pre[ss]view_editori - plug_in 3074 utenti online in questo momento
exibart.com
 
community
Express
19/06/2019
Tracce di assenza. All'Hotel Hilton Molino Stucky di Venezia le opere di Mimmo Catania
19/06/2019
Ad Alberto Angela la laurea honoris causa dell’Università Suor Orsola di Napoli
19/06/2019
Flaminia Bonciani e i colori degli anni ’80, al RUFA Space
+ archivio express
Exibart.segnala
Blog
recensioni
rubriche
         
 

pre[ss]view_editori
plug_in

   
 Un resoconto-indagine dei programmi, della politica e degli obiettivi di plug_in. Dall’associazionismo all’editoria. Per un’attività stratificata nella cultura visiva contemporanea. Tenendo bene a mente l’importanza della teoria... Federica la Paglia 
 
pubblicato
In un panorama perennemente altalenante fra crisi e novità si affaccia la casa editrice nata a Busalla, nel genovese, dall’omonima associazione culturale plug_in - laboratorio di architettura e arti multimediali. L’attività editoriale s’inserisce nella più ampia e stratificata progettualità di un trio costituito da Alessandro Lanzetta, Emanuele Piccardo e Luisa Siotto, che scruta e stimola le possibilità di dialogo tra il pensiero dei “padri” e le giovani sperimentazioni.
Le molteplici espressioni della loro ricerca, infatti, fanno capo a un programma che, partendo dall’interesse per l’architettura e per la fotografia, ne ha sviluppato le tematiche attraverso il confronto tra artisti, sociologi urbani, architetti, critici e storici dell’architettura. Un lavoro che, di volta in volta, prende la forma di mostre, workshop o dibattiti, e del web magazine “archphoto”. La rivista è stato il primo passo verso l’editoria, dichiarando la propria “attenzione per la connessione tra le discipline che ruotano attorno all’architettura”.
L’architettura stessa e la nostra formazione di architetti ci indicano la strada”, afferma Emanuele Piccardo, presidente di plug_in e curatore di “archphoto”, a cui abbiamo rivolto qualche domanda per capire da dove sia nata l’esigenza di proporsi come editori. Nicola Toffolini – Stato d'assedio – 2008 – disegno con penna nera Pigma Micron 0,05 e 0,1 su carta Letraset CHWA2 da 200 g/m2 – cm 59,4x42. Nicola Toffolini per pre[ss]viewL’obiettivo non è mai stato quello di occuparsi esclusivamente dei progetti dell’associazione, quanto quello di attivare collaborazioni e “dare spazio ai giovani e alle figure importanti della storia dell’architettura, della fotografia e dell’arte contemporanea che spesso, per l’assenza di un serio lavoro da parte dei critici, non riesce a emergere”.
Piccardo parla di libri necessari e di giovani, due classificazioni che appaiono piuttosto complesse nella loro semplicità espressiva: “Per giovani non intendiamo solo un fattore anagrafico, ma figure/autori che hanno dimostrato di avere delle capacità e hanno bisogno di essere sostenuti. La funzione del libro è sedimentare un pensiero, insinuare un dubbio, porre un problema e quindi portare il lettore a una riflessione”. Il che conduce direttamente alla sostanza della produzione libraria, una collana che prevede due tagli: saggio e monografia su temi inerenti architettura, arte o fotografia.
Al momento, oltre alla rivista online, plug_in ha all’attivo due pubblicazioni: Soleritown, libro fotografico dedicato alla città ideale di Paolo Soleri; e dissertare/disertare, frutto della collaborazione con l’associazione Start e pubblicato in seguito all’omonima mostra a cura delle autrici, Gaia Cianfanelli e Caterina Iaquinta. “Non un catalogo, ma un libro-manifesto di una modalità di fare ricerca nell’arte contemporanea che è uscito molto dopo la mostra, proprio per trasformarlo in un libro con saggi appositamente scritti”, prosegue Piccardo. Un progetto che non può disconoscere anche la valenza di catalogo che pure sviluppa, con interventi di molti critici, l’analisi - svolta con la mostra - della realtà artistica italiana legata alla produzione giovane e all’associazionismo culturale.
I prossimi programmi di plug_in “prevedono la riedizione del numero monografico della rivista ‘Marcatre’ su ‘Utopia e/o rivoluzione’, due libri d’artista e il libro sulle ‘Lezioni di paesaggio’”, quest’ultimo legato alla serie di incontri tematici organizzati dall’associazione nel maggio scorso in una colonia montana razionalista in Liguria.
La copertina di Soleritown
In tutto questo, una neonata casa editrice deve affrontare la difficile questione della distribuzione, per la quale plug_in ha adottato una strategia di diffusione online e una più tradizionale distribuzione in alcune interessanti librerie e bookshop su territorio nazionale. “Tra l’altro, siamo anche a Cittadellarte a Biella, alla Fondazione Sandretto Re Rebaudengo a Torino e prossimamente nei bookshop Skira”, conclude Piccardo. Che sia il primo importante segnale di una rinascita genovese?

federica la paglia

la rubrica pre[ss]view è diretta da marco enrico giacomelli

*articolo pubblicato su Exibart.onpaper n. 52. Te l’eri perso? Abbonati!


plug_in
Via Roma, 25/22 - 16012 Busalla (GE)
Info: la scheda dell’editore


[exibart]


strumenti
inserisci un commento alla notizia
versione in pdf
versione solo testo
le altre recensioni di Federica la Paglia
vedi calendario delle mostre nella provincia Genova
registrati ad Exibart
invia la notizia ad un amico
indice dei nomi: Alessandro Lanzetta, Caterina Iaquinta, Emanuele Piccardo, Gaia Cianfanelli, Luisa Siotto
 

Il navigatore dell'arte
trovamostre
@exibart on instagram