arte contemporanea, collettiva OVOVIA ITALIA 61 ​ Corso Unità D'italia 89 Torino 10127

Torino - ven 2 dicembre 2011

Loredana di Lillo / Matteo Rubbi - Un Po d'arte

Loredana di Lillo / Matteo Rubbi - Un Po d'arte
LOREDANA DI LILLO Intolerant Freedom, 2011
OVOVIA ITALIA 61
Corso Unità D'Italia 89 (10127)

I due artisti intervengono nella ex-stazione dell’ovovia costruita per Italia 61 e subito dismessa
vernissage: 2 dicembre 2011. ore 11
autori: Loredana Di Lillo, Matteo Rubbi
genere: arte contemporanea, serata - evento, doppia personale
email: mail@artatwork.it

individua sulla mappa

 
comunicato stampa
OVOVIA ITALIA 61

Uno spazio che viene riscoperto dalla città, la volontà di raccontare una storia italiana fatta di eventi
e persone, questo è lo spirito dell'intervento curato da Art At Work nella ex-stazione dell’ovovia
costruita per Italia 61 e subito dismessa. Questa peculiare “architettura industriale” ancora in stato di
abbandono é tutt'oggi sigillata; la cancellata dell'ingresso principale è chiusa da una catena, ma
avvicinandosi ci si rende conto che quella che apparentemente é un modo per proteggere lo spazio
da incursioni e squat è l'opera di Loredana di Lillo (1979), una catena in bagno d'argento e un
lucchetto d’ottone, cesellato con la scritta “Intolerant freedom" (libertà intollerante).
Un intervento minimale ma in qualche modo violento che da un lato evoca la condizione di crisi
economica, etica e culturale, non solo italiana ma globale e che contemporaneamente ispirandosi a
Pasolini riflette sui rapporti tra libertà e potere. Quest'intervento ed il fatto che può essere aperto,
offre la ridefinizione delle funzionalità del luogo, la possibilità di rinegoziare il presente.

L'interno della ex-stazione dell'ovovia é buio, si intravede all'interno una debole luminescenza, solo
quando lo sguardo si é abituato alla scarsa luce si distingue la scritta composta da lampadine Italia
61. La grande insegna artigianale, sembra essere un reperto della storia del luogo, quasi che nella
fretta del disallestimento fosse stata ricoverata nell'ex-ovovia e lì dimenticata; invece é l'opera di
Matteo Rubbi (1980) che attraverso questa “azione scultorea” evoca malinconicamente un passato
in cui il sogno industriale di una Torino futuribile non si era scontrato con la realtà della storia, in cui
un nome evocava una serie infinita di possibilità. L'allestimento temporaneo di questo lavoro negli
spazi dell'ex-ovovia segna la volontà di trasformare questo luogo in uno spazio per la produzione
contemporanea, di riappropriarsi di un pezzo di storia cittadina per offrire alla città e ai cittadini
l'occasione di vivere e fruire l'arte contemporanea in maniera nuova e coinvolgente.

LOREDANA DI LILLO

Intolerant Freedom, 2011

MATTEO RUBBI

Italia 61, 2010

LOREDANA DI LILLO

E’ nata nel 1979 a Gioia del Colle (BA). Vive e lavora a Milano.

MOSTRE PERSONALI

2011

Animal, a cura di M. Farronato, Docva, Milano.

2008

Enduring Landscapes, Duetart galleria, Varese.

MOSTRE COLLETTIVE

2011

Il bel paese dell’arte, Etiche ed estetiche della Nazione, Gamec, Bergamo.

Wo- Men, a cura di F. Referza, Berlino.

Talenti Emergenti, Palazzo Strozzi, Firenze.

2010

“The art of camo”, Cardi Black Box, Milano, a cura di Art At Work.

Prevenire la cura , spazio 26 cc, Roma, a cura di 26cc.

Premio Razzano, museo Arcos, Benevento.

“C’e’ ancora la nebbia”, Treviglio, spazio ALT, Bergamo.

Natura e destino, galleria Riccardo Crespi, Milano.

Titolo grosso, cripta 747, Torino.

2009

Run #1, Room Gallery, Milano.

