Chiara Dynys - Save me 3043 utenti online in questo momento
exibart.com
 
community
Express
15/06/2019
Libri, film, interviste. A Milano, Gucci punta tutto su Harmony Korine
15/06/2019
David LaChapelle firma il calendario Lavazza 2020
14/06/2019
Tutti i segreti per un ritratto postmoderno. Mostra e talk alla RUFA
+ archivio express
Exibart.segnala
Blog
recensioni
rubriche

arte contemporanea, collettiva CIAC - CENTRO ITALIANO ARTE CONTEMPORANEA ​ Via Del Campanile 13 Foligno 06034

Foligno (PG) - dal 18 settembre al 24 ottobre 2010

Chiara Dynys - Save me

Chiara Dynys - Save me
SaveMe lavorazione in siria
 [Vedi la foto originale]
CIAC - CENTRO ITALIANO ARTE CONTEMPORANEA
vai alla scheda di questa sede
Exibart.alert - tieni d'occhio questa sede
Via Del Campanile 13 (06034)
+39 0742357035
info@centroitalianoartecontemporanea.it
www.centroitalianoartecontemporanea.com
individua sulla mappa Exisat
individua sullo stradario MapQuest
Stampa questa scheda
Eventi in corso nei dintorni

L’evento espositivo è incentrato su un tema oggi ancora più attuale e complesso: il depauperamento dell'ambiente e l'esigenza dell'Uomo di recuperarlo attraverso un grande cambiamento, anche individuale, per salvare il pianeta Terra che è sempre più minacciato.
orario: da giovedì a domenica 10-13 / 15-19
(possono variare, verificare sempre via telefono)
biglietti: intero euro 5,00
ridotto euro 3,00 per studenti maggiorenni
gruppi superiori a 15 persone euro 3,00 a persona
gratuito per i minori di 18 anni e i maggiori di 65 anni, disabili ed eventuali accompagnatori, giornalisti con tessera, forze dell'ordine.
vernissage: 18 settembre 2010. h. 17.30 con performance di Chiara Dynys e la partecipazione della cantante lirica Yasko Fujii e dell'attore Giacomo Agosti
catalogo: in mostra
editore: SKIRA
ufficio stampa: IRMA BIANCHI, LUCIA CRESPI
curatori: Italo Tomassoni
autori: Chiara Dynys
note: La mostra è realizzata grazie al contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Foligno
genere: arte contemporanea, performance - happening, personale

segnala l'evento ad un amico

mittente:
e-mail mittente:
e-mail destinatario:
messaggio:

individua sulla mappa

comunicato stampa
Chiara Dynys. Save Me è il titolo della nuova mostra dell'artista milanese che si tiene al CIAC, Centro Italiano Arte Contemporanea di Foligno dal 19 settembre 2010, a cura di Italo Tomassoni.

Il museo, nato nel cuore della città umbra da meno di un anno grazie alla volontà della Fondazione Cassa di Risparmio di Foligno, del Comune di Foligno e della Cassa di Risparmio di Foligno, opera con grande impegno nel campo dell'arte contemporanea e contribuisce con la sua attività al rilancio di Foligno quale centro di cultura attiva.
L’evento espositivo è incentrato su un tema oggi ancora più attuale e complesso: il depauperamento dell'ambiente e l'esigenza dell'Uomo di recuperarlo attraverso un grande cambiamento, anche individuale, per salvare il pianeta Terra che è sempre più minacciato. Uno dei sentieri da seguire è quello del risparmio globale nell’uso delle risorse ambientali, il cui sfruttamento comporta danni sia all’uomo che alla natura.

“Illuminante – commenta Chiara Dynys – è il significato del verbo inglese ‘save’, salvare ma anche risparmiare.” Da qui il titolo dell’esposizione.

Il progetto espositivo dell’artista si compone di due installazioni tra loro ben differenti, ma concettualmente molto connesse.La prima, intitolata Save Me, è un imponente lavoro scultoreo che alla naturalità e alla primordialità della terracotta unisce la purezza dell’acciaio specchiante. Si tratta di un grande albero in acciaio che poggia sinuosamente su un’arida base di terracotta con terminali/radici di forma ramificata, quasi dei capillari o fasci nervosi. L’estremità dei suoi rami sono decorate con foglie ellittiche d’acciaio specchiante e da lettere in terracotta che formano il messaggio “Salvami”, save me.

All’interno del museo le foglie di questo albero saranno posizionate in modo tale da riflettere sulle pareti della sala espositiva le immagini di 2 proiezioni realizzate nella bella campagna umbra e che vogliono raccontare l’energia della natura.

Accanto a questa grande opera, saranno esposti tre diamanti di grandi dimensioni realizzati in acciaio e cristalli.

In occasione dell’inaugurazione del 18 settembre, si svolgerà una performance dal vivo dell’artista. La performance, divenuta video, accompagnerà la mostra per tutta la sua durata. Ospite d’eccezione dell’inaugurazione è la cantante lirica Yasko Fujii. In un lungo abito che si mimetizzerà con le radici dell’opera Save Me, l’artista giapponese di Hiroshima intonerà ed interpreterà le note dell’aria “Casta Diva” dalla Norma di Vincenzo Bellini in un unico messaggio di speranza e salvezza.

La mostra è realizzata grazie al contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Foligno ed è accompagnata da un catalogo edito da Skira.

 
Il navigatore dell'arte
trovamostre
@exibart on instagram