Fino al 17.III.2018 - Francesca Matarazzo, Ipergrafie - Mucciaccia Contemporary, Roma 3102 utenti online in questo momento
exibart.com
 
community
Express
17/10/2018
Pompei: un'iscrizione cambia la data dell'eruzione che distrusse la città
17/10/2018
Addio a Mel Ramos. L’artista pop che scandalizzò Leo Castelli
16/10/2018
Allestimenti digitali. Ultime settimane per le iscrizioni al Master dell'Università Iuav di Venezia
+ archivio express
Exibart.segnala
Blog
recensioni
rubriche
         
 

Fino al 17.III.2018
Francesca Matarazzo, Ipergrafie
Mucciaccia Contemporary, Roma

   
  Valeria Parisi 
 
Fino al 17.III.2018 - Francesca Matarazzo, Ipergrafie - Mucciaccia Contemporary, Roma
pubblicato

La mostra è un cammino introspettivo che Francesca Matarazzo, artista partenopea alla sua prima personale romana a cura di Giulia Abate, fa compiere allo spettatore sulle pareti della galleria Mucciaccia Contemporary servendosi degli scrittori di ieri e di oggi.
Le parole emergono dalla tela in eruzioni materiche monocrome, o sono incise su alluminio o ancora vengono stampate su ardesia. Le frasi ricostruiscono il vissuto dell’artista e l’aiutano a ricollegare i punti del suo percorso di vita. La ripetizione compulsiva della scrittura è per la Matarazzo un modo per fissare un concetto, per condividerlo e allo stesso tempo per eternare il livello di consapevolezza raggiunto, il momento di presa di coscienza e di svolta. 
Una crisi d’identità, ripercorsa attraverso brani tratti da Pirandello e Pessoa, è auspicabile per compiere la riflessione e l’azione necessaria a rimuovere la maschera della frustrazione e dell’infelicità che indossiamo, quel fardello mentale ed emotivo che ci portiamo dietro e che sopportiamo giorno dopo giorno. 

null
Installation view Francesca Matarrazzo, Ipergrafie, 16 febbraio-17 marzo 2018 Mucciaccia Contemporary, Roma. Ph. @Dino Scumaci

Lentamente muore (Martha Medeiros, 2000) chi non ha il coraggio di cambiare e vivere senza maschera, perché c’è un tempo definito e bisogna tenerne conto. Il tempo che abbiamo a disposizione è limitato e non si può pensare di annoiarsi o di essere insoddisfatti.  
Sulle orme di Pasolini dovremmo seguire un modello personale perché chi non ha il coraggio di esprimere la propria individualità è condannato a vivere in un inferno. 
Negare se stessi è la causa del disagio, del tormento di un’esistenza imprigionata dove la personalità non è libera di manifestarsi e dove la mediocrità prende il sopravvento per paura di osare e compiere un salto nel buio. 
La vita è un viaggio che spaventa ma la paura può essere vinta con l’amore - narrato dai versi di Neruda, Montale e Salinas – un sentimento molto sottovalutato ma che rende forti.
Alcune frasi sono più leggibili di altre per provocare l’interesse del visitatore che viene messo nella condizione di scegliere se intraprendere o meno il viaggio introspettivo. 
La mostra si chiude con un fotogramma tratto dal film di Pasolini "Salò e le 120 giornate di Sodoma”, un invito agli uomini e alle donne di mettersi a nudo ed incamminarsi nella vita senza mediazioni ma tornando a meditare e a riconsiderare i sentimenti.
Tra le opere più riuscite Lentamente muore (2017) dove la poesia della scrittrice brasiliana si dipana sulla tela senza spazi tra le parole e i versi, senza tener conto delle regole sintattiche, ma le parole che la compongono sembrano fluire tutte di seguito. Sono unite, tenute insieme come da un filo, come se il pensiero fosse emerso dalla memoria e si fosse fissato sulla tela. 

Valeria Parisi
Mostra visitata il 16 febbraio 2018

Dal 16 febbraio al 17 marzo 2018
Francesca Matarazzo, Ipergrafie
Mucciaccia Contemporary 
piazza Borghese 1/A - 00186 Roma
Orari: martedì -  sabato, 10.30 – 19.00; domenica e lunedì chiuso 
Info: +39 06 68309404 | info@mucciacciacontemporary.com|mucciacciacontemporary.com

 


strumenti
inserisci un commento alla notizia
versione in pdf
versione solo testo
le altre recensioni di Valeria Parisi
registrati ad Exibart
invia la notizia ad un amico
 

Il navigatore dell'arte
trovamostre
@exibart on instagram