Il raccolto d’autunno e’ stato abbondante, a cura di M.Farronato, C.Agnello, Careof/DOCVA/Viafarini, Milano.

Let’s forget about today until tomorrow, a cura di M. Tagliafierro, Brown project space, Milano.

2008

Il rimedio perfetto, a cura di M. Tagliafierro, galleria Riccardo Crespi, Milano.

Fruits in season, Annarumma 404, Napoli.

2006

G.A.P Giovani Artisti Pugliesi, Sala Murat,Bari,a cura di Antonella Marino, Lia De Venere, Marilena Di Tursi.

2004

“Anoter day in a constructed world”, a cura di Charlotte Laubard, spazio More Fools in Town, Torino.

CONFERENZE

De Arte Disputatio, incontri vis à vis, convegni e interviste, a cura di Milovan Farronato.

PREMI

2011

Selezione Premio Lum, Teatro Margherita, Bari, 2011.

Workshop Premio Lum “ Arte a responsabilità illimitata” visiting professor Olaf Nicolai, Bari.

Selezione premio Moroso.

Residenza Torre Maizza, Savelletri di Fasano ( BR).

2010

L.A.N. Local Art Network, Residency program, Fondazione Malvina Menegaz per le Arti e la Cultura,Teramo.

Fondazione Spinola Banna per l’Arte, Poirino (TO).

2005

Vincitrice del premio “ Talk to the City”, progetto di Public Art, ideato e curato da Careof&Viafarini con il patrocinio
e il contributo del settore Sport e Giovani del comune di Milano.

PROGETTI FUTURI

ISCP, International studio & curatorial program, New York, sponsorizzato da Art At Work con il sostegno di Ruben
Levi.

PRESS

2011

Antonella Marino, Quando l’installazione trova casa in masseria, La Repubblica, Maggio 2011.

Marilena Di Tursi, Ritorno al SüD, Corriere del Mezzogiorno, Maggio 2011.

Laura Montanari, Coraggiosa Strozzina dove l’innovazione incontra il pubblico, La Repubblica, Febbraio 2011.

2010

Segnalazione di Antonio Bozzo, Corriere della Sera, Rubrica Tempo Libero,13 aprile 2010.

Elisabetta Passerini, Collettiva da Crespi su natura e destino, Il Giorno, 13 aprile 2010.

Rubrica Giorno&Notte - Vernici di Armando Besio , La Repubblica, 13 aprile 2010.

2009

Barbara Casavecchia, Giovani artisti crescono, La Repubblica, Novembre 2009, p.19.

Chiara Agnello, Milovan Farronato, ( a cura di), Il Raccolto d’autunno è stato abbondante, catalogo della mostra,
Careof/DOCVA, Milano, Mousse Publishing, 2009.

Samuele Menin, Flash Art, Aprile- Maggio 2009, p.106.

Marco Tagliaferro (a cura di), Let’s forget about today until tomorrow, catalogo della mostra, Brown project
Space, Milano, 2009.

2008

Marco Tagliaferro ( a cura di), Il rimedio perfetto, catalogo della mostra, galleria Riccardo Crespi, Milano,
edizioni RiccardoCrespi, 2008.

2006

Lia di Venere, Marilena Di Tursi, Antonella Marino ( a cura di), G.A.P. Giovani Artisti Pugliesi, catalogo della
mostra, Sala Murat, Bari, 2006.

MATTEO RUBBI

E’ nato nel 1980 a Seriate, Bergamo. Vive e lavora ad Albano Sant’Alessandro, Bergamo.

MOSTRE PERSONALI

2011

Viaggio in Italia, Fondazione Querini Stampalia, Venezia.

Eldorado: Matteo Rubbi. Bounty nello Spazio, GAMeC- Galleria d’Arte Moderna e Contemporanea, Bergamo

2010

Matteo Rubbi, Studio Guenzani, Milano

2008

Nantucket, Sabina Grasso, Matteo Rubbi, Studio Guenzani Via Melzo 5, Milano

2007

A Voyage on the North Sea, progetto di aiPotu (Norvegia) e Matteo Rubbi, Unorossodue, Milano.

