blog@exibart.com
home inaugurazioni calendario speed-news forum annunci concorsi sondaggi commenti pubblicità contatti
Exibart.platform > onpaper mobile bookshop rss radio tv alert newsletter segnala blog
recensioni > roma milano napoli venezia torino toscana vedi le altre 
rubriche > libri architettura design fashion in fumo decibel vedi le altre 
e-mail    password password persa? registrati ora!


CERCA IN TUTTI I BLOG
VUOI APRIRE ANCHE TU UN BLOG?

Informati cliccando qui

GLI ULTIMI 10 INTERVENTI IN TUTTI I BLOG
 
I 20 anni della "Chimera-Metropolitan"


Sabato 29 luglio ore 20,00

Sarà Gegia , la nota attrice  conduttrice televisiva e cantante italiana a fare da madrina per i 20 anni dello spazio d’arte contemporanea “La Chimera-Metropolitan” di via Dei Mocenigo in piazza S.Oronzo a Lecce, diretto dall’editore-regista: Anna Maria Gentile. Durante la serata interverranno numerosi ospiti e personalità del mondo dell’arte e della cultura.

“La Chimera”  fu fondata ufficialmente  dal dott. Bruno Gentile, Raffaele De Salvatore giornalista e dalla dott.ssa Anna Maria Gentile nel 1994 (i 20 anni si festeggiano per l’attuale sede) è sempre stata un punto di riferimento per tutti i validi artisti per la promozione in campo nazionale  e internazionale attraverso mostre di rilievo in spazi importanti quali: il Parlamento Europeo di Bruxelles, l’Arte fiera di Bologna, Lo spazio Lattuada a Milano, il Just Cavalli e tantissimi altri. Era il 1997 quando si inaugurava l’attuale sede e da quel momento numerose e innovative sono state le varie attività , ed era il 1999 quando si parlava di  Arte e Computer ,Musica  sperimentale ed Arte, Shopping e Arte nei più importanti negozi di Lecce la famosa: Multibox; Arte in città sui manifesti; non sono mancate le mostre dedicate a grandi maestri quali: Fiume, Schifano, Dalì, De Chirico, Cascella, Tano Festa e tantissimi altri, e spesso sono state usate altre location quali il President , Fondazione Memmo , Castello Carlo Quinto , Castello Aragonese di Otranto ecc per ampliare il pubblico facendo si che l’interesse verso l’arte potesse essere più forte. Numerosi sono stati i critici, galleristi che nel corso degli anni hanno affiancato il percorso della Chimera, tutto ciò che si poteva fare per ampliare l’interesse verso l’arte contemporanea è stato fatto.

Questo è solo un breve sguardo al passato nei 20 anni trascorsi che sono essi stessi la testimonianza che il pubblico leccese e non solo ha apprezzato le lodevoli e innovative iniziative. Oggi che i tempi sono cambiati si guarda al futuro, si preparano progetti che abbracciano la contemporaneità e la tecnologia e fanno si che tutti coloro ,che con la loro arte comunicano un messaggio vero, che credono nel loro lavoro, possano trovare nella “La Chimera-Metropolitan” il giusto spazio per guardare oltre e consolidarsi con la propria arte.

La serata sarà inizierà alle ore 20,00 del 29 luglio, presso lo spazio in via Dei Mocenigo 4, lecce (piazza S.Oronzo).

 

 



di AMG
visita il blog Storie contemporanee

scritto oggi, 00.00 | permalink | commenta | lista commenti (0) | invia il post ad un amico | parole chiave: arte, lecce, mostra,gegia,pittura,musica
 
