blog@exibart.com
home inaugurazioni calendario speed-news forum annunci concorsi sondaggi commenti pubblicità contatti
Exibart.platform > onpaper mobile bookshop rss radio tv alert newsletter segnala blog
recensioni > roma milano napoli venezia torino toscana vedi le altre 
rubriche > libri architettura design fashion in fumo decibel vedi le altre 
e-mail    password password persa? registrati ora!


CERCA IN TUTTI I BLOG
VUOI APRIRE ANCHE TU UN BLOG?

Informati cliccando qui

GLI ULTIMI 10 INTERVENTI IN TUTTI I BLOG
 
Andy Warhol Superstar!


Dall'11 novembre, e fino al 1° maggio 2018 , a Ca’ Carraresi a Treviso si svolgerà un evento internazionale dedicato Andy Warhol, grande esponente della Pop Art internazionale.

Sotto la direzione artistica di Rosy Fuga De Rosa e l’organizzazione di Francesco Caprioli, “Andy Warhol Superstar!” è la mostra con più di 40 opere del maestro - provenienti tutte da collezioni private - che si terrà presso la sede storica della Fondazione Cassamarca di Casa Carraresi, e che si inserisce nel florido percorso di eventi che in questi ultimi anni hanno omaggiato il genio della Pop Art. 


Un cammino che punta ai ritratti delle stars ma anche dei parvenu della celebrità, è curato con sapienza e amore per l’artista e per l’arte in generale e tutta questa energia viene trasmessa alle persone che percorrono il tragitto mostra. Le opere esposte, capolavori di tecnica e di conoscenza del “mestiere”, sono la dimostrazione tangibile della genialità e lungimiranza del maestro della Pop Art. Un accompagnamento verso e oltre la Factory, che rende il pubblico protagonista, grazie alla focalizzazione del concetto e del fenomeno irripetibile delle Superstars del tempo, tra le quali spiccano vari ritratti fortemente evocativi, come quello della grande Regina Schrecker, lady Universo, top model, ed ora stilista.multimediali, invitando il visitatore a entrare nel clima della New York degli anni '60 e '70. 

Si va dalla ricerca frenetica dell'icona Pop, all'atmosfera informale della Factory fino al glamour dello Studio 54, con le personalità che hanno reso mitico quel periodo artisticamente rivoluzionario. Grazie alla presenza di uno spazio sperimentale il visitatore potrà inoltre interagire in tempo reale con la New York di Andy Warhol, trasformandosi lui stesso in opera d’arte e sperimentando direttamente i suoi “15 minuti di celebrità”. 

L'evento si preannuncia come unico anche per la spontaneità con cui è stata concepita, preparata e realizzata dalla curatrice della mostra Rosy Fuga De Rosa. Ogni sezione promette di essere una scoperta e ogni angolo è una gioia per gli occhi e lo spirito. 


Andy Warhol Superstar!

11 novembre 2017 – 1 maggio 2018 
Casa dei Carraresi – Via Palestro 33 / 38 Treviso 

warhol


di incircolarte
visita il blog incircolarte

scritto 04/11/2017 15:28:00 | permalink | commenta | lista commenti (0) | invia il post ad un amico
 
LAURA MARMAI / IL MARE INTORNO A NOI




PERSONALE  DI  LAURA  MARMAI


“IL  MARE INTORNO A NOI”
Presentazione di  Nello Ferrigno


Vernissage 3 novembre 2017, ore 18.00
FAI – Via Portacatena, 50  SALERNO


Dal 3 novembre al 30 novembre 2017
Aperti ogni mercoledì e venerdì dalle 18.00 alle 20.00

Viene presentata presso la sede FAI di Salerno la mostra personale di Laura Marmai con una ventina di importanti lavori in ceramica dal titolo: “il mare intorno a noi”, in cui  l’attenzione dell’artista si concentra sul tema del mare mediterraneo diffusore di contatti, bellezza e  amore. 

