100 Japanese Posters. 2001 - 2010 3092 utenti online in questo momento
exibart.com
 
community
Express
17/06/2019
Il documentario dei Beastie Boys realizzato per i 25 anni di “Ill Communication”
17/06/2019
Un bambino di tre anni ha distrutto un’opera di Katharina Fritsch ad Art Basel
15/06/2019
Libri, film, interviste. A Milano, Gucci punta tutto su Harmony Korine
+ archivio express
Exibart.segnala
Blog
recensioni
rubriche

arte contemporanea, collettiva FONDAZIONE BEVILACQUA LA MASA - GALLERIA DI PIAZZA SAN MARCO ​ Piazza San Marco 71c Venezia 30124

Venezia - dal 27 agosto al 20 ottobre 2010

100 Japanese Posters. 2001 - 2010

100 Japanese Posters. 2001 - 2010

 [Vedi la foto originale]
FONDAZIONE BEVILACQUA LA MASA - GALLERIA DI PIAZZA SAN MARCO
vai alla scheda di questa sede
Exibart.alert - tieni d'occhio questa sede
Piazza San Marco 71c (30124)
+39 0415237819
info@bevilacqualamasa.it
www.bevilacqualamasa.it
individua sulla mappa Exisat
individua sullo stradario MapQuest
Stampa questa scheda
Eventi in corso nei dintorni

la mostra è costituita da una rassegna di poster che rappresentano le opere più significative degli ultimi dieci anni di grafica giapponese.
orario: da mercoledì a domenica 10.30 – 17.30 | lunedì e martedì chiuso
(possono variare, verificare sempre via telefono)
biglietti: Intero 5,00 euro
Ridotto 3,00 euro
per studenti; gruppi superiori alle 15 unità, i residenti e i nati nel Comune di Venezia; amici della Fondazione Querini Stampalia e Fondazione dei Musei Civici di Venezia; titolari di apposite convenzioni
Gratuito
bambini e ragazzi fino ai 14 anni, ultrasessantenni, un accompagnatore per ogni gruppo, accompagnatori di disabili, disabili, due insegnanti accompagnatori per classe, docenti universitari, artisti iscritti all’Archivio della Fondazione BLM; dire
vernissage: 27 agosto 2010. ore 18
catalogo: in mostra
editore: ELECTA
ufficio stampa: STUDIO PESCI
curatori: Rossella Menegazzo
note: Promossa da Fondazione Bevilacqua La Masa
The International Hokusai Research Centre, in collaborazione con DNP Foundation for Cultural Promotion Tokyo
Dipartimento di Studi sull’Asia Orientale, Ca’ Foscari Venezia. Evento collaterale
Angelus Hiroshimae (2010, 80’) di Giancarlo Planta
durante il periodo di apertura della mostra il film sarà proiettato ogni giorno alle ore 11.00 e alle ore 15.30

martedì 7 settembre ore 17.00
proiezione del film e incontro con il regista e gli attori
Auditorium Santa Margherita - Università Ca’ Foscari
Dorsoduro 3689, Venezia
genere: documentaria, disegno e grafica
email: press@bevilacqualamasa.it

segnala l'evento ad un amico

mittente:
e-mail mittente:
e-mail destinatario:
messaggio:

individua sulla mappa

comunicato stampa
La grafica pubblicitaria giapponese vanta una tradizione antica, inventiva e ricca come quella di nessun altro paese. A partire da questa premessa, La Fondazione Bevilacqua La Masa inaugura venerdì 27 agosto, nella Galleria di Piazza San Marco, la mostra GRAPHIC DESIGN DAL GIAPPONE. 100 POSTER 2001-2010, a cura di Rossella Menegazzo. Cento manifesti, selezionati tra migliaia di opere presentate ogni anno per l’assegnazione dei premi più prestigiosi, rappresentano il meglio degli ultimi dieci anni di grafica giapponese.

Il 15 agosto di quest’anno, inoltre, si commemorano i sessantacinque anni dalla tragedia di Hiroshima (e di Nagasaki il 9 agosto), un evento che viene ricordato annualmente e con grande senso di responsabilità dai maggiori graphic designers giapponesi attraverso la produzione di una serie di manifesti dal titolo “Hiroshima Appeals”, campagna di sensibilizzazione per la pace tra le più significative espresse attraverso l'arte grafica. Alcuni di questi manifesti, i più rappresentativi dell'ultimo decennio, sono stati selezionati per la mostra a ricordo delle migliaia di vittime dirette e indirette provocate negli anni dallo scoppio delle due bombe atomiche.

La mostra, costruita per esporre le opere più rilevanti prodotte negli ultimi dieci anni sia dai grandi designers sia dalle più recenti promesse, include manifesti selezionati da un comitato costituito dai due maestri della grafica contemporanea Kazumasa Nagai e Shin Matsunaga, in collaborazione con l’International Hokusai Research Centre e sono rappresentative della produzione delle principali associazioni di graphic designers e art directors di Tokyo come: Art Directors’ Club (ADC), Japan Grafic Designers’ Association (JAGDA), Type Directors Club (TDC). Questa iniziativa diviene così un compendio non solo della creatività grafica giapponese ma anche del lungo e fruttuoso rapporto di collaborazione e promozione culturale instauratosi tra Italia e Giappone in questo campo da oltre trent’anni.

La ricchezza di segni e colori, l'euritmia di immagini e parole dispiegate in questi manifesti, che attingono da antiche tradizioni ma si rivelano già proiettati nel futuro, quasi ad anticiparlo, rende gli spettatori partecipi di una nascita di significati, stimolando le capacità percettive tra parola e immagine, tra concetto e visione, attraverso la ricchezza cromatica, di linea e, naturalmente, di calligrafia dovendo quasi sempre far coesistere caratteri latini, cinesi e giapponesi.

Martedì 7 settembre alle ore 17.00, presso il l’Auditorium Santa Margherita dell’Università Ca’ Foscari di Venezia, verrà inoltre presentato in presenza del regista e degli attori Angelus Hiroshimae (2010, 80’), un film scritto e diretto da Giancarlo Planta e prodotto da El Ingenioso Hidalgo in associazione con Franco Nero. Il medesimo film sarà inoltre proiettato nella Galleria di Piazza San Marco della Fondazione Bevilacqua La Masa alle ore 11.00 e alle 15.30 nei giorni di apertura della mostra. Alla realizzazione del film, ispirato al “Libro degli Haiku” di Jack Kerouac e con numerosi riferimenti alla cultura giapponese, hanno contribuito i premi Oscar Gianni Quaranta, in qualità di art director, e Ennio Morricone per la colonna sonora. Girato a L’Aquila e in Abruzzo prima del tragico sisma del 6 aprile 2009, ad esso è stato annesso il documentario Tornando a L’Aquila (2010, 7’), girato dopo il terremoto nei medesimi luoghi con gli stessi attori.

La comunicazione dell'evento, che aprirà in concomitanza con l’inaugurazione della 12. Mostra lnternazionale di Architettura diretta dall’architetto Kazuyo Sejima, è stata appositamente studiata e creata dall’art director Shin Matsunaga.

In occasione della mostra, verrà inoltre realizzato un catalogo, edito da Electa, con immagini a colori e testi in tre lingue (italiano, inglese e giapponese).

 
Il navigatore dell'arte
trovamostre
@exibart on instagram