2006

FALSCH!, a cura di Alessandro Mancassola, Unorossodue, Milano.

MOSTRE COLLETIVE

2010

Klondike River, performance con Isa Griese, Shuppen 1 /Europahafen, Konsul-Smidt-Strasse, Bremen.

Il Museo Privato. La passione per l’arte contemporanea nelle collezioni bergamasche, a cura di Giacinto di
Pietrantonio and Maria Cristina Rodeschini, GAMeC, Bergamo

Video Report Italia 2008_09, Galleria Comunale d’Arte Contemporanea di Monfalcone, Monfalcone

Sindrome Italiana, a cura diYves Aupetitallot, Le Magasin, Grenoble

Low Déco, a cura diAlessandro Rabottini, Villa Necchi Campiglio, Milano

ARS - Artists in Residence Show, a cura di Angela Vettese e Milovan Farronato, Fondazione Arnaldo
Pomodoro, Milano

21x21. 21 artisti per il 21° secolo, a cura di Francesco BonamiFondazione Sandretto Re Rebaudengo, Torino

Mal d'archive, progetto di Careof DOCVA e Documents d'artistes, a cura di Chiara Agnello e Katia
Anguelova,La Friche La Belle da Mai, Marseille

Ibrido, genetica delle forme d'arte, a cura diGiacinto di Pietrantonio e Francesco Garutti,PAC, Padiglione di
Arte Contemporanea, Milano

2009

Perarolo09, curated by Daniela Zangrando, diverse venues, Perarolo.

Italian open, curated by AAW, Annet Gelink Gallery, Amsterdam.

L’indiano in giardino, a project by Alek O. and Santo Tolone, various venues, Isola Art Center, Milano.

Le plan methodique de F. Le Play, Palais de Tokyo, Parigi.

Una collezione trasversale, ALT, Arte, lavoro, territorio, spazio Fausto Radici, Alzano Lombardo, Bergamo,

As you enter the exhibition, you consider this a group show by an artist you don’t know by the name of Mr.
Rossi, curated by AAW, Spazio Minerva, Milano.

Ange Leccia et Le Pavillon, MusЋe Bourdelle, Parigi.

2008

Caro Giacomo e cara Anna / Dear Giacomo and dear, Perdaxius, Sardegna.

Soft Cell, dinamiche dello spazio in Italia, a cura diAndrea Bruciati, Galleria comunale d’arte contemporanea,

Monfalcone,

Permanent green / Verde permanente, Arte per le strade dell’Isola, a cura di Bert Theis, Isola Art Center,
Milano.

Luoghi per eroi, a cura di Lorenzo Bruni, Via Nuova Arte Contemporanea, Firenze.

2007

III International Price for Performance, Centrale di Fies, Dro, Trento.

A Certain Ratio, Room gallery, Milano.

Laws of Relativity. La legge è relativa per tutti, a cura di Anna Colin e Elena Sorokina, con Isola Art Center,
Fondazione Sandretto Re Rebaudengo, Palazzo Re Rebaudengo, Guarene d’Alba, Cuneo.

2006

Onufri 2006, a cura di Rubens Shima,National Gallery, Tirana, Albania.

Fragmented show, a cura di Anna Daneri, Cesare Pietroiusti, Roberto Pinto, Fondazione Antonio Ratti,
Viafarini, Careof, Neon, Fabbrica del vapore, Milano

La necessità di un’isola, a dura di Sugoe, Isola Art Center, Stecca degli artigiani, Milano.

2005

Art-chitecture of change, a cura di Marco Scotini, Isola Art Center, Stecca degli artigiani, Milano

2004

Arrivederci e grazie, a cura di Alberto Garutti,Viafarini, Milano.

PROGETTI CURATORIALI

2008

I sette arcobaleni, progetto di Matteo Rubbi, Careof, DOCVA, New Dancing Apollo, Associazione combattenti e
reduci, Piccola scuola di circo, Teatro Verga, Bticino, Ricky Bar, Milano.

EVENTI

2010

Piero e Alweg, a cura di Fondazione Sandretto Re Rebaudengo, monorotaia ALWEG, Torino.

I muri della memoria, a cura di GAMeC, galleria d’arte moderna e contemporanea di Bergamo, Ex Chiesa della
Maddalena,Bergamo.

