Fino al 30.VI.2017 - Liliana Moro, Ouverture - Galleria Francesco Pantaleone, MIlano 3113 utenti online in questo momento
exibart.com
 
community
Exibart.segnala
Blog
recensioni
rubriche
         
 

Fino al 30.VI.2017
Liliana Moro, Ouverture
Galleria Francesco Pantaleone, MIlano

   
  Giulia Capodiferro 
 
Fino al 30.VI.2017 - Liliana Moro, Ouverture - Galleria Francesco Pantaleone, MIlano
pubblicato

Liliana Moro, classe 1961, con il progetto espositivo "Ouverture”, inaugura la nuova galleria milanese di Francesco Pantaleone. Parliamo di un progetto molto importante, determinante per affermare il legame decennale tra il gallerista e l’artista, definendo il grande lavoro di entrambi.
La semplicità dei lavori esposti si riflette in un ambiente bianco e raffinato. La riflessione approfondita sull’arte contemporanea di Liliana Moro si espande nelle due opere esposte: due gruppi di sculture, nature morte essenziali, ma ricche di forza espressiva. 
All’ingresso, nel primo ambiente della galleria troviamo "Ouverture” il gruppo scultoreo che da il titolo alla mostra: le teste di due gatti realizzati mediante la fusione in stagno, vengono addossati a due crick industriali e accanto, 5 mandarini e un insieme di 24 coppie di ciliegie in ceramica smaltata, fanno da contorno all’opera stessa; sono opere rigorose, pure e raffinate che esprimono l’essenzialità unita allo stesso modo, al "senso profondo di contemporaneità” di Liliana Moro.

null
Liliana Moro, Ouverture, 2017, fusione in stagno, cric industriali, 24 coppie di ciliegie in ceramica invetriata, 5 mandarini in ceramica invetriata

A seguire, nella seconda e ultima stanza della galleria, sulle pareti sono presenti dei disegni: il tema ludico, giocoso richiama la seconda natura morta presente sul pavimento, in un evidente rimando alla scena iniziale del banchetto allestito nel film " La Ricotta” di Pier Paolo Pasolini.
Sul pavimento, le ciliegie bianche, si contrappongono alla terracotta nera non smaltata dell’uva, riflettendosi nei disegni sulle pareti, dove il tema ludico si intreccia nelle quattro cornici mediante un linguaggio sottile e delicato. Il senso acuto dell’artista si ritrova nelle sculture, invitando lo spettatore a osservare attentamente le opere, andando oltre la semplicità delle forme prodotte.
Liliana Moro è tra i più importanti artisti del XX secolo. Dopo la formazione all’Accademia di Brera con Fabro, fonda nel 1989 insieme ad altri artisti lo Spazio di via Lazzaro Palazzi, chiuso poi nel 1993; ha esposto a Documenta e alla Biennale di Venezia (1993). Il suo lavoro è conosciuto a livello internazionale e le sue opere sono presenti in numerose collezioni pubbliche e private.

Giulia Capodiferro
mostra visitata il 19 maggio

Dal 29 marzo al 30 giugno
Liliana Moro, Ouverture
Galleria Francesco Pantaleone
Via San Rocco 11, Milano
Orari: da martedì a sabato dalle 15.30 alle 19.30
Info: www.fpac.it, info@fpac.it

 


strumenti
inserisci un commento alla notizia
versione in pdf
versione solo testo
le altre recensioni di Giulia Capodiferro
registrati ad Exibart
invia la notizia ad un amico
 

trovamostre
@exibart on instagram