Arti performative

Perform è il nuovo progetto didattico, online su Youtube, che Centrale Fies dedica ai grandi della storia dell’arte performativa, questa volta interpretati dai più piccoli

Danza sorvegliata speciale: Roberto Zappalà presenta Panopticon

Presente e futuri della danza, a partire da Panopticon: in attesa dello spettacolo dal vivo, Roberto Zappalà presenta online il suo ultimo progetto tra arti performative e visive

Un potlatch per il 2021. Alfredo Pirri al Circo Massimo

In un processo di distruzione-rigenerazione, la festa del fuoco che Pirri ha progettato per il Circo Massimo per il Capodonno di Roma arde rabbia e invoca gioia, celebra la morte e accoglie la vita

Tra le pagine della performance: il diario di Prender-si cura va...

Online su Medium il diario di Prender-si cura, programma di residenze dedicate alle arti performative, a cura di Ilaria Mancia e Paola Granato, svoltosi negli spazi della Pelanda di Roma
Ph. Erika Belfiore. reenactment di Roll, Dan Graham

The Momentary Now: la scuola di Marcella Vanzo si fa in...

Aperte le iscrizioni al nuovo ciclo di The Momentary Now, la scuola di Marcella Vanzo, con il supporto di Zona K, dedicata ai linguaggi della performance, in tre moduli, online e dal vivo

Beyond The Mask: una video performance al Castello Campori di Soliera

L’Obelisco per Cleopatra di Arnaldo Pomodoro, a Soliera, sarà fulcro di Beyond the Mask, una video performance in occasione della Giornata del Contemporaneo

Dal corpo al sogno e ritorno, in 146 canti: la performance...

Un lungo percorso di scoperta del sé, tra corpo e sogno: intervista a Reverie, che fa il punto della sua ricerca e ci introduce alla performance online di oggi

Sullo snowboard, oltre i generi: la perfomance di Mara Oscar Cassiani...

XL, il format di Centrale Fies, prosegue online e presenta Bondone: una performance di Mara Oscar Cassiani, per andare oltre i limiti tra i generi

C0C: la versione 2020 di Club To Club

Club To Club per quest'anno si trasforma nel nuovo progetto C0C - CZEROC e, fino all'8 novembre, porta a Torino show e performance inediti con i protagonisti della sperimentazione avant-pop internazionale. Le parole del team curatoriale

Tutto quello che non ho visto. Autunno e Covid a Milano

Riccardo Muti si è rivolto a Conte per spiegarglielo. Per fargli capire che la cultura è nella nostra natura, che senza, le persone, come piante, avvizziscono. Ma ora i nostri politici, stanchi di tanto pensare, ci rinchiudono di nuovo e ledono i nostro diritto al pensiero con slogan che impestano la città come: "Senso di colpa o senso di responsabilità"?

scopri ogni giorno le ultime notizie
nel mondo dell'arte, del cinema,
della moda e della cultura.
Inserisci la tua email e premi iscriviti.

la tua email
Iscrivendoti accetti la nostra informativa sulla privacy.
Si può annullare l'iscrizione in qualsiasi momento.