Fino al 24.VI.2017 - Marc Johnson, Sacre de Printemps - Les 3 Cha, Châteaugiron 3133 utenti online in questo momento
exibart.com
 
community
Exibart.segnala
Blog
recensioni
rubriche
         
 

Fino al 24.VI.2017
Marc Johnson, Sacre de Printemps
Les 3 Cha, Châteaugiron

   
  Anne-Marie Melster  
 
Fino al 24.VI.2017 - Marc Johnson, Sacre de Printemps - Les 3 Cha, Châteaugiron
pubblicato

Marc Johnson, un artista Franco-Beninese che vive e lavora a Parigi, esplora l’intersezione tra arte, scienza e tecnologia, un artista da tenere d’occhio. Egli è autore di Yùyù, un breve video artistico che ritrae un apicoltore Cinese di Chongqing, che celebra un rito di primavera in onore delle api e all’equilibrio della natura.
Il film crea un ambiente unico, uno splendido paesaggio nel quale l’apicoltore  Shé Zuo Bīn viene completamente ricoperto dalle sue api, fidandosi di loro e stabilendo un legame tra l’uomo e la natura, un rito primaverile eseguito ogni anno in Aprile chiedendo alla madre terra di sostenere il lavoro delle api per la stagione successiva. Un affascinante panorama sonoro accompagna le immagini mozzafiato di questa performance ed il naturale ambiente urbano del film.
Il video è stato proiettato in tutto il mondo inclusi il  Festival  di Berlino e il Sundance Film Festival. Il film è il punto di partenza di questa  mostra personale a Les 3 Cha, nella magica città di Châteaugiron, vicino a Rennes, Bretagna, Francia.
Les 3 Cha è il centro di Arte Contemporanea che prende vita dal delicato restauro della cappella medioevale del castello che ora ospita il Municipio. L’ambiente perfetto per la mostra Sacre de Printemps, un omaggio alla natura, all’essere umano come ponte tra cielo  e terra, secondo la concezione Cinese tradizionale.
Lo spettatore entra in questo luogo sconsacrato, silenzio e pace lo avvolgono mentre presto il rumore delle operose api prenderà la sua totale attenzione.

null

Il video  YúYú (una proiezione su larga scala, 15 min 4 sec) occupa la parte finale della navata centrale della cappella ed è giustapposto al video Busyness (grande schermo a led, 49 sec)  nella parte riservata precedentemente  al coro della cappella, alcune fotografie- che fanno visualizzare il contesto dei video attraverso dei  ritratti (apside) ed il paesaggio (navata centrale tra le due istallazioni video)- arricchiscono l’esperienza visiva e sonora, sono state posizionate  su dei cavalletti trasformandole in elementi mobili, effimeri, in qualche modo fluttuano nello spazio, come i suoni e le immagini delle api.
Mentre YúYú mostra la performance nel suo insieme e dipinge  lo spettatore in un immagine più ampia del legame tra uomo e natura, Busyness riguarda interamente il lavoro operoso delle piccole creature, la confusione delle migliaia di api che cercano di eseguire i compiti del loro duro lavoro presto, dopo una riflessione, il tutto diventa una fabbrica strutturata dove ogni piccola ape ha la sua specifica funzione.
Il visitatore comprende quanto fragile sia l’equilibrio della natura, e quanto ancora più fragile possa essere nel caso in cui le api sparissero dal pianeta. Esse sono impegnate ad impollinare, mantenendo in vita la natura e contribuendo al nutrimento degli esseri umani, pacifiche e concentrate sul loro lavoro. I video risultano essere abbaglianti ad un primo sguardo, questo effetto perturbante è causato dalla connotazione di pericolo che associamo generalmente a tali insetti, in particolare al suono che producono. Ma dopo un poco ci sentiamo a nostro agio, quello che era un suono allarmante ora risulta essere quasi rilassante, trasportandoci in una sorta di trance, come Shé Zuo Bīn nella sua performance, dimentichiamo le paure e godiamo del ronzio delle api.
La cappella diventa un luogo dove cielo e terra si incontrano, le api costruiscono il ponte, mentre l’apicoltore celebra il rito della primavera, una bella metafora.


Anne-Marie Melster 
mostra visitata il 22 aprile 

Dal 15 aprile al 24 giugno 2017
Marc Johnson: Sacre du printemps
Les 3 Cha 
Le Château – Boulevard Julien et Pierre Gourdel – 35410 Châteaugiron 
Orari: da martedì a venerdì dalle 14:00 alle 17:00, 
sabato dalle 10:00 alle 12:00 e dalle 14:00 alle 18:00


 


strumenti
inserisci un commento alla notizia
versione in pdf
versione solo testo
le altre recensioni di Anne-Marie Melster
registrati ad Exibart
invia la notizia ad un amico
 

trovamostre
@exibart on instagram