fino al 26.II.2011 - Federico Granell - Roma, Dora Diamanti 3041 utenti online in questo momento
exibart.com
 
community
Exibart.segnala
Blog
recensioni
rubriche
         
 

fino al 26.II.2011
Federico Granell
Roma, Dora Diamanti

   
 Visioni sospese tra realtà e metafisica. La prima mostra dopo la scomparsa di Dora è frutto di un suo progetto. L’intuizione che un soffio separa il sonno dalla morte... lori adragna 
 
pubblicato
È uno dei più antichi topos letterari, l’analogia sonno-morte. Riflesso di un turbamento ancestrale esplicito nella Grecia omerica, dove Hypnos e Thanatos erano i gemelli partoriti dalla Notte. Difficile non coglierne il senso profondo nello spazio saturo d’emozione. Somnum, la prima mostra dopo la scomparsa di Dora Diamanti, è realizzata da un suo progetto, frutto dell’intuizione - rivela Maria Paola, figlia della gallerista - che un soffio separa il sonno dalla morte.
Ecco allora riflettersi sottilmente nelle visioni, sospese tra realtà e metafisica, di Federico Granell (Cangas del Narcea,1974 1974) alla sua prima personale in Italia. In esposizione due diversi momenti della sua opera, ben definiti dall’allestimento. L’installazione pittorica nella sala al piano terra è composta da dipinti e disegni con alla base un attento lavoro fotografico. Spazi urbani che non trascrivono il reale, ma ne assemblano elementi per esprimere atmosfere, pensieri. "Il delicato meccanismo emozionale, rende oggettiva una complessa rete di significati astratti”, scrive Micòl di Veroli, curatrice della mostra.
Nelle tele predomina il grigio. Qualche accensione luministica: nell’azzurro di un impermeabile, nel rosso di una borsa di donna, nel giallo delle rare auto, perse nella metafora di un incrocio. Figure anonime, lillipuziane, che non interagiscono, non comunicano. Vagano o sostano in fila fianco a fianco, nella luce morbida, nell'immensità onirica di spazi asettici. Sono riprese da lontano, dall’alto, senza assecondare la voglia dell’osservatore di conoscere la trama della narrazione, anzi tralasciandone volutamente una parte "fuori cornice”, alla maniera di Gursky.
Federico Granell - Somnum - 2010 - gesso, vetroresina e fibra ottica - dimensione naturale
Se il sonno è anche un volo, una forma di viaggio, un’aerea congiunzione di spazi e temi, la visione dell’artista è invece statica. Una sospensione. Rompe la logica consequenziale degli eventi e s’inscena senza preamboli. Le figure sono congelate sullo sfondo monocromatico, dall’istantaneo sguardo. Come di chi si affacci su un paesaggio imprevisto. Come nei sogni. Nessuna possibile interazione del soggetto contemplante con il contemplato.
Il senso di solitudine degli uomini e dei luoghi può richiamare gli scenari di Hopper. Specie nei disegni, Granell sembra quasi ispirarsi alla celebre acquaforte Night shadows. Anche qui, come nell’opera dell’artista americano, le ombre lunghe giocano un ruolo fondamentale. In una serie di piccoli quadri, le silhouette dei personaggi/gnomoni ripetute a orari differenti trasformano l’insieme in una simbolica meridiana del non-tempo.
Federico Granell - Queue - 2008 - olio su tela - cm 195x130
L’installazione al piano inferiore, seppure meno incisiva, risulta di grande impatto emotivo. Il bagliore del fascio di fibre ottiche avvolge, sostiene, eleva verso l’alto una figura umana, vibra e pulsa nello spazio oscurato, sembra quasi che stia respirando. "La luce e l’aura di energia divengono un ponte tra due dimensioni e anche il tempo si scioglie in un liquido alternarsi di stati di coscienza e incoscienza, attraverso i quali scorre l’esperienza terrena (Micòl di Veroli).

lori adragna
mostra visitata il 16 dicembre 2010


dal 16 dicembre 2010 al 26 febbraio 2011
Federico Granell - Somnum
a cura di Micòl Di Veroli
Dora Diamanti Arte Contemporanea
Via del Pellegrino, 60 (zona campo de' Fiori) - 00186 Roma
Orario: da lunedì a sabato ore 15.30-19.30
Ingresso libero
Info: tel. +39 0668804574;
info@doradiamanti.it; www.doradiamanti.it

[exibart]

 


strumenti
inserisci un commento alla notizia
vedi la scheda tecnica dell'evento
versione in pdf
versione solo testo
le altre recensioni di lori adragna
vedi calendario delle mostre nella provincia Roma
registrati ad Exibart
invia la notizia ad un amico
indice dei nomi: Dora Diamanti, Edward Hopper, Federico Granell, lori adragna, Micòl di Veroli
 

trovamostre
@exibart on instagram