Scrive Nello Ferrigno in catalogo: “Laura Marmai, friulana, è riuscita a portare nel suo fare ceramica la determinatezza tipica della sua gente, è riuscita a mutare il suo essere  “nordica” con la solarità ed i colori della realtà mediterranea in cui vive da anni: le sue opere, infatti, hanno insite – da una parte - la tradizione vietrese e – dall’altra - il rigore della sua terra”, aggiungendo, “Il suo fare ceramica è un piacere che traspare dai suoi manufatti e che si riflette negli occhi di chi li guarda”.  Infatti, “Laura è dotata di abilità pittoriche e di inventiva plastica, per cui la si può definire un’artista erede di antichi saperi della nostra tradizione ceramica”.  



 



La mostra sarà visitabile a Salerno 
per tutto il mese di novembre 2017



di Giovanni Bonanno & Sandro Bongiani
visita il blog ARCHIVE OPHEN VIRTUAL ART

 
KANALIDARTE / Enrico Tommaso De Paris



 

VIEW CONFERENCE
Torino
23__ 27 ottobre 2017




Enrico T. De Paris with the support of Kanalidarte art gallery present Synapse.

At its 18th edition VIEW Conference is the premiere international event in Italy on Computer Graphics, Interactive Techniques, Digital Cinema, 2D/3D Animation, VR and AR, Gaming and VFX



SYNAPSE

virtual experience di ENRICO TOMMASO DE PARIS 2017

DA QUESTA ESPERIENZA-OPERA POTRESTE NON USCIRNE PIU'…





BASATO SU UN'IDEA ORIGINALE DELL'ARTISTA E. T. DE PARIS, SYNAPSE È UN’OPERA DI REALTÀ  VIRTUALE DI DURATA VARIABILE; UN PROGETTO CHE CONFONDE IL CONFINE TRA OPERA E SPETTATORE, PERMETTENDO AI FRUITORI DI CAMMINARE IN VASTI SPAZI E VIVERE FISICAMENTE UN PERCORSO,  UTILIZZANDO LE PIU' RECENTI E INNOVATIVE TECNOLOGIE DI REALTA' VIRTUALE, PER CREARE  UN GRANDE SPAZIO MULTI-NARRATIVO E SENSORIALE, DOVE SI CONFONDONO L’ESSERE E IL SENTIRE  E IL VEDERE. ECCO UNA VERA ESPERIENZA A 360°.


SYNAPSE-VIRTUAL-REALITY-ART È REALIZZATA IN COLLABORAZIONE CON VITRUVIO VIRTUAL MUSEUM. 

L’ARTISTA, RAPPRESENTATO DALLA GALLERIA KANALIDARTE_ITALY, E GLI SVILUPPATORI 
DI VITRUVIO HANNO SINERGICAMENTE LAVORATO PER CREARE UNA STUPEFACENTE OPERA DI NEW MEDIA 
PER IL VISORE-SAMSUNG GEAR VR. 





Artist:
ENRICO TOMMASO DE PARIS
corso regina margherita, 65
10124 torino

Gallery:
KANALIDARTE
via alberto mario, 55
25121 brescia
+39 030 5311196
+39 333 3471301

Software developer:
VITRUVIO VIRTUAL MUSEUM
piazzale allende, 2
40064 ozzano dell’emilia (BO)
ubaldo righi
ur@vitruviovirtualmuseum.com


di Giovanni Bonanno & Sandro Bongiani
visita il blog ARCHIVE OPHEN VIRTUAL ART

 
Bamboo dream

Per la prima volta arriva in Italia il “maestro pittore del bambù” Cao Tianwen, con una mostra che si terrà a Milanodal 23 al 29 ottobre. Sarà possibile scoprire il maestro Tianwen, famoso per i suoi caratteristici dipinti del bambù nella mostra “Bambo Dream” -  Mostra tradizionale d’arte cinese, che segnerà l’esordio artistico nel nostro paese. 

Sotto la direzione artistica di Zhao Xiang Wu, la mostra di Cao Tianwen sarà inaugurata lunedì 23 ottobre all’interno della Galleria Spazio Libero 8 – Alzaie Naviglio Pavese 8 a Milano. “Solo quando i tuoi dipinti di bambù gloriosi brillano nella storia, allora puoi svegliarti dal tuo sogno”. Con queste parole,  Cao Tianwen esalta la forza dei suoi dipinti del bambù, condividendo la flessibilità in tempi antichi e moderni, e intersecando tra romanzo e familiarità. 

