Categorie: Mercato

Fair Warning: l’arte contemporanea è all’asta da Sotheby’s Milano

Ultime ore per aggiudicarsi uno dei capolavori della Contemporary Art di Sotheby’s Milano, la vendita autunnale dedicata ai grandi nomi dell’arte italiana e internazionale del XX e del XXI secolo. Qualche esempio? L’importante pastello su carta di Gino Severini del 1913, Tango Argentino, esposto alle mostre futuriste di Firenze e Napoli rispettivamente nel 1913 e nel 1914, e poi lontano dai riflettori del mercato negli ultimi 56 anni (stima: 400mila-600mila euro). O ancora La gourmandise di Leonor Fini, datato 1929, un olio su tavola appartenente alla fase del Realismo Magico dell’artista – perfettamente in linea con la mostra in scena al Palazzo Reale di Milano (stima: 60mila-80mila). A proposito di mostre milanesi: tra i protagonisti dell’asta di Sotheby’s anche un’opera di Domenico Gnoli, il pittore dei dettagli che incanta i visitatori della Fondazione Prada con la sua rigorosissima poesia (L’albero della vanità, stima: 50mila-70mila euro).

«L’asta di novembre è la terza vendita di arte contemporanea organizzata da Sotheby’s Italia durante quest’anno», spiegano gli esperti di Palazzo Serbelloni, «e le ultime due hanno raggiunto totali superiori alle loro stime massime, con una percentuale del venduto di oltre il 90%». E aggiungono: «Guardando alle aste italiane di Sotheby’s nel 2021, la casa d’aste è sulla buona strada per confermarsi leader nazionale di settore, con un totale complessivo attualmente in crescita del 33% rispetto allo stesso periodo del 2020».

Una rapida rassegna degli altri highlights del catalogo – quelli che, se l’esperienza dell’ultimo anno non inganna, terremo d’occhio per il rush finale. È il caso di Mario Schifano, che presenzia con Cartello del 1960, «probabilmente», dicono da Sotheby’s, «uno dei primissimi monocromi dell’artista» (stima: 550mila-700mila euro). E non poteva mancare l’artista dei sacchi, delle ferite, delle lacerazioni, Alberto Burri, rappresentato qui da un Nero del 1955 (800mila-1,2 milioni euro) e da una Combustione del 1960 mai offerta prima all’asta (150mila-200mila euro). Nemmeno a dirlo: anche stavolta, la qualità è quella delle grandi mostre dedicate all’artista, come l’imperdibile retrospettiva attualmente in corso ad Alba, alla Fondazione Ferrero.

Un Lucio Fontana in verde (stima: 500mila-700mila euro), un Achrome di Piero Manzoni esposto nientemeno che alla Tate Gallery nel 1974 (stima: 150mila-200mila euro) e l’attenzione si posa su una monumentale biro di Alighiero Boetti, Il dolce far niente, ospitato al MADRE di Napoli in occasione della retrospettiva del 1973 (stima: 350mila- 450mila euro). Non è da meno l’iconico Josef Albers dal titolo Study for Homage to the Square: Sel: E.B.7 del 1969, che faceva parte della collezione di Ernst e Hildy Beyeler, i fondatori dell’omonima Fondazione (stima: 180mila-250mila euro), e così anche due lavori di Christo e Jeanne-Claude, offerti rispettivamente per 100mila-150mila euro e 40mila-60mila euro. Insomma, le provenienze e i curricula espositivi non lasciano certo a bocca asciutta. E per chi volesse dare uno sguardo alle opere prima dell’inesorabile martello finale, la mostra a Palazzo Serbelloni è aperta fino alle 18 di questo pomeriggio. Fair Warning, affrettatevi.

Photo gallery: l’esposizione in corso a Palazzo Serbelloni, Milano

Courtesy Sotheby’s Milano
Courtesy Sotheby’s Milano
Courtesy Sotheby’s Milano
Courtesy Sotheby’s Milano
Courtesy Sotheby’s Milano

Articoli recenti

  • Mercato

Sotheby’s mette all’asta l’NFT di una (vera) mega villa a Miami

Affari nel Metaverso immobiliare: l'NFT di nuova mega villa da mille metri quadrati, in costruzione a Miami, è all'asta da…

25 Gennaio 2022 17:19
  • exibart.prize

I sei nuovi finalisti di exibart prize

Ecco i nuovi finalisti di exibart prize: Luciano Sozio, Lisha Liang, Anna Skoromnaya, Maria Grazia Carriero, Luisa Turuani, Jacopo Valentini.

25 Gennaio 2022 16:56
  • Diritto

Conflitto di interessi, no grazie: la risposta del direttore della Fondazione Albers

La Corte di Appello ha assolto il gallerista Gabriele Seno dall'accusa di ricettazione ma la Fondazione Albers non ci sta:…

25 Gennaio 2022 16:13
  • Progetti e iniziative

L’anno di Palazzo Te, all’insegna dell’arte di vivere: mostre e progetti per il 2022

Fondazione Palazzo Te presenta la programmazione di mostre e progetti che animeranno la preziosa dimora rinascimentale di Mantova per il…

25 Gennaio 2022 13:01
  • Mercato

Sotheby’s e il Louvre insieme verso la restituzione

Una partnership tra la casa d’aste e l’istituzione parigina sostiene lo studio di opere acquisite tra il 1933 e il…

25 Gennaio 2022 12:34
  • Arte contemporanea

Walter Bortolossi, Un corridoio e le sue stanze – Monastero di Santa Maria in Valle

Una retrospettiva per Walter Bortolossi, con il suo peculiare stile che - dagli anni '90 - si muove in relazione…

25 Gennaio 2022 11:44