Marco Ferreri - Progettarepensieri 3101 utenti online in questo momento
exibart.com
 
community
Express
15/06/2019
Libri, film, interviste. A Milano, Gucci punta tutto su Harmony Korine
15/06/2019
David LaChapelle firma il calendario Lavazza 2020
14/06/2019
Tutti i segreti per un ritratto postmoderno. Mostra e talk alla RUFA
+ archivio express
Exibart.segnala
Blog
recensioni
rubriche

arte contemporanea, collettiva TRIENNALE DESIGN MUSEUM ​ Viale Emilio Alemagna 6 Milano 20121

Milano - dal 5 ottobre 2010 al 6 gennaio 2011

Marco Ferreri - Progettarepensieri
[leggi la recensione]

Marco Ferreri - Progettarepensieri
[leggi la recensione]

 [Vedi la foto originale]
TRIENNALE DESIGN MUSEUM
vai alla scheda di questa sede
Exibart.alert - tieni d'occhio questa sede
Viale Emilio Alemagna 6 (20121)
+39 02724341 , +39 0289010693 (fax)
www.triennale.it
individua sulla mappa Exisat
individua sullo stradario MapQuest
Stampa questa scheda
Eventi in corso nei dintorni

La mostra presenta l’intero percorso progettuale di Ferreri attraverso una selezione di lavori che spaziano dal design all’architettura, dalla grafica agli allestimenti alle installazioni, dagli esordi al giorno d’oggi.
orario: da martedì a domenica ore 10.30-20.30; giovedì-venerdì ore 10.30-23
(possono variare, verificare sempre via telefono)
biglietti: 8,00/6,50/5,50 euro
vernissage: 5 ottobre 2010. ore 19
catalogo: in mostra
editore: ELECTA
ufficio stampa: ELECTA
curatori: Silvana Annicchiarico
autori: Marco Ferreri
genere: architettura, design, arte contemporanea, personale, disegno e grafica
email: ufficio.stampa@triennale.it

segnala l'evento ad un amico

mittente:
e-mail mittente:
e-mail destinatario:
messaggio:

individua sulla mappa

comunicato stampa
Triennale Design Museum presenta la mostra monografica Marco Ferreri progettarepensieri, a cura di Silvana Annicchiarico. Capace di declinare la cultura del progetto negli ambiti disciplinari più diversi (design, architettura, allestimento, grafica, arte, performance, insegnamento), Marco Ferreri rappresenta il passaggio chiave fra la generazione dei Maestri e la "Nouvelle Vague". Allievo di Munari, dotato di un non comune sense of humour, Ferreri sa mettere in contatto passato e presente come pochi altri designer sono in grado di fare. La mostra presenta l’intero percorso progettuale di Ferreri attraverso una selezione di lavori che spaziano dal design all’architettura, dalla grafica agli allestimenti alle installazioni, dagli esordi al giorno d’oggi. Inoltre, nella grande tradizione della Triennale, saranno presentati nuovi progetti appositamente realizzati. Questa monografica si colloca in un percorso di analisi, valorizzazione e promozione della nuova creatività italiana che Triennale Design Museum sta portando avanti, sulla linea della mostra The New Italian Design, del progetto Prime Cup e del ciclo di mostre del CreativeSet. Biografia Marco Ferreri è nato il 26 febbraio 1958 a Imperia e si è laureato in architettura nel 1981 al Politecnico di Milano, città dove dal 1984 vive e lavora. Diversi sono i campi della sua ricerca progettuale che spazia dal disegno industriale alla grafica, dall’architettura agli allestimenti. Molti dei suoi oggetti sono raccolti in importanti collezioni di design quali la Permanent Design Collection del Museo d’Arte Moderna di New York, la collezione permanente di design dell’Israel Museum di Gerusalemme, la Collezione del Fondo Nazionale d’Arte Contemporanea di Parigi e in importanti collezioni private. Il suo lavoro ha ottenuto diversi premi e menzioni: la sedia Less prodotta da Nemo e il Libroletto (progettato con Bruno Munari) sono stati selezionati per il Compasso d’Oro, la scopa Titi si è aggiudicata il premio Design Plus 2000, la sedia Foglia di Novecentoundici è stata selezionata per il Red Dot Award nel 2002. Iscritto all’Ordine Architetti Milano, Socio A.D.I. e socio BEDA/Bureau of European Designers Association ha tenuto lezioni in importanti università in Italia e all’estero. Insegna al Politecnico di Milano, all’Accademia di Belle Arti di Brera e alla Libera Università di Bolzano. Ha partecipato alla IX Biennale di Architettura di Venezia e alla I Biennale Internazionale di Architettura di Beijing.
 
Il navigatore dell'arte
trovamostre
@exibart on instagram