GALLERIA FORNI - Bologna 3226 utenti online in questo momento
exibart.com
 
community
READING ROOM
SENTI CHI PARLA
fotografia
PAUSE D’ATTENZIONE
READING ROOM
Exibart.segnala
sondaggio
Il DDL della “Buona Scuola” promette il ritorno della storia dell'arte nelle classi, l'equiparazione dei diplomi di Accademie di Belle Arti e istituti legati ai Beni Culturali alle lauree tradizionali, oltre che l'assunzione di 100mila precari. Che ne pensate?
• Senza un investimento culturale più complessivo possono fare ben poco le ore di storia dell'arte nelle scuole; idem l'occupazione scarsa per chi esce da istituti legati ai Beni Culturali
• Una buona notizia che agirà alla base del futuro dell'arte e della cultura
• Aspettiamo una prossima riforma
• Non cambierà nulla come al solito e per ogni assunto ci sarà un nuovo precario in arrivo
• Le ore di storia dell'arte in alcuni istituti equivalgono alla ricreazione: tanto valeva non reinserirle e far studiare altro
recensioni
rubriche

GALLERIA FORNI


 [Vedi la foto originale]
Bologna
Via Farini 26 (40124)
+39 051231589, +39 051268097 (fax)
forni@galleriaforni.com
www.galleriaforni.com
prenota il tuo albergo a Bologna:
Booking.com
Exibart.alert - tieni d'occhio GALLERIA FORNI
individua sulla mappa Exisat
individua GALLERIA FORNI sullo stradario MapQuest
Stampa la scheda di GALLERIA FORNI
Eventi in corso nei dintorni di GALLERIA FORNI

individua sulla mappa

 
presentazione
Dal 1967 la Galleria Forni di BOLOGNA è uno dei punti di riferimento degli amanti della pittura e scultura figurativa contemporanea anche se, per la verità, tra le oltre trecento mostre allestite nel corso della sua lunga attività figurano anche rassegne di grandi artisti astratti. Tra le tante mostre è doveroso ricordare quelle di questi grandi artisti:


Morandi
De Chirico
Wyeth
Marino Marini
Depero
Sironi
Clerici
Ipousteguy
Otto Dix
Ben Nicholson
Allen Jones
Tübke
Sutherland
Afro
Fontana
Melotti
Morlotti


Nel corso degli anni alla galleria di Bologna se ne sono affiancate altre due all'estero: prima Amsterdam, attiva a cavallo degli anni '70 e '80, poi Tokyo (fino al 1990). Nel frattempo l'accresciuto lavoro aveva posto, a Bologna, la necessità di nuovi spazi che furono aperti nel 1989 in via Lenzi in attesa di poter ampliare la sede originale. Ampliamento che si è reso possibile nell'aprile del 1997 quando sono state inaugurate le nuove sale ricavate dalla ristrutturazione di un palazzo medioevale e collegate alle preesistenti da una corte interna offrendo complessivamente oltre 1000 metri quadri di superficie espositiva e la possibilità di allestire mostre personali ed esporre contemporaneamente opere degli artisti che Forni, affiancato nella direzione della galleria dalla figlia Paola, tratta in esclusiva. Ma l'attività della Forni si è ulteriormente allargata: il 15 ottobre 1998 si è inaugurato a Milano, in via Fatebenefratelli 13, un nuovo spazio espositivo, diretto da Alessandro Nava, Francangelo Oldani e Paola Forni

 
trovamostre