2002: E' l'anno di Lucrezia Borgia 3052 utenti online in questo momento
exibart.com
 
community
Express
15/07/2019
Una cooperazione Carabinieri-FBI riporta in Italia due preziosi reperti dagli USA
15/07/2019
Un nuovo libro ci fa entrare nella mente di Jean-Michel Basquiat
13/07/2019
Anche Lucio Battisti arriva su Spotify ma non tutti sono contenti
+ archivio express
Exibart.segnala
Blog
recensioni
rubriche
         
 

2002: E' l'anno di Lucrezia Borgia

   
 L’anno che Ferrara vuole dedicare a Lucrezia, figlia di papa Alessandro VI Borgia e sorella del famigerato Valentino, si prospetta ricco di colpi di scena. Verranno organizzate non solo una mostra, ma una miriade di iniziative culturali e di svago, con al centro una delle donne più affascinanti e temibili della storia rinascimentale...  
 
pubblicato
Già l’apertura dell’anno che il Comune di Ferrara vuole dedicare a Lucrezia Borgia suona come un bando d’altri tempi: Udite, udite!. E a giugno il Palio rievocherà i profumi, i colori, i costumi e i suoni di quel lontano 2 febbraio del 1502. Quel giorno Lucrezia Borgia, figlia del papa regnante, 22 anni, 2 matrimoni, diversi amanti e una ricca serie di avvelenamenti alle spalle, arrivava festeggiatissima a Ferrara per sposare Alfonso I d’Este. Un matrimonio d’interesse. Faceva gola a papa Alessandro VI, che da anni cercava un titolo nobiliare per i Borgia. Faceva gola ai duchi d’Este, che così si facevano scudo delle mire del duca Valentino, fratello di Lucrezia, e si accaparravano una ricca dote. Dote leggendaria che, recuperata dalla dispersione, verrà in parte esposta nella mostra che si aprirà, sempre a Ferrara, in ottobre.
Molte leggende dunque, diventeranno realtà, ma altri miti finalmente svaniranno. Con una pragmaticità organizzativa e un entusiasmo davvero ammirevoli il Comune e la Cassa di Risparmio di Ferrara hanno messo in programma una serie infinita di iniziative di ricerca e divulgazione, coinvolgendo le più prestigiose come le più piccole associazioni cittadine. Per tutto il 2002 si terranno a Ferrara convegni, rassegne cinematografiche, concerti di musica rinascimentale e catalana (la terra d’origine dei Borgia), due mostre, itinerari turistico-culturali in bicicletta e tante altre cose illustrate sul sito www.comune.fe.it. E ancora, vi sarà l’apertura speciale, dal 18 al 29 aprile, di cortili e giardini segreti nascosti nei palazzi privati che si affacciano su corso Ercole I d’Este, l’asse portante dei nuovi quartieri realizzati nel Cinquecento. Palazzo dei Diamanti sarà la scena di una commedia teatrale del 1622, che verrà rappresentata all’aperto, a luglio, con la regia di Luca Ronconi e l’interpretazione di Mariangela Melato. Infine un’occasione imperdibile per gli amanti e i collezionisti del fumetto. In autunno Dago, Diabolik e Martin Mystere si uniranno in tre storie parallele attorno a misteriosi oggetti legati alla figura di Lucrezia.
Il fine è unico: sfatare i miti negativi su di lei, che dai ferraresi venne prediletta e morì in odore di santità. E anche gettare nuova luce sulla Ferrara del Cinquecento. La città dell’Addizione Erculea, il primo moderno piano urbanistico della storia, di Ludovico Ariosto e Pietro Bembo.
Un dialogo fittissimo con il passato, e soprattutto vivo. Chissà allora se il fantasma di Lucrezia, il cui corpo non è mai stato trovato, vorrà nuovamente far visita alla città che tanto l’ha amata e che ancora la ama.

articoli correlati
Un anno di festa ricordando Lucrezia Borgia
La Ferrara di Ludovico Ariosto e Dosso Dossi
L’appartamento Borgia restaurato
La collezione Borgia a Napoli
La collezione Borgia a Velletri
link correlati
www.comune.fe.it

Sara Magister

[exibart]
 


strumenti
inserisci un commento alla notizia
versione in pdf
versione solo testo
vedi calendario delle mostre nella provincia Ferrara
registrati ad Exibart
invia la notizia ad un amico
indice dei nomi: Dosso Dossi, Luca Ronconi, Ludovico Ariosto
 

Il navigatore dell'arte
trovamostre
@exibart on instagram