Appoggiandosi alla pietra o alla riflessione della luce della luna, ricoperta di pioggia e rugiada o di vento e neve, il grassetto bambù e le sue foglie verticali, essendo in una varietà di composizioni di immagini e di luce tremolante, forniscono un nuovo senso di bellezza e ambiguità dal sapore poetico e rivelano il loro grandioso etere e il nimbo vivace. Il suo stile rudimentale è stato formato nell’intimità intrecciata nella familiarità e nel moderno combinato con l’antico. Orchidee, bambù e paesaggistica in generale sono i temi preferiti dall’artista cinese. Ad oggi, oltre cento sue opere sono state pubblicate su più di 50 giornali cinesi.   




Cao Tianwen, nato a Ningyang, Shandong, si è laureato presso le Belle Arti del Qufu College of Education. È membro della Associazione degli Artisti Cinesi, decano dell'Accademia di Pittura e Calligrafia di Huayuan a Pechino, nonché Dean dell'Accademia Taishan della Pittura Cinese. E' ritenuto un artista di livello internazionale completo che spazia dalla calligrafia alla pittura, dalla sabbia viola all’arte della ceramica. Le sue opere sono esposte in collegi, musei e anche in collezioni private e riscontrano sempre grande successo nelle più importanti case d’aste cinesi. 
  



Bamboo dream - Mostra tradizionale d’arte cinese del "Maestro pittore del bambù", Cao Tianwen 

dal 23 al 29 ottobre 2017 Galleria Spazio Libero 8 – Alzaie Naviglio Pavese 8 Milano  


di incircolarte
visita il blog incircolarte

scritto 22/10/2017 09:18:53 | permalink | commenta | lista commenti (0) | invia il post ad un amico
 
CONFCOMMERCIO, DA DOMANI "LIBERTY SVELATO": TRE GIORNI PER RICORDARE SOMMARUGA


(OMNIMILANO) Milano, 19 OTT - Con la manifestazione “Sommaruga e il Liberty Svelato” Confcommercio Milano, Lodi, Monza e Brianza - a 100 anni dalla sua scomparsa e a 150 anni dalla nascita - ricorda Giuseppe Sommaruga, il maggiore esponente del Liberty milanese, architetto di Palazzo Castiglioni (corso Venezia 47) sede della Confcommercio milanese. Una tre-giorni aperta alla città per scoprire Palazzo Castiglioni. 
L’iniziativa, si spiega in una nota, con la Consulta della Cultura di Confcommercio Milano, Lodi, Monza e Brianza, è promossa con la collaborazione della Soprintendenza Archeologia, belle arti e paesaggio per la Città metropolitana di Milano e Promo.Ter Unione, il contributo di Fondazione Fiera Milano e Fondo Est e il patrocinio di Regione Lombardia e Comune di Milano.
L’evento si apre domani venerdì 20 ottobre alle 14.15 nella sala Colucci di Palazzo Castiglioni con un convegno sul tema del Liberty - in collaborazione con la Soprintendenza Archeologia, belle arti e paesaggio per la Città metropolitana di Milano - dal titolo “Sommaruga e il Liberty Spiegato”. Il convegno è aperto dal presidente di Confcommercio Carlo Sangalli e dai saluti dei rappresentanti degli enti che patrocinano l’iniziativa di Confcommercio Milano, Lodi, Monza e Brianza: Filippo Del Corno, assessore alla Cultura del Comune di Milano; Cristina Cappellini, assessore a Culture, Identità e Autonomie di Regione Lombardia; Antonella Ranaldi, soprintendente Archeologia, belle arti e paesaggio per la Città metropolitana di Milano. Coordina gli interventi del convegno l’archeologa Valeria Gerli, presidente di GITEC, l’Associazione delle Guide turistiche (aderente a Confcommercio Milano). Intervengono: Andrea Speziali, direttore artistico di Italia Liberty; Maria Antonietta Crippa (ordinario di Storia dell’Architettura presso il Politecnico di Milano); Marco Romano (“Estetica della Città”). La manifestazione “Sommaruga e il Liberty Svelato” prosegue sabato 21 e domenica 22 ottobre con “Undiscovered Castiglioni” con Palazzo Castiglioni aperto alla città: due giorni di visite guidate gratuite a cura di GITEC (registrandosi) con partenze ogni 20 minuti dalle 10 alle 18. Attraverso gli ambienti, il racconto, i filmati, gli oggetti originali, le foto d’epoca della famiglia Castiglioni ed una mostra appositamente realizzata, i visitatori potranno calarsi nell’atmosfera Liberty. Una mostra monografica sulle imprese storiche negli edifici Liberty di Milano permetterà, inoltre, di conoscere e apprezzare ulteriormente il valore che questo stile rappresenta nella storia dell’imprenditoria milanese. 
red