2009

SCUDO, l’invention d’une radio, programma radiofonico, 25 gennaio 2009, Ajaccio, Corsica.

2008

LA SFIDA, a cura di Luca Cerizza e Giacinto Di Pietrantonio, Giornata del contemporaneo 2008, Rotonda della
Besana, Milano.

44° Mostra internazionale del nuovo cinema, Dopofestival - After Hours, curated by Antonio Pezzuto, Pesaro.

II Festival internazionale dell’arte contemporanea, Museo Carlo Zauli, Faenza.

COLLABORAZIONI

2007-2009

co-fondatore dell’ Associazione Cherimus, Contemporary Art, Sardegna.

2009

I nomi degli alberi / The Names of Trees,progetto di Cherimus, con Franziska Weinberger, Zarina Bhimji,
Bartolomeo Pietromarchi, Lucy+Jorge Orta, Carbonia, Iglesias, Villaperuccio, Santadi, Sardegna

2008

La Sardegna è un’isola? / Is Sardinia an Island?, progetto di Cherimus, con Cristiana Collu, Alberto Garutti,
James Putnam, Lucy+Jorge Orta, Bartolomeo Pietromarchi, Alfredo Jaar, Simon Njami, Silvio Ciappi, Mario
Cristiani,Buggerru, Iglesias, Sant’Anna Arresi, Villaperuccio, Sardegna.

2004-2009

Isola Art Center, Milano.

WORKSHOPS

2009

Scudo, workshop France Culture, Le Pavillon, Palais de Tokyo, Ajaccio, Corsica.

Residenza FAAP, Le Pavillon, Palais de Tokyo, Sao Paulo, Brasile

2006

Wherever We Go, visiting professor: Maja Bajevic, Viafarini, Milano.

Fragmented City, corso avanzato di arti visive, visiting professor: Marietica Potrc, a cura di Anna Daneri,
Cesare Pietroiusti,Roberto Pinto, spazio ex Ticosa, Fondazione Antonio Ratti, Como.

The Artist as Curator and the Curator as Artist, visiting professor: Jens Hoffmann, NABA, Milano.

2005

Real presence, a cura di Biliana Tomic, Dobrila Denegri, Belgrade, Repubblica Serba.

PREMI

2011

Premio Furla, Bologna.

BIBLIOGRAFIA

2010

Andrea Bruciati (a cura di), Video Report Italia 2008-2009, GC. AC – Galleria d’arte contemporanea di
Monfalcone, pag. 136-137.

Alessandra Nappo, Matteo Rubbi, Segno n°233, novembre-dicembre 2010, pag. 40.

Giacinto di Pietrantonio e Maria Cristina Rodeschini, (a cura di ) Il Museo Privato. La passione per l’arte
contemporanea nelle collezioni bergamasche, GAMeC, Bergamo.

Barbara Casavecchia, Una questione di Chimica, review, La Repubblica, Milano, pag. XV.

2008

Daniela Zangandro, Premio internazionale della performance. Le regole del premio. Limite o sfida?, Work. Art
in progress 21, inverno 2007-2008, pag. 32-42.

Patricia Buffa, Dizionario della giovane arte italiana (1), FlashArt n°268, febbraio-marzo2008, pag. 94-100.

Patricia Buffa, Performance a Trento, FlashArt n°267, dicembre 2007-gennaio 2008.

Roberta Tenconi, A Certain Ratio, spostamenti minimi, FlashArt n°267, dicembre 2007-gennaio 2008.

2007

Andrea Lissoni, Enchantment carriers (Interview), Work, art in progress 20, autunno 2007, pag.160-161.

Giancarlo Politi (a cura di) Speciale Milano, FlashArt n°263, aprile-maggio 2007, pag.78.

Milovan Farronato (a cura di) Nuovi nuovi nuovi, Exibart n°38, marzo- aprile 2007, pag.12.

2006

Nicola Trezzi, FALSCH!, FlashArt, ottobre-novembre 2006, pag.140.

Lucia Pesapane, Matteo Rubbi, Temaceleste, luglio-agosto 2006, pag.111.