Domani sera Riccione si tinge di arte Liberty


Sarà inaugurata domenica 23 luglio alle ore 21:00 la mostra fotografica ‘‘Italian Liberty. Il sogno europeo della grande bellezza’’ allestita nel fascinoso contesto del Palazzo del Turismo a Riccione con esposte le suggestive fotografie di autori internazionali che hanno vinto al contest. A curare la rassegna è il giovane Andrea Speziali, esperto d'arte Liberty e autore di importanti scoperte sul campo dell'Art Nouveau come gli affreschi di É. Hurtré e J. Wielhorski realizzati in un casolare di Correggio oggi in stato di abbandono, la cabina di ascensore di Casa Batllò o i 200 disegni erotici/pornografici di Vargas, Mirko Vucetich, Rodin e Modigliani rinvenuti recentemente. (cfr. https://goo.gl/vXSNCA)

Di questo se ne parlerà alla cerimonia di inaugurazione dell'esposizione quando Alessandro Formilli dialogherà con Andrea Speziali sul tema del patrimonio Art Nouveau in riviera fino ai maestri del Liberty, ad esempio Hector Guimard ricordato nel 150° dalla nascita assieme a Giuseppe Sommaruga, quest'ultimo, architetto modernista di fama internazionale ebbe la sua fortuna critica a Milano con lo scandalo dei due busti femminili nudi esposti all'ingresso di palazzo Castiglioni. Una serata per conoscere il Novecento sotto un profilo poco esplorato dalla critica più comune.

Esposte al pubblico stampe d'autore delle 33 immagini vincitrici alle tre edizioni del premio foto e video Italian Liberty (svoltesi dal 2013 al 2015) con la proiezione di quattro importanti video che raccontano l’Art Nouveau a Milano, Viareggio, Livorno (con le Terme del Corallo), Cervia con villa Righini e la Lombardia con diversi edifici storici.
Un emozionante viaggio a ritroso nel tempo nel quale il fruitore potrà rivivere il fascino della Belle Époque con l’occhio dei fotografi vincitori che hanno saputo raccontare con la tecnica della fotografia e del video uno tra gli stili più seducenti del Novecento: L’Art Nouveau.

Si scorgeranno nel percorso espositivo opere che rappresentano tutto il Paese: Dai villini storici di Riccione in stile Liberty e Art Déco come villa Antolini, Pensione Florence, villa Turri al Casinò di San Pellegrino Terme, il chiosco Ribaudo a Palermo, la Villa Ruggeri sul lungomare di Pesaro, le scalinate Liberty di palazzi milanesi realizzate da Giuseppe Sommaruga (ricordato quest'anno nel centocinquantesimo dalla nascita assieme Hector Guimard), il teatro Ambra Jovinelli a Roma (tra i pochi edifici Liberty della città eterna), Villa Masini a Montevarchi (location del film ‘‘La vita è bella’’ di Roberto Benigni), Villa Zanelli a Savona, vari palazzi dell’Emilia-Romagna ed altro ancora.
La mostra ‘‘Italian Liberty. Il sogno europeo della grande bellezza’’ che prende il nome dall’omonima monografia edita da Cartacanta Editore è curata dal Direttore Artistico del premio, Andrea Speziali con la partecipazione di Cecilia Casadei per la critica fotografica.

Ingresso Libero tutti i giorni dalle 8:00 alle 20:00 - www.italialiberty.it - Catalogo: Cartacanta editore, 2017

Per partecipare all'itinerario 'Riccione Liberty' scrivere a info@italialiberty.it o sms 3200445798.



di Andrea Speziali
visita il blog IL NOTIZIARIO DI ANDREA SPEZIALI

scritto 22/07/2017 21.41.01 | permalink | commenta | lista commenti (0) | invia il post ad un amico
 
Art-design contest 2017 - Progetto Arcadia

Il Network culturale Equilibriarte (www.equilibriarte.net / equilibriarteuk@gmail.com), assieme a Progetto Arcadia (www.progettoarcadia.net / www.arcadiya.net / info@progettoarcadia.net), indice un contest gratuito per artisti e creativi con lo scopo di promuovere e valorizzare l’Arte e il Design.

Il concorso ha un’unica sezione in cui sono ammesse tecniche di diverso genere: Pittura, Grafica, Scultura, Installazioni, Prodotti di Design, Progetti e qualsiasi cosa possa far esplodere la vostra creatività. La partecipazione al concorso è totalmente gratuita.

