, Giuliano Briganti e Vittorio Rubiu, insieme a rari e importanti scritti autografi (Le parole di Pino), a omaggi di amici e testimonianze poetiche come quella del gallerista Fabio Sargentini e dell’artista Luca Maria Patella.

Ai testi contenuti nella prima edizione si sono aggiunti gli scritti di Simonetta Lux, Marco Senaldi, Massimo Ruiu e Rosalba Branà, una biografia ricca di testimonianze di “compagni di strada” dell’artista stilata dalla curatrice e da Claudia Lodolo, e le schede storico-critiche aggiornate e ampliate delle opere firmate da Anna D’Elia e Lia De Venere. Completano il volume gli apparati di Rosangela Mastromarino e una ricca documentazione fotografica a colori e in b/n.

La pubblicazione odierna, promossa come la precedente dall’Accademia dei Belle Arti di Bari, rientra tra le iniziative previste dal progetto Puglia Circuito del Contemporaneo, approvato nell’ambito dell’Accordo di Programma Quadro “Sensi contemporanei”, sottoscritto dalla Regione Puglia con il Ministero dello Sviluppo Economico e il Ministero per i Beni e le Attività culturali, e realizzato dalla Direzione Regionale per i Beni Culturali e Paesaggistici della Puglia e dall’Assessorato regionale al Mediterraneo e Attività Culturali.

************************************************************

Scultore, scenografo, performer, Pascali coniugò in modo geniale e creativo forme primarie e mitiche della storia e della natura mediterranee (i campi, il mare, la terra e gli animali) con le forme infantili del gioco e dell’avventura e le icone e i feticci della cultura di massa. Traducendo questo mondo dell’immaginario in forme monumentali e concise, spesso realizzate con le materie più effimere e caduche, seppe dare una originale risposta critica, italiana, alle nuove tendenze che venivano dall’America come la Pop Art, e precorrere l’arte concettuale degli anni settanta. Attraversò ogni raggruppamento delle neoavanguardie di quegli anni in maniera singolare ed eccentrica rimanendone comunque esterno.

Sommario del volume

Saggi

10 Anna D’Elia, Mito Gioco Arte

52 Pietro Marino, Pascali: un pugliese negli anni della crisi

64 Simonetta Lux, Un taccuino di disegni di Pino Pascali per opere future 1967-1968

86 Marco Senaldi, Tic Tac Tv. Pino Pascali artista mediale

96 Massimo Ruiu, Pino Pascali e il fumetto in scena

102 Rosalba Branà, Il Museo Pino Pascali di Polignano a Mare

110 Le parole di Pino

128 Tavole

160 Catalogo delle opere

a cura di Anna D’Elia e Lia De Venere

Antologia critica

225 Alberto Boatto, Pascali oggi

229 Achille Bonito Oliva, Pascali: la scena mediterranea

235 Cesare Brandi, Chi fu Pino Pascali

238 Giuliano Briganti, Nel regno oscuro del selvaggio

240 Maurizio Calvesi, La vita che risorge

242 Luca Patella, “Automitografia: la piccola barca

di Pino non è affondata!”

246 Fabio Sargentini, Una sfida titanica

248 Vittorio Rubiu, Pascali: quasi un mito

Dalla storia di Pino

263 Anna D’Elia, Inizia così la storia di Pino

270 Claudia Lodolo, Gli anni dell’Accademia

Apparati

a cura di Rosangela Mastromarino

281 Esposizioni

287 Documentari, film, programmi radio e televisivi

289 Bibliografia
 
Il navigatore dell'arte
trovamostre
@exibart on instagram