TRIENNALE BOVISA - Milano 3095 utenti online in questo momento
exibart.com
 
community
Express
18/07/2019
Banksy è ufficialmente l’artista più amato di tutti i tempi dagli inglesi
18/07/2019
Un uomo ha appiccato un incendio in uno studio di animazione giapponese. Almeno 20 morti
17/07/2019
Per il compleanno di Frida Kahlo, regalati la sua nuova collezione beauty
+ archivio express
Exibart.segnala
Blog
recensioni
rubriche

TRIENNALE BOVISA

Milano
Via Raffaele Lambruschini 31 (20156)
+39 02724341, +39 0236577801
biglietteria.bovisa@triennale.it
www.triennalebovisa.it
prenota il tuo albergo a Milano:
Booking.com
Exibart.alert - tieni d'occhio TRIENNALE BOVISA
individua sulla mappa Exisat
individua TRIENNALE BOVISA sullo stradario MapQuest
Stampa la scheda di TRIENNALE BOVISA
Eventi in corso nei dintorni di TRIENNALE BOVISA

individua sulla mappa

 
presentazione
Con l’inizio dei lavori per il Museo del Design e la climatizzazione degli spazi espositivi che interesseranno il Primo Piano del Palazzo dell’Arte la Triennale avrà 3500 metri quadrati in meno da dedicare alle mostre temporanee.

Il Consiglio di Amministrazione ha pertanto deciso di non ridurre l’offerta culturale di Triennale, ma di mettere a disposizione del proprio pubblico e della città una nuova opportunità.
La zona della Bovisa è stata individuata come il quartiere ideale per l’intenso sviluppo che sta conoscendo. Il quartiere, alle porte nord di Milano, dista pochi minuti dal centro città e costituisce uno snodo viario strategico, nel cuore del sistema ferroviario milanese. Il quartiere è frequentato ogni giorno da oltre 100.000 persone ed è già sede di aziende e istituzioni tra cui anche il nuovo Politecnico. Presto vi si trasferiranno l’Istituto Mario Negri e gli studi televisivi di Telelombardia.

L’intenzione di Triennale è dare un potente segno alla città, una traccia profonda dedicata alle arti contemporanee nella convinzione che l’arrivo di Triennale in una zona “periferica” possa diventare un ulteriore strumento di valorizzazione di quest’area.

Dall’autunno 2006, per circa tre anni, la Triennale di Milano gestirà le attività del grande spazio di circa 2000 mq nell’area della stazione di Villapizzone. 1400 metri quadrati destinati a mostre ed esposizioni temporanee, cui si aggiungono altri 500 metri quadrati per il bookshop, il caffé ristorante e altre attività di servizio. Il progetto dello spazio ha la direzione artistica dell’architetto Pierluigi Cerri.

La nuova Triennale Bovisa si pone come uno spazio interamente dedicato alla contemporaneità attraverso mostre d‘arte, ma anche eventi, concerti e manifestazioni all’aperto.

Alcuni studenti di design del Politecnico di Milano sono stati incaricati di disegnare la segnaletica, l’arredo urbano e la comunicazione visiva che guiderà i flussi all’interno e all’esterno dell’area espositiva di Triennale Bovisa.

Un’altra collaborazione vede La Triennale di Milano lavorare con l’Art Directors Club Italiano sul tema dei linguaggi creativi della comunicazione.
In un vero e proprio laboratorio all’interno della Triennale, 4 tra le migliori coppie creative italiane, chiamate dall’Art Directors Club Italiano, hanno realizzato una campagna di comunicazione rivolta al grande pubblico per il lancio di Triennale Bovisa.

Infine La Triennale ha invitato i writer più rappresentativi della scena milanese a intervenire direttamente sul territorio: più di cento, differenti per stile, età e formazione.
Un intervento di grandi proporzioni è stato realizzato presso il sottopasso della stazione di Villapizzone prossima alla nuova sede di Triennale Bovisa e nelle strade vicine: uno sfondo rosso Triennale farà da collegamento tra i luoghi.

 
Il navigatore dell'arte
trovamostre
@exibart on instagram