Il tema del Contest è legato a quello che Progetto Arcadia rappresenta e vuole trasmettere. Un progetto che mette al centro l’Art-Design, immergendosi in un lavoro ricco, dove l’innovazione, la tecnologia, la sostenibilità, la circolarità, l’ambiente e l’arte si fondono, diventando un tutt’uno, per promuovere una maggiore qualità del vivere. Noi vi invitiamo ad immergervi in questa realtà fatta di arte, innovazione, studio, sostenibilità, circolarità, e ambiente, al fine di arricchire il bagaglio tecnico e culturale. Il contest sarà centrato su questo senso di innovazione, sulla sperimentazione del nuovo e sulla sostenibilità.

L’iscrizione al concorso è gratuita. Le foto delle opere d’arte (possono essere inviati massimo n°3 immagini), dovranno pervenire in formato digitale (JPG) all’email: equilibriarteuk@gmail.com con oggetto: PROGETTO ARCADIA ART-DESIGN CONTEST. Potrete inviare le foto dei lavori da lunedì 17 Luglio 2017 a Domenica 20   Agosto 2017, data ultima entro la quale dovranno pervenire tutte le immagini delle opere.




di incircolarte
visita il blog incircolarte

scritto 17/07/2017 7.52.43 | permalink | commenta | lista commenti (0) | invia il post ad un amico
 
Scovati oltre 200 disegni erotico - pornografici di primi Novecento. Vargas, Modigliani, Vucetich ...


ANSA - E' stata casualmente trovata una cartella contenente circa duecento disegni erotici o esplicitamente pornografici apparentemente realizzati da diversi noti artisti attivi fra '800 e '900, fra i quali Alberto Vargas, Franz von Bayros, Amedeo Modigliani, Auguste Rodin, Mirko Vucetich. Il ritrovamento è stato compiuto da un erede, residente a Roma, che stava rovistando negli archivi del padre. A riferirlo è Andrea Speziali, presidente di Italia Liberty, secondo il quale l'erede si è rivolto proprio lui per una prima valutazione del materiale, che sarebbe parte di un più ampio e meno recente ritrovamento, già reso noto circa due anni fa dallo stesso Speziali.
Le opere sono, descrive Speziali, "pastelli, carboncini, matite colorate, acquerelli e chine datati da inizio Novecento agli anni dell'Art Déco assieme a qualche opera datata anni '60. Si sono individuate subito prestigiose firme di autori che hanno segnato un'epoca. Tra essi l'illustratore Alberto Vargas, famoso per le ragazze Pin-Up apparse anche nelle copertine della rivista Playboy".
"La maggior parte delle opere è attribuibile a Mirko Vucetich" afferma Speziali per il quale fra le altre vi è anche "un possibile Klimt", specificando che "diversi carteggi presentano nella carta un timbro speciale e quasi tutti sono datati e firmati". Alcune di queste opere, annuncia Speziali, saranno esposte al pubblico per la prima volta in una piccola rassegna che sarà allestita a fine luglio nel Palazzo del Turismo di Riccione dal titolo 'L'education Sexuelle. Il Novecento nelle case chiuse tra New York e Parigi'. (ANSA.it)


di Andrea Speziali
visita il blog IL NOTIZIARIO DI ANDREA SPEZIALI

 
Passeggiata nei palazzi LIBERTY in memoria dell'architetto Sommaruga a 150anni dalla nascita


MILANO LIBERTY
Una passeggiata nella Milano Art Nouveau in memoria dell'architetto Giuseppe Sommaruga nel giorno del centocinquantesimo dalla nascita

