Cattelan, Ferrari e Parr: Toilet Paper a Villa Medici

Processo inverso, e non poteva essere altrimenti, per tre artisti assolutamente fuori dagli schemi quali Maurizio Cattelan, Pierpaolo Ferrari e Martin Parr. Nel 2020 infatti l’editore Damiani dà alle stampe un volume-catalogo che raccoglie le opere immaginate durante il lockdown e il 2 luglio a Roma inaugura la mostra “VillaToilet MartinMedici PaperParr” che a Villa Medici, sede dell’Accademia di Francia a Roma, mette in mostra una quarantina di opere.
Via i muri. Le opere sono esposte in natura sulle siepi, sugli alberi, stampate sulle sdraio da spiaggia messe a coppia sotto l’arancera del monumentale giardino. Al vernissage per la stampa a fare gli onori di casa c’è Ferrari. Accanto a lui il direttore di Villa Medici Sam Stourdzé. Ferrari racconta la genesi delle opere. Parla di scambi epistolari ma in realtà e il linguaggio odierno fatto di immagini inviate via whatsapp, via e-mail. Opere che escono come da un set che mettono insieme varie tecniche. Ci sono i ritratti ma c’è anche l’immagine costruita a tavolino, o meglio a tablet, pensata come provocazione, come denuncia. Un linguaggio “pittorico” che mescola le tecniche, tra collage, fotografia, cinema e pittura, che reinterpreta il vivere d’oggi, ne scardina i canoni e arriva dritta al cuore degli astanti spettatori.

VillaToilet MartinMedici PaperParr

Il rospo alla McDonald, l’anziana in bikini con in cagnolino in braccio, l’uomo dall’osso impugnato quasi fosse una ventiquattrore oggi vintage. Ancora una volta in questa provocatoria mostra a tre gli artisti innovano ed irrompono in un nuovo contemporaneo. Tutto è fuori dagli schemi. Ferrari introduce in calzoncini mentre più tardi, quando ormai tutti hanno un buon calice di champagne in mano, arriva Cattelan in un elegante completo pastello. Stringe mani e dispensa sorriso. Tra i primi saluta Enzo Cucchi, altro gigante dell’arte italiano. Un pomeriggio di luglio in uno dei più panoramici giardini di Roma respirando l’arte che irrompe, che per scelta esce dalle sterili sale dei musei e delle gallerie per interagire con l’ambiente.
Prima il libro, poi la mostra e onnipresente nelle citazioni anche la dirompente rivista per immagini TOILETPAPER, fondata nel 2010, che è molto di più di un catalogo d’arte. E un divertssment ma anche un guardare il mondo con occhi d’artista il quale coglie e percepisce a pelle ciò che i più non riescono a vedere. Così anche in queste opere il trio Cattelan-Ferrari-Parr si mette a nudo. I tre si offrono al pubblico senza né veli, né pregiudizi.
Uscendo dai giardini di Villa Medici, pur lo splendido panorama di Roma dal Pincio non riesce a cancellare quel diluvio di colori e di immagini di una mostra da non perdere. Anche perché segna una ripartenza che si anima davvero di ironia, di sfida, di voglia di osare.
La mostra “VillaToilet MartinMedici PaperParr”, aperta al pubblico dal 2 luglio, è visitabile fino al 31 ottobre 2021.

VillaToilet MartinMedici PaperParr

Articoli recenti

  • Arte contemporanea

José Angelino, Resistenze – Palazzo Collicola

Nella sua personale "Resistenze", José Angelino presenta una serie di opere di recente produzione, soffermandosi sui possibili meccanismi di visualizzazione…

25 settembre 2021 22:56
  • Moda

ART THOU di Polimoda: un volume per tuffarci nella moda dei giovanissimi

ART THOU è il nuovo e freschissimo volume, pubblicato da Gruppo Editoriale, che raccoglie i lavori degli studenti di fashion…

25 settembre 2021 13:13
  • Danza

La metamorfosi e il mito del Minotauro secondo Papaioannou

Un viaggio tra antichità e modernità, permanenza e transitorietà, alla ricerca della luce. Al centro della nuova creazione dell’artista greco,…

25 settembre 2021 11:49
  • Mercato

Come si cambia. Intervista ad Annamaria Maggi

Annamaria Maggi festeggia nel 2021 tre decenni di carriera alla guida della Galleria Fumagalli e ripercorre le dinamiche del sistema…

25 settembre 2021 10:34
  • Progetti e iniziative

Giornate Europee del Patrimonio 2021: musei e luoghi della cultura aperti in tutta Italia

Aperture serali, concerti, visite guidate a tema: questo fine settimana tornano le Giornate Europee del Patrimonio, al grido di "Patrimonio…

25 settembre 2021 10:34
  • Arte contemporanea

Carlo Zoli e la scultura, tra materia, tecnica e archetipi. Le parole dell’artista

«Amo la definizione di ‘modellatore’ perché tutto nasce dal plasmare la creta morbida e duttile», afferma Carlo Zoli raccontando oltre…

25 settembre 2021 1:14