La card della Collezione Peggy Guggenheim, per sostenere l’arte

Un regalo originale e personale, che dura un anno intero? Esiste, è facile da trovare ed è anche per una giusta causa. A Natale, per sostenere l’arte e fare una gradita sorpresa, anzi 365, si può donare – o donarsi – la card Amico della Collezione Peggy Guggenheim, un gesto che permette di vivere per 12 mesi a stretto contatto con la bellezza, partecipando alle attività espositive e didattiche che animano gli spazi – sia fisici che digitali – dell’iconico Palazzo Venier dei Leoni, tra i musei d’arte contemporanea più importanti in Italia e conosciuti in Europa, sentendosi parte della grande famiglia degli appassionati d’arte.

Per invitare a conoscere il programma di membership della Collezione o a regalare una membership card, fino al 23 dicembre è possibile associarsi con una riduzione speciale del 20%. E un motivo in più per associarsi è l’avvio il 24 gennaio 2022 del nuovo corso online di storia dell’arte “Arte e rinascita: la collezione rivoluzionaria di Peggy Guggenheim”, riservato ai soci del museo.

Photo Matteo De Fina

Attualmente in corso, visitabile fino al 10 gennaio 2022, “Migrating Objects. Arte dall’Africa, dall’Oceania e dalle Americhe nella Collezione Peggy Guggenheim”, mostra che mette in luce un aspetto meno conosciuto ma significativo del collezionismo di Peggy Guggenheim. Da sempre celebrata per la sua collezione d’arte moderna europea e americana, nel corso degli anni ’50 e ’60 Peggy Guggenheim iniziò a guardare con interesse anche oltre i confini dell’Europa e degli Stati Uniti, interessandosi all’arte dell’Africa, dell’Oceania e delle culture indigene delle Americhe. In esposizione, 35 opere di arte non occidentale, rivelando un nucleo della collezione della mecenate raramente visibile al pubblico.

Esposte ovviamente anche le opere della incredibile collezione, attraverso le quali entrare in stretto contatto con la storia dell’arte del Novecento, dalle Avanguardie del Cubismo e del Futurismo, all’Epsressionismo Astratto e al Surrealismo, con lavori di artisti come Francis Bacon, Giacomo Balla, Umberto Boccioni, Constantin Brancusi, Georges Braque, Giorgio de Chirico, Salvador Dalí, Marcel Duchamp, Max Ernst, Vasily Kandinsky, Paul Klee, René Magritte, Kazimir Malevich, Marino Marini, Joan Miró, Piet Mondrian, Pablo Picasso, Jackson Pollock Mark Rothko, Gino Severini, Yves Tanguy ed Emilio Vedova.

Ma il calendario annuale riservato agli amici della Collezione Peggy Guggenheim prevede un’amplissima serie di progetti: oltre a un anno di accesso gratuito a Palazzo Venier dei Leoni, sarà possibile partecipare a eventi, visite guidate, lezioni di storia dell’arte, incontri e approfondimenti culturali, inviti alle inaugurazioni delle mostre e anche viaggi. Perché l’affiliazione dà diritto all’ingresso gratuito nei musei Guggenheim di New York e Bilbao, oltre che in altri prestigiosi musei d’arte moderna e contemporanea in Italia, come il MART di Rovereto, il MAXXI di Roma, la Fondazione Merz, la Fondazione Sandretto Re Rebaudengo e il Castello di Rivoli a Torino, Palazzo Strozzi a Firenze, Pirelli HangarBicocca e la Fondazione Arnaldo Pomodoro a Milano, nonché sconti nei negozi e nei Café dei Guggenheim e dei musei convenzionati.

Diversi sono i livelli tra cui poter scegliere, a seconda delle passioni e degli interessi, dallo Young Pass, per i giovani under 26, all’Open Pass, che garantisce non solo l’ingresso alla Collezione ma anche ai principali musei di arte moderna in Italia. Con l’Individual è possibile partecipare anche alle inaugurazioni delle mostre temporanee, la Family Card è invece dedicata alle famiglie con vantaggi speciali per genitori e i figli, la Dual è pensata per chi ama vivere l’arte in compagnia. Qui potete trovare tutte le informazioni.

Articoli recenti

  • Progetti e iniziative

Arte e Spazio Pubblico: le giornate di studio della Scuola Beni Culturali

Cinque giornate di studio online per approfondire il dialogo tra Arte e Spazio Pubblico: al via il progetto della Direzione…

22 Gennaio 2022 12:34
  • Mercato

Bonhams, va all’asta una piroga di 4000 anni

Stava per bruciare in un falò. Ora andrà in vendita al miglior offerente, tra i tesori della Jim Lennon Collection

22 Gennaio 2022 11:00
  • Attualità

Decreto Legge Sostegni: nel 2022, 111 milioni di euro per la cultura

Il Consiglio dei Ministri ha approvato il Decreto Legge Sostegni Ter, che rinnova gli aiuti ai settori colpiti dalla pandemia…

22 Gennaio 2022 10:11
  • Mercato

Il Casino dell’Aurora rimane invenduto? Per il FAI è meglio così

«L’auspicio è che anche le prossime aste vadano deserte»: così il neo-presidente del Fondo Ambiente Italiano commenta la mancata aggiudicazione…

22 Gennaio 2022 7:55
  • Opening

Galleria Eduardo Secci: le due nuove mostre in arrivo negli spazi di Firenze

Dal 29 gennaio a Firenze, nelle sale della galleria Eduardo Secci e nel suo nuovo spazio NOVO, inaugureranno due progetti espositivi:…

22 Gennaio 2022 1:38
  • Arte contemporanea

“L’alba blu” di Giovanni Gaggia. Intervista all’artista

Prorogata la mostra “Ho visto un’alba blu”, a cura di Livia Savorelli, che conclude il progetto di Giovanni Gaggia con…

22 Gennaio 2022 0:03