»Milano, 11 luglio Palazzo Lombardia, ore 15:00

In programma martedì 11 luglio, da Palazzo Castiglioni a villa Faccanoni: un itinerario per conoscere e celebrare un protagonista del Liberty italiano: Giuseppe Sommaruga (1867-1917) nel giorno del centocinquantesimo dalla sua nascita. Un evento proposto e organizzato da ITALIA LIBERTY che permetterà di visitare all’interno e di far conoscere al grande pubblico le meraviglie Liberty presenti a Milano in luoghi di difficile accessibilità. L’attenzione sarà concentrata su Palazzo Castiglioni 'trifoglio fortunato' per l'architetto che gli ha reso una fama all'epoca. L'incontro aperto al pubblico e a ingresso libero è previsto, alle ore 15,00 presso il Palazzo Regione Lombardia dove ha sede fino al 25 luglio la mostra ''GIUSEPPE SOMMARUGA. Un protagonista del Liberty'' a cura di Andrea Speziali.

La passeggiata e la presentazione della mostra condotta assieme Luigi Matteoni, rientra nella cornice del progetto ''100Sommaruga'' un ciclo di eventi che ruota attorno alla mostra ”GIUSEPPE SOMMARUGA (1817-1917). Un protagonista del Liberty” allestita in tre location tra Varese e Milano – www.mostrasommaruga.it

Ritrovo e partenza del percorso alle ore 15:00 presso lo Spazio Espositivo di Palazzo Lombardia in via Galvani N. 27 al primo piano dove ha sede la mostra.

Da lì si proseguirà a PALAZZO CASTIGLINI in Corso Veenzia 47, Commissionato da Ermenegildo Castiglioni nel 1900, il basamento bugnato dell’edificio riprende la forma naturale della roccia mentre le altre decorazioni sono in stucco riprendendo lo stile settecentesco. Quando nel 1903 furono tolti i ponteggi due grandi statue, ai lati del portone (di Ernesto Bazzaro), i ben pensanti dell’epoca rimasero stupefatti. Le figure femminili, allegorie della pace e dell’industria, erano donne prosperose e seminude. Sarcasticamente, il palazzo venne ribattezzato “Cà di Ciapp” o palazzo delle natiche. Le statue furono poi rimosse, ed ora si trovano sulla facciata di Villa Facanoni, e il portale fu poi modificato con l’aggiunta di un bassorilievo per sopperire alla mancanza di queste due cariatidi.

Si proseguirà poi in direzione di Casa Campanini, Via Vincenzo Bellini, 11, progettata dall’architetto Alfredo Campanini. Di grande impatto sono le due cariatidi all’ingresso realizzate dallo scultore Michele Vedani. Il cancello in ferro battuto con motivi floreali, disegnato dallo stesso architetto, venne  realizzato da Alessandro Mazzucotelli. Questi motivi Liberty in ferro battuto si possono ritrovare anche all’interno del palazzo e nella gabbia dell’ascensore. Il palazzo è ricco di vetri policromi, fregi ed affreschi. Gli arredi interni e le ceramiche sono ancora in stile Liberty. Il portico del cortile presenta un soffitto con disegni di ciliegie rosse a grappolo ed un lampadario in ferro battuto.

Continueremo il percorso verso Casa Guazzoni, Via Marcello Malpighi, 12. Costruita nel 1906 su progetto di Giovan Battista Bossi come Casa Galimberti. I ferri battuti sono probabilmente del Mazzuccotelli. Nell’ingresso davanti alla portineria sono appena stati ritrovati dei dipinti di un lago con piante acquatiche. Il corpo scale è esagonale con ringhiera in ferro battuto e gradini di marmo a sbalzo. Chiunque potrà fotografare gli edifici che si visiteranno.

Infine ci recheremo a Villa Romeo Faccanoni (ora Clinica Columbus), Via Michelangelo Buonarroti, 48.

Durata dell’evento circa tre ore. La partecipazione è gratuita. Confermare la partecipazione a: info@italialiberty.it o SMS (3200445798). Per altre informazioni  www.italialiberty.it  | Social hashtag #150sommaruga 

Ai partecipanti sarà offerto il pregiato Limoncello Liberty prodotto da polini Group, partner dell’evento.