191436 OTT 17


di Andrea Speziali
visita il blog IL NOTIZIARIO DI ANDREA SPEZIALI

scritto 21/10/2017 15:59:15 | permalink | commenta | lista commenti (0) | invia il post ad un amico
 
Reportage da Atli lo spadete primo intervento di GPL - Grandi Progetti Leggeri

Reportage fotografico sulla recente opera che ho realizzato : "Atli lo spadete"  il primo intervento per la rassegna GPL - Grandi Progetti Leggeri che si è svolto a Torino dal 29 Settembre al 15 Ottobre alla Cavallerizza Irreale. Un lavoro che si è articolato sui tre piani dell'edificio.

Altre info https://domenicooliverocv.blogspot.it/p/atli-lo-spadete.html




 

Foto di Lucia Polano 


di d;o)
visita il blog doattime

scritto 20/10/2017 06:54:00 | permalink | commenta | lista commenti (0) | invia il post ad un amico | parole chiave: gpl arte torino art week cavallerizza domenico olivero
 
RUGGERO MAGGI / Non Solo Libri, Galleria di Arti Visive - Gallarate




DAL 19 OTTOBRE AL 17 NOVEMBRE 2017
PRESSO LA GALLERIA DI ARTI VISIVE DEL IL MELO
LA MOSTRA DI RUGGERO MAGGI 
NON SOLO LIBRI



Dal 19 ottobre al 17 novembre 2017, l’Università del Melo – Galleria di Arti Visive ospita la mostra di Ruggero Maggi Non solo libri che inaugura il nuovo progetto Officina Open, naturale proseguimento di Officina Contemporanea la rete culturale urbana promossa da Fondazione Cariplo nel 2013 con la partecipazione di undici importanti enti e associazioni culturali cittadine.
Officina Open nasce dalla collaborazione tra l’Università del Melo, luogo ospitante delle rassegne espositive, il Museo Maga e l’Assessorato alla Cultura del Comune di Gallarate che insieme realizzeranno una serie di piccole mostre da ottobre a maggio.

Ruggero Maggi, artista da sempre abituato a inventare nuovi modi di fare arte, presenta una selezione di libri d’artista dove “ … il libro viene pensato e realizzato come oggetto artistico autonomo, creato per esplorare inediti territori di ricerca, per aprire finestre al di là delle quali si aprono infiniti nuovi mondi. Maggi come artista ha da sempre privilegiato la progettazione e realizzazione del libro come pratica artistica innovativa, lontana dai rigori di opere di grandi dimensioni e capace di innescare una sorta di cortocircuito tra la parola, l’immagine, il supporto, il formato e l’interazione con lo spettatore chiamato a cambiare il suo approccio con il libro e con l’opera d’arte ….” spiega Emma Zanella, curatrice della mostra, nel suo testo critico.

La mostra rientra nella  manifestazione 2000libri rassegna letteraria, ideata e realizzata per la prima volta nel 1999, e giunta alla sua diciottesima edizione. Organizzata dall’Assessorato alla Cultura, vede coinvolte alcune librerie e realtà culturali del territorio e si svolgerà dal 13 al 22 ottobre 2017.





