fino al 27.XI.2005 - Con Altri Occhi - Milano, Palazzo della Ragione 3104 utenti online in questo momento
exibart.com
 
community
Express
25/03/2019
Una nuova identità per l'ex Manifattura Tabacchi di Cagliari. 5mila euro al vincitore
23/03/2019
Un nuovo investitore per Wopart. Alberto Rusconi punta sulla fiera di Lugano
22/03/2019
Il Design Museum di Londra dedica una grande mostra a Stanley Kubrick
+ archivio express
Exibart.segnala
Blog
recensioni
rubriche
         
 

fino al 27.XI.2005
Con Altri Occhi
Milano, Palazzo della Ragione

   
 Nuovi talenti spalancano occhi impietosi sui problemi della Milano che cambia. Continuo work-in-progress che non conosce freno. Perchè non importa dove ci si perde. L’importante è smarrirsi... vera agosti 
 
pubblicato
Milano vista attraverso gli occhi di 13 giovani artisti. Opere create per l’occasione denunciano apertamente le negatività che la città si trova ad affrontare, immediatamente colte da sguardi attenti e sensibili. Una metropoli che appare frenetica, sporca, a tratti degradata, regno incontrastato della solitudine. L’alienazione sembra colpire tutti, nessuno escluso, in un vuoto opprimente che pare dipinto sul volto dei passanti.
L’esposizione, curata da Katia Anguelova e Roberto Pinto, è stata organizzata con l’intento di promuovere l’arte giovane e prevede l’assegnazione di una borsa di studio presso Location One a New York. In mostra a Palazzo della Ragione c’è infatti anche l’installazione Photons del gruppo Alterazioni Video di Paololuca Barbieri, vincitore del concorso dello scorso anno. Ispirandosi al mondo della scienza, gli artisti si sono introdotti nel laboratorio scientifico berlinese del fisico Markus Guehr, dedicato allo studio dei fotoni, utilizzando laser altri attrezzi per la ricerca per realizzare uno spettacolo musicale.
La natura, filtrata dalla memoria e manipolata, cerca spazio e attenzione nell’immagine di Kristine Alksne, mentre le ruspe che distruggono i casermoni delle periferie nei video di Emre Huner diventano il simbolo stesso della forza distruttiva del reale. Le scarpe da ginnastica appese nel vuoto in Equilibrio precario di Dafne Boggeri rappresentano l’instabilità e la confusione dell’uomo metropolitano, preso nel vortice della perdita di senso generale della realtà. Andrea Mastrovito si costruisce invece la propria Milano di carta, ritagliando L’ultima Cena e il profilo della città con i suoi monumenti simbolo.
La mostra non è rimasta però confinata in un palazzo e ha invaso anche strade e piazze, con installazioni che hanno attirato la curiosità dei cittadini. Il risciò di Alessandro Nassiri Tabibzadeh, ad esempio, permette ai passanti di vedere quei film che, pur avendo avuto contributi statali, sono rimasti per brevissimo tempo nelle sale cinematografiche: Milano come patria del cinema e dello spettacolo. Altre sedi hanno Paololuca Barbieri, vincitore del premio 2004 ospitato eventi collaterali, come Il Planetario Ulrico Hoepli, dove il 3 novembre Alex Cecchetti in Il Dominio della Notte ha oscurato il cielo della città in una notte continua, con gli astri che muovevano miracolosamente a ritroso fino al sesto secolo dopo Cristo, falsando il normale fluire del tempo. Beatrice Catanzaro in piazza Mercanti ha organizzato un torneo di bocce durato dal 9 al 13 novembre, ricordando l’importanza storica di questo diffusissimo sport. Gionata Gesi Ozmo, insieme al gruppo Perfect Media Design ha realizzato un sito web che permette di consultare una mappa di Milano in cui sono evidenziate le zone abitate da minoranze alternative, dando la possibilità a tutti i fruitori di inserire nuove informazioni e partecipare attivamente al progetto.
Per cambiare le cose, come sostiene Barbieri parafrasando Beuys, occorre innanzitutto modificare se stessi, operare una rivoluzione interiore. L’arte può mostrare all’uomo che esiste la possibilità di una sua intima trasformazione. E, insieme a lui, del corpo vivo della città.

link correlati
www.mipublicspace.net

vera agosti
mostra visitata il 6 novembre 2005


Con Altri Occhi, Palazzo della Ragione, Milano
Tel: 02 86463299 - www.artegiovanemilano.com
Mostra d’arte contemporanea a cura di Katia Anguelova e Roberto Pinto
Progetto artistico: Artegiovane Milano e Anima col patrocinio e il contributo del Comune di Milano- Cultura Musei e Mostre, Sport e Giovani
Inaugurazione 26 ottobre 2005 ore 18:30
Orari: da martedì a domenica: 9:00-13:00 14:00-17:30
Possono variare, verificare telefonicamente - Ingresso libero
Elenco artisti: Kristine Alksne, Dafne Boggeri, Beatrice Catanzaro, Alex Cecchetti, Alice Guareschi, Emre Hüner, Andrea Mastrovito, Margherita Morgantin, Alessandro Nassiri Tabibzadeh, Gionata Gesi Ozmo, Riccardo Previdi, Andrea Sala, Angelo Sarleti - Catalogo bilingue italiano-inglese 144 pag. edizioni postmediabooks
Ufficio stampa: ex-voto


[exibart]
 


strumenti
inserisci un commento alla notizia
vedi la scheda tecnica dell'evento
versione in pdf
versione solo testo
le altre recensioni di vera agosti
vedi calendario delle mostre nella provincia Milano
registrati ad Exibart
invia la notizia ad un amico
indice dei nomi: Alessandro Nassiri Tabibzadeh, Alex Cecchetti, Alice Guareschi, Alterazioni Video, Andrea Sala, Angelo Sarleti, Beatrice Catanzaro, Beuys, Dafne Boggeri, Emre Hüner, Gionata Gesi Ozmo, Katia Anguelova, Kristine Alksne, Margherita Morgantin, Mastrovito, Ozmo, Paololuca Barbieri, Riccardo Previdi, Roberto Pinto, Ulrico Hoepli, Vera Agosti
 

Il navigatore dell'arte
trovamostre
@exibart on instagram