Attraverso il portale www.italialiberty.it è possibile iscriversi alla newsletter per rimanere aggiornati sui prossimi eventi come la visita guidata tra ville e alberghi Liberty a Varese, Sarnico e Trieste ad opera di Giuseppe Sommaruga.

GIUSEPPE SOMMARUGA (Milano 11 luglio 1867 – Milano 27 marzo 1917)
Di famiglia artigiana studiò all’Accademia di Brera sotto la guida di Camillo Boito. Nella sua architettura volle staccarsi dallo storicismo dello stesso Boito e dall’eclettismo provinciale imperante, proponendo una nuova organicità vitalistica che si legò, inevitabilmente, ai modi del Liberty italiano, ma fu aperta alle istanza internazionali, soprattutto dalla scuola viennese, dalla quale egli si differenzia per la plastica matericità delle superfici e per vigore di una decorazione drammaticamente intensa; nel palazzo Castiglioni, a Milano (1903), egli riesce a superare anche l’impiano ottocentesco della costruzione svuotando l’interno e articolandolo nel grande atrio a più volumi nel quale si snoda la scala. Tra le altre opere di Sommaruga la palazzina Salmoiraghi (1906), L’Hotel Tre Croci presso Varese (1909), la Clinica Columbus a Milano (1909)m di una viva articolazione spaziale e dalla decorazione più lineare, il Mausoleo Faccanoni a Sarnico.

Scopri di più sul sito www.italialiberty.it/giuseppesommarug



di Andrea Speziali
visita il blog IL NOTIZIARIO DI ANDREA SPEZIALI

 
Andare per i luoghi del cinema

Giovedì 27 luglio (ore 20:30) si terrà il terzo ed ultimo appuntamento di "Tu non conosci il Sud - E la chiamano estate" - appuntamento estivo che si propone di offrire spunti e riflessioni sul Sud - con “Andare per i luoghi del cinema”, che riprende il titolo dal nuovo libro di Oscar Iarussi, giornalista e saggista, Andare per i luoghi del cinema, appena pubblicato da Il Mulino. 

Con l’autore dialogheranno il produttore cinematografico Domenico Procacci e l’editore Alessandro Laterza. Un percorso fatto di trame, luoghi, volti e aneddoti che fa tappa a Sud per svelarne la bellezza e le contraddizioni. 

La conversazione sarà introdotta dal saluto della delegata ai Beni Culturali della Città Metropolitana di Bari, Francesca Pietroforte.



di incircolarte
visita il blog incircolarte

scritto 09/07/2017 18.56.11 | permalink | commenta | lista commenti (0) | invia il post ad un amico
 
Visita serale al Parco Archeologico di Ercolano

Si avviano, da venerdi 7 luglio per fermarsi venerdì 6 ottobre - ogni venerdì - i percorsi serali nel Parco Archeologico di Ercolano su iniziativa del ministero per i Beni e le Attività Culturali e del Turismo.


I visitatori, dalle ore 20, verranno accompagnati in un itinerario guidato di circa un'ora all'interno degli Scavi dove potranno ammirare illuminati il Sacello degli Augustali, la Casa di Nettuno e Anfitrite, le Terme femminili, la Casa Sannitica e la Casa dei Cervi. 

Fino alle 23 potranno godere del Parco Archeologico illuminato con un biglietto al prezzo speciale di due euro. L'ultimo ingresso è previsto alle 22. Dai successivi venerdì i visitatori verranno guidati negli Scavi illuminati anche attraverso le ricostruzioni multimediali.

