Fino al 31.VIII.2002 - FullContact - Siracusa, Galleria Civica Montevergini 3101 utenti online in questo momento
exibart.com
 
community
Express
15/06/2019
Libri, film, interviste. A Milano, Gucci punta tutto su Harmony Korine
15/06/2019
David LaChapelle firma il calendario Lavazza 2020
14/06/2019
Tutti i segreti per un ritratto postmoderno. Mostra e talk alla RUFA
+ archivio express
Exibart.segnala
Blog
recensioni
rubriche
         
 

Fino al 31.VIII.2002
FullContact
Siracusa, Galleria Civica Montevergini

   
 E' la scintilla un secondo prima del luccichìo, è l'epidermide che diventa abbraccio o urto, è l'incontro di due entità che appena un secondo fa non sapevano nulla l'una dell'altra e che adesso condividono una prospettiva coincidente o diametralmente opposta. Ecco il contatto… Paola Nicita 
 
pubblicato
In questa strada buia da percorrere, il sentimento si può trasformare in attrazione oppure in repulsione, per colpa e per merito di una miscela psicochimica dalla formula misteriosa, che investe i meccanismi più ancestrali e complessi dell'esistenza umana, e che parallelamente registra
fedelmente i mutamenti -vistosi o sotterranei- dello spirito del tempo. Con il contatto investighiamo i nostri simili, la società e noi stessi, ponendoci dinnanzi ad uno specchio sfaccettato che rimanda indietro immagini a sorpresa. E sono proprio molte di queste a rappresentare uno sguardo o un ragionamento presenti in "FullConctat", la mostra curata dal collettivo di critici Supe&go (Sergio Risaliti, Salvatore Lacagnina e Caroline Corbetta) allestita negli spazi della Civica Galleria d'arte contemporanea Montevergini di Siracusa. Venti gli artisti invitati per leggere attraverso i linguaggi del video, della pittura, della perfomance e dell'immagine fotografica le differenti declinazioni dell'idea di contatto, anzi di "contatto totale", in un emblematico corpo a corpo tra fisicità e ideologia, sentire comune e attrazione tra differenze. Il contatto può essere ricercato appositamente, come nella foto di Marcello Maloberti, ed ecco alcune persone trattenute da cinghie che si sporgono sui passanti del marciapiede, che li toccano o li scansano; oppure può essere un momento rituale al quale occorre prepararsi con attenzione, magari indossando l'abito dallo speciale tessuto "a prova di assalti di pit-bull e uomini" che Alcia Framis espone su un manichino, invitando il pubblico ad indossarlo e specchiarsi. Battaglia d'amore per Chris Cunnigham, che presenta il celebre video "Flex", e intreccio di canti con voci maschili e femminili per Shirin Neshat, con "Turbolence", il contatto si trasforma in immagini di Alicia Framisgrande forza evocativa nelle splendide fotografie di Naomi Fisher. Paola De Pietri raconta nelle sue immagini fotografiche dalla rara forza pittorica il contatto tra opposti, ed ecco la lava dell'Etna che lascia spazio a frammenti di neve, il bianco al nero, il freddo al caldo. Ancora elementi della natura come il vento e le scintille animano il bel lavoro di Micol Assael, che scompiglia i capelli ai visitatori proponendo una forma di contatto che al contempo attrae e respinge. E' solo un contatto uditivo per Domenico Mangano, che presenta una installazione dove si inseguono voci di film e registrazioni fatte per strada, mentre Satoshi Hirose per l'inaugurazione ha proposto l'incontro dell'olfatto e del gusto, offrendo ai visitatori dei bicchieri di succo di limone. Nel video di Uri Tzaig si gioca una partita tra squadre con la stessa divisa che si affrontano su un pavimento che rimpicciolisce, ed ecco che il gioco diviene metafora di uno scontro politico, quello israelo-palestinese, quanto mai attuale. Ancora in mostra la grande pittura di Bartélémy Toguo, la riproduzione della foto che il pubblico può portar via di Sara Rossi, le immagini fotografiche di Sabrina Torelli e di Lara Favaretto i video di Armin Linke e di Herik Hakansonn, le installazioni di Gianni Caravaggio, di Letizia Cariello e ancora di Marcello Maloberti.
Durante l'inaugurazione è stato presentato il progetto audiovisivo “Macchina disorganizzata" di Cane CapoVolto- ricerca del contatto tra uomo e macchina- e la versione integrale del video "Odissey" della campagna pubblicitaria Levi's 2002.

paola nicita


Siracusa- Galleria Civica Arte Contemporanea Montevergini Via S. Lucia alla Badia, 1 "FullConctat" a cura di Super&go (Sergio Risaliti, salvatore Lacagnina, Caroline Corbetta) in collaborazione con Start Project, Firenze. Apertura: 9-13; 17-21, ingresso libero. Info 093124902 montevergini@libero.it
Realizato dal Comune di Siracusa, assessorato ai Beni culturali della Regione, Aapit Siracusa, Aat Siracusa. Fino al 31.VIII.2002


[exibart]
 


strumenti
inserisci un commento alla notizia
versione in pdf
versione solo testo
le altre recensioni di Paola Nicita
vedi calendario delle mostre nella provincia Siracusa
registrati ad Exibart
invia la notizia ad un amico
indice dei nomi: Armin Linke, Caroline Corbetta, Domenico Mangano, Gianni Caravaggio, Lara Favaretto, Letizia Cariello, Marcello Maloberti, Micol Assael, Naomi Fisher, Paola De Pietri, Paola Nicita, Rossi, Sabrina Torelli, Salvatore Lacagnina, Sara Rossi, Satoshi Hirose, Sergio Risaliti, Shirin Neshat
 

2 commenti trovati  

13/10/2002
Carmelo Bene
Inbalsamatori di professione.

12/07/2002
c.a.s.a., italia
chiedete a risaliti dei suoi viaggi in giappone molto costosi fatti quando era alle papesse.......... e basta con ste cose tristi "full contact ecco il contatto....ma chi le scrive queste cose aiuto!!
e poi nessun artista valido siciliano presente!!
che vergogna ancora non conoscono la realta artistci e"quella vera"
e gia cominciano ad inquinare abusivamente grazie a contatti politici .......che sono un programma!!!
riflettete su quanto siete ridicoli!!


Il navigatore dell'arte
trovamostre
@exibart on instagram