Ruggero Maggi
Artista e curatore. Dal 1973 si occupa di poesia visiva; dal 1975 di copy art, libri d’artista, arte postale; dal 1976 di laser art, dal 1979 di olografia, dal 1985 di arte caotica sia come artista - con opere ed installazioni incentrate sullo studio del caos, dell’entropia e dei sistemi frattali - sia come curatore di eventi.
Tra le installazioni olografiche: “Una foresta di pietre” (Media Art Festival - Osnabrück 1988) e “Un semplice punto esclamativo” (Mostra internazionale d’Arte Olografica alla Rocca Paolina di Perugia – 1992); tra le installazioni di laser art: “Morte caotica” e “Una lunga linea silenziosa” (1993), “Il grande libro della vita” e “Il peccatore casuale” (1994), “La nascita delle idee” al Museo d’Arte di San Paolo (BR). Suoi lavori sono esposti al Museo di Storia Cinese di Pechino ed alla GAM di Gallarate. Ha inoltre partecipato alla 49./52./54. Biennale di Venezia ed alla 16. Biennale d’arte contemporanea di San Paolo nel 1980.
Nel 2006 realizza “Underwood” installazione site-specific per la Galleria d’Arte Moderna di Gallarate. Nel 2007 presenta come curatore il progetto dedicato a Pierre Restany “Camera 312 – promemoria per Pierre” alla 52. Biennale di Venezia.

Dal 2011 con cadenza biennale (2013/2015/2017) presenta a Venezia con il Patrocinio del Comune di Venezia Padiglione Tibet, progetto esposto successivamente alla Biennale di Venezia, al Museo Diotti di Casalmaggiore (CR) e presso la Biblioteca Laudense di Lodi. Nel 2014 PadiglioneTibet partecipa alla Bienal del Fin del Mundo in Argentina e nel 2016 è presentato al Castello Visconteo di Pavia.


RUGGERO MAGGI Non solo libri
Università del Melo – Galleria di Arti Visive
Via Magenta, 3 Gallarate VA
19 ottobre - 17 novembre 2017

Inaugurazione: giovedì 19 ottobre, ore 17.00
Orari: da lunedì a domenica 15.00|19.00


di Giovanni Bonanno & Sandro Bongiani
visita il blog ARCHIVE OPHEN VIRTUAL ART

 
Con gli occhi di Mario

Promossa dalla rivista bimestrale Infinitimondi , in ricordo del fotoreporter Mario Riccio (militante del Pci e fotografo de L'Unità) a due anni dalla sua scomparsa, la mostra "Con gli occhi di Mario", mette in esposizione cento scatti su Enrico Berlinguer - fermando momenti di Napoli e della Campania a cavallo tra gli anni '70 e gli anni '80 - per aprire riflessioni sul futuro, a partire dalla storia napoletana.

Tra i cento click di Mario, quelli del Festival nazionale del L'Unità che si svolse a Napoli nel 1976 , dei sopralluoghi nei paesi distrutti dal terremoto dell'Irpinia dell'80, delle fasi cruciali del compromesso storico e della rottura di quegli accordi.

La mostra, che gode del patrocinio del Consiglio regionale della Campania e dell'Assessorato alla Cultura del Comune di Napoli, sarà visitabile dal 20 ottobre all'8 novembre, nell'Antisala dei Baroni del Maschio Angioino di Napoli.



di incircolarte
visita il blog incircolarte

scritto 18/10/2017 15:22:00 | permalink | commenta | lista commenti (0) | invia il post ad un amico
 
Sommaruga e il Liberty svelato. Palazzo Castiglioni aperto per il centenario del suo architetto


(Corriere della Sera - di Paola d'Amico) La facciata di Palazzo Castiglioni risalta in corso Venezia. Così mossa, tutta pietra e cemento, quasi una roccia da cui nascono foglie, fiori, persino api. Chissà cosa sarebbe stata se il sarcasmo del giornale satirico Guerin Meschino non l’avesse ribattezzata «La Ca’ de Ciapp», costringendo il geniale progettista, Giuseppe Sommaruga, uno dei padri del Liberty milanese, a rimuovere le due cariatidi seminude poste a decorarne l’ingresso.
A 100 anni dalla scomparsa e a 150 dalla nascita di Sommaruga, Palazzo Castiglioni spalanca le porte al pubblico. Dal 1967 ospita l’Unione del Commercio che lo acquisì per farne la propria sede principale e Confcommercio ha organizzato una tre giorni — 20/22 ottobre — con convegni e visite guidate per celebrare il brillante architetto, che si distinse per il proprio coraggio avanguardista e non ebbe timore di ridefinire lo stesso stile dell’Art Nouveau ispirandosi direttamente al vero, specialmente al modo vegetale e floreale. Quanto alle statue dello scandalo, perché rappresentavano due donne svestite girate di schiena, furono portate dallo stesso Sommaruga ad adornare un’altro suo lavoro: Villa Romeo Faccanoni, oggi sede della clinica Columbus. Venerdì 20, dalle 14, la parola agli esperti, in collaborazione con la Soprintendenza Archeologia, belle arti e paesaggio, in un convegno dal titolo «Sommaruga e il Liberty Spiegato». Interverranno Andrea Speziali, esperto di Liberty italiano e la professoressa Maria Crippa, docente al Politecnico di Milano. A Confcommercio sarà consegnata una onorificenza, spiega Speziali, «per come ha saputo valorizzare e conservare Palazzo Castiglioni». Sabato e domenica (dalle 10 alle 18) si terranno visite guidate gratuite, con partenze ogni 20 minuti «UnDiscovered Castiglioni”, accompagnati dall’esposizione di alcuni pezzi autentici prestati dagli eredi Castiglioni e da una mostra fotografica con le immagini d’epoca del palazzo. (Corriere della Sera) Fonte


di Andrea Speziali
visita il blog IL NOTIZIARIO DI ANDREA SPEZIALI

scritto 17/10/2017 00:44:02 | permalink | commenta | lista commenti (0) | invia il post ad un amico
 
Mostra omaggio all'artista Bruno Zappi



Una mostra omaggio a Bruno Zappi allo Studio d'Arte FC di Castel S. Pietro Terme (BO).


Opera di Bruno Zappi


Doppio evento da sabato 14 ottobre, in occasione della Giornata del Contemporaneo, con il patrocinio del Comune e della Pro Loco di Castel San Pietro Terme. Si inaugurato in via G. Tanari 1445/B a Castel S. Pietro Terme il nuovo spazio espositivo “Studio d'Arte FC” con la mostra omaggio all'artista castellano Bruno Zappi (1928-2011) a cura di Anna Boschi. 

Si tratta di una serie di 22 tempere del ciclo “Il Mistero di esistere”, dedicate alla donna e al cosmo, temi ai quali l'artista era profondamente legato, presentati  in un nuovo spazio espositivo d'arte dedicato a F. Cermasi.

Diceva l'artista: “…..il mio linguaggio, per cogliere questi aspetti della vita nella sua elementare energia creativa, deve dunque ripercorrere il processo naturale della creazione, interessandosi alle forze creative della natura e ai fenomeni da essa generati.  La comparsa della donna, che nasce sotto lo sguardo della luna, è l'immagine allegorica della creazione e ha come scopo quello di renderci felici e desiderosi di ritornare a una mitica verginità primitiva, alla contemplazione del soprannaturale, al sogno di una purificazione universale”.










Bruno Zappi, nato a Castel San Pietro Terme il 27 febbraio 1928, dopo gli studi al Liceo Artistico ha frequentato dal 1948 al 1952 l'Accademia di Belle Arti di Bologna e ha avuto come maestro del corso di scenografia Nino Bertocchi. E' stato un illustre professore del Liceo Artistico di Bologna, ma oltre all'insegnamento si dedicava con passione alla pubblicità. Un interesse che ha abbandonato negli anni '60 per dedicarsi con determinazione al mondo dell'arte, nel quale ha avuto sempre un grande successo con numerosi riconoscimenti e premi artistici.

La mostra proseguirà fino al 12 novembre, con il seguente orario: dal martedì alla domenica ore 17-19,30 – lunedì chiuso. Catalogo in galleria. 



di Giovanni Bonanno & Sandro Bongiani
visita il blog ARCHIVE OPHEN VIRTUAL ART

 






     Exibart.
   Pubblicazione iscritta nel registro della stampa del Tribunale di Firenze con il n. 5069/01.
   Direttore Responsabile: Matteo Bergamini
   Direttore Editoriale: Cesare Biasini Selvaggi
   Direttore Commerciale: Federico Pazzagli - fax: 06/89280543
   Amministrazione: amministrazione@exibart.com -fax: 06/89280277