L'itinerario al Parco Archeologico di Ercolano è stato elaborato con il supporto di Herculaneum Conservation Project.


di incircolarte
visita il blog incircolarte

scritto 05/07/2017 8.12.36 | permalink | commenta | lista commenti (0) | invia il post ad un amico
 
LIBRI D’ARTISTA, COLLEZIONE DELL’ACCADEMIA DI BELLE ARTI DI PALERMO




Libri d’Artista dalla Collezione dell’Accademia di Belle Arti di Palermo
Dal 29 giugno 2017,  Oratorio dei SS. Elena e Costantino
Piazza della Vittoria, 23 - Palermo




Inaugurata il 28 giugno  nell’Oratorio dei SS. Elena e Costantino la mostra dal titolo “Libri d’artista dalla Collezione dell’Accademia di Belle Arti di Palermo”. Promossa dalla Fondazione Federico II, dall’Assemblea regionale siciliana e dall’Accademia di Belle Arti di Palermo; la Collezione dei Libri d’artista si prefigge l’obiettivo di creare una memoria organizzata, una traccia della presenza e del passaggio dei docenti – artisti in Accademia. Si tratta, in sintesi, di una vasta ed esaustiva raccolta di immagini di opere dei libri di artista che costituiscono la Collezione permanente dell’Accademia di Belle Arti di Palermo. 
Le opere che rientrano nella Collezione sono il frutto della donazione degli artisti che hanno, in questo modo, deciso di lasciare un segno tangibile e visibile del loro passaggio in Accademia. Vere e proprie opere d’arte realizzate con le più svariate tecniche artistiche, l’oggetto d’arte viene rappresentato sotto forma di dipinto tridimensionale, come scultura da sfogliare, foto da trasformare, collage, segni su carta d’altri tempi e una miriade di altre forme di espressioni.


 









Vista a volo d'uccello dell'oratorio di Sant'Elena e Costantino, aperta da mercoledì pomeriggio (28 giugno) al 23 luglio in occasione della mostra "libri d'artista dalla Collezione dell'Accademia di Belle Arti di Palermo"


 
Titolo: Libri d’artista dalla Collezione dell’Accademia di Belle Arti di Palermo

Date: 29 giugno 2017 – 23 luglio 2017
Luogo esposizione: Oratorio dei SS. Elena e Costantino,   Piazza della Vittoria, 23 – Palermo
Orari di visita: lunedì/sabato dalle ore 9.00 alle ore 17.00 – ingresso gratuito
Presentazione della mostra: mercoledì 28 giugno ore 18,00
Pubblicazione: Libri d’artista dalla Collezione dell’Accademia di Belle Arti di Palermo editata dalla Fondazione Federico II; prezzo di copertina 18 € in vendita presso bookshop Palazzo Reale di Palermo. Mostra  Curatori: Mario Zito, Toni Romanelli, Enzo Patti
Allestimento a cura della scuola di allestimenti degli spazi espositivi museali.



di Giovanni Bonanno & Sandro Bongiani
visita il blog ARCHIVE OPHEN VIRTUAL ART

 
Il Liberty si riscopre a Giulianova


Domani, 28 giugno a Giulianova si parla di Art Nouveau assieme Andrea Speziali, grande esperto d'arte Liberty sul Paese per parlare alle telecamere RAI della scoperta degli affreschi realizzati da Adolfo De Carolis nella villa Castelli-Montano di Giulianova.
L'incontro con il pubblico è previsto alle ore 15:00 presso il Palazzo Re che al suo interno presenta ancora affascinanti afreschi Liberty alle pareti e soffitti. Per l'occasione l'istituzione Italia Liberty invita tutti gli interessati ad un incontro con Speziali, autore della scoperta e della recente pubblicazione ''The World of Art Nouveau'' (Cartacanta editore) dove sono pubblicate per la prima volta le foto inedite della villa e la storia di villa Castelli-Montano e Palazzo Re. Un momento per conoscere la suggestiva corrente artistica che tra fine '800 e primi '900 ha ornato l'Europa lasciando ancora oggi meravigliosi esempi di quel periodo. Oggi si celebrano i cento anni dalla morte di Giuseppe Sommaruga che è stato il padre dell'architettura Liberty italiana con una grande mostra allestita in tre location tra Milano e Varese dal titolo ''GIUSEPPE SOMMARUGA (1867-1917). Un protagonista del Liberty''. L'idea dell'organizzazione è di allestire un domani una mostra su questo suggestivo stile anche a Giulianova.

- ingresso libero - Informazioni: www.italialiberty.it | info@italialiberty.it

LA SCOPERTA -

ll villino Castelli-Montano di Giulianova è stato decorato dal grande artista Adolfo De Carolis: a fare la scoperta è stata l'Istituzione Culturale Italia Liberty, rappresentata da Andrea Speziali, grazie a una decina di lastre fotografiche ritrovate dai parenti dell'artista.

Dopo la comparazione di alcune delle foto con il database dell'associazione è stato possibile accertare che il villino rappresenta un unicum architettonico Liberty nella città adriatica. Le foto che sono state esaminate servivano al De Carolis come libretto d'appunti e tutte le immagini venivano poi rielaborate nelle opere grafiche o pittoriche. La villa Castelli-Montano, posta all'inizio di viale dello Splendore, fu edificata tra il 1910 e il 1918. 

E' caratterizzata da una torre d'angolo che, con le sue ampie vetrate decorate, conferisce all'architettura della casa carattere di pregio e singolarità per il richiamo di queste strutture con gli elementi a torre dei castelli, riproponendo una tipologia di chiara derivazione toscana diffusa anche lungo il litorale adriatico. L'impianto è asimmetrico, sia nella pianta che nella composizione dei prospetti, originale per il modello di villeggiatura al mare.

La villa si sviluppa su un piano seminterrato più due livelli, in cui si distribuiscono varie aperture di altrettanto varia tipologia: loggiati con colonnine, finestre bipartite e tripartite e, nella esclusiva torretta, finestroni circolari. Il tutto è ornato con i più variegati e raffinati decori: a stucco e dipinti con temi di natura floreale e a strisce. Secondo Speziali "Giulianova si può riscoprire una città Liberty e grazie a questa inaspettata sorpresa" l'istituzione Italia Liberty invita i cittadini a fotografare il patrimonio Art Nouveau in città e di inviarlo via mail a info@italialiberty.it per segnalare Giulianova come Miglior Città Liberty per l'anno corrente attraverso il premio 'Best Liberty City'.


 
Foto in allegato di  Walter De Berardinis.

di Andrea Speziali
visita il blog IL NOTIZIARIO DI ANDREA SPEZIALI

 
La collezione segreta

Attore, regista e anche pittore: la personale di Francesco Nuti "La collezione segreta" aprità i battenti il 13 luglio allo spazio 'Lato' di Prato, la sua città.

Nuti si è avvicinato alla pittura nel 1990, cominciando a tracciare forme astratte su pezzi di carta. Nello stesso anno Nuti scopre la tempera acrilica e con questa materia inizia una lotta con la superficie della tela. La sua pittura si fa sempre più corposa e impulsiva, più si sente inquieto e più dipinge, incolla, strappa. 

Il soggetto dei suoi dipinti negli anni diventa ossessivo, quasi tutte figure umane caratterizzate da un lungo naso da Pinocchio. La pittura diventa il suo segreto, un rifugio nei momenti di tensione, come testimonia l'amico regista Giovanni Veronesi: "Ecco a guardare quei dipinti, diretti ad un solo soggetto, monotematici a tal punto da far pensare ad un'ossessione, si può capire quanto Francesco sia stato, in un periodo della sua vita, concentrato su sé stesso. Quei pinocchi sono lui". (ANSA)



di incircolarte
visita il blog incircolarte

scritto 27/06/2017 22.21.41 | permalink | commenta | lista commenti (0) | invia il post ad un amico
 






     Exibart.
   Pubblicazione iscritta nel registro della stampa del Tribunale di Firenze con il n. 5069/01.
   Direttore Responsabile: Matteo Bergamini
   Direttore Editoriale: Cesare Biasini Selvaggi
   Direttore Commerciale: Federico Pazzagli - fax: 06/89280543
   Amministrazione: amministrazione@exibart.com